Come investire ad Aprile 2021: punto su bitcoin, vaccino e turistico

0
49
Come investire ad aprile 2021 o fare trading online

In questo articolo offriamo alcuni spunti per chi desidera investire ad aprile 2021 o fare trading online. Non si tratta di consigli o di sollecitazioni all’investimento, ma di riflessioni da valutare personalmente prima di effettuare qualsiasi operazione sui mercati finanziari.

Questo mese focalizzeremo l’attenzione su bitcoin e altre criptovalute, azioni Johnson & Johnson e di di altre società produttrici di vaccini, titoli azionari del settore turistico e alcune materie prime.

Bitcoin per investire ad aprile 2021, scelta giusta?

Il prezzo del bitcoin ha cambiato linea di supporto, che ora si trova intorno ai 50 mila anziché intorno ai 40 mila. Infatti, ormai da un mese la quotazione del BTC, sebbene oscillando parecchio, non è mai scesa sotto tale livello.

Grafico prezzo bitcoin 8 aprile 2021

In questo grafico, vediamo come il prezzo del bitcoin sia prima arrivato a sfondare quota 60 mila il 13 marzo, per poi scendere fino a 51 mila il 25 marzo. Successivamente, è risalito nuovamente attorno a quota 60 mila. Diventerà questo il nuovo supporto?

È presto per dirlo. Non è escluso possa continuare la sua corsa e puntare a 70 mila per il mese di aprile, così come non è escluso che possa scendere sotto quota 50 mila. Tutto dipenderà da ciò che accadrà e in particolare occorre prestare attenzione alle news ad esso attinenti.

Le news sul bitcoin sono fondamentali per chi preferisce fare trading piuttosto che investire. Infatti, chi fa trading online cerca dei risultati in breve tempo in base alle (forti) variazioni di prezzo della criptovaluta, perciò aprire una posizione al momento giusto (es. negli istanti immediatamente successivi ad una notizia importante per il bitcoin) può fare la differenza.

Esempi di ottime notizie per il bitcoin possono essere:

  • Grandi aziende che decidono di accettare pagamenti in bitcoin
  • Grandi società, grandi investitori, o importanti fondi che decidono d’investire in bitcoin
  • Paesi che prendono iniziative sulla regolamentazione del bitcoin per i pagamenti

Questi sono solo tre fattori, ma quelli che possono influire più positivamente sul titolo. Allo stesso modo, vi possono essere fattori negativi che al momento includono soprattutto la possibilità che vi siano momenti di vendita importanti, che spingono a vendere il titolo. Altri fattori, come ad esempio la preoccupazione dei governi o regolamentazioni contro il bitcoin, al momento sembrano essere lontane, poiché il bitcoin è diventato sempre più “istituzionale” (tra fondi, grandi investitori ecc.).

Il momento per il bitcoin è certamente favorevole. Per quanto riguarda se sia meglio investire (a lungo termine) o fare trading, ciò dipende dai propri obiettivi e dalle proprie esigenze (oltre che dal proprio budget).

Azioni Johnson & Johnson

Le azioni Johnson & Johnson non offrono molte variazioni repentine nel brevissimo termine, ma si sono mostrate decisamente molto interessanti per l’investimento, anche durante la pandemia. Infatti, come si può vedere dal grafico, la quotazione del titolo Johnson & Johnson è molto solida e nel 2021 il suo prezzo medio è rimasto ben al di sopra delle medie precedenti.

Grafico azioni Johnson & Johnson 8 aprile 2021

Tuttavia, il vaccino non è la (sola) spiegazione. Infatti, a contribuire al successo delle azioni Johnson & Johnson vi è la solidità dell’azienda, che offre un ventaglio di prodotti molto e ben diversificato. Inoltre, va detto che le azioni Johnson & Johnson già piacevano molto agli investitori, per via del dividendo che ha aumentato per 60 anni di seguito. Proprio così. Quindi, con l’arrivo del vaccino, sebbene non vi saranno introiti ad esso relativi (l’azienda ha deciso di coprire solo i costi), vi sarà comunque un’onda positiva per il brand, che si dimostra di alta qualità e attento alla ricerca.

Proprio quest’ultimo fattore interessa anche le altre aziende produttrici di vaccini, come ad esempio Pfizer. Sebbene il titolo non stia andando benissimo, comunque potrà puntare sui benefici che il brand dovrebbe ottenere nel lungo periodo.

Per quanto riguarda Pfizer, all’inizio non era ben chiaro che non vi sarebbero stati benefici sui profitti proporzionali alle vendite di vaccino, perciò in un primo momento il titolo è esploso (ricordiamo che è stato il promo vaccino autorizzato), per poi scendere subito dopo. Con Johnson & Johnson ciò non sta accadendo, perciò il titolo è semplicemente più stabile e fisiologicamente più performante.

Azioni del settore turistico

Alcune azioni del settore turistico, come ad esempio le azioni Booking (di Booking.com), hanno seguito l’andamento che molti indici e azioni hanno segnato dall’inizio della pandemia: dopo un tracollo a marzo 2020, hanno recuperato alla grande e superato i propri massimi storici. All’inizio del 2021 le azioni Booking hanno visto un momentaneo ribasso, ma per poi riprendere il proprio cammino verso i nuovi massimi di sempre.

Grafico azioni Booking, 8 aprile 2021

Perché è importante il settore alberghiero (hotels ecc.)? Perché man mano che il problema Covid verrà risolto, la gente inizierà a programmare le vacanze per svagarsi. Chi di voi non vede l’ora di farsi un bel viaggio? Ecco, la motivazione è proprio questa.

Ebbene, aprile è un ottimo mese per le prenotazioni, per chi desidera organizzarsi in anticipo. Ma è anche un ottimo mese per chi desidera investire in modo preventivo, prima che il probabile boom abbia inizio. I grafici già denotano un andamento al rialzo, che a scanso di gravi accadimenti potrebbero mostrare una forte accelerazione nei prossimi mesi.

I titoli da tenere d’occhio, in tal senso, sono tutti quelli legati alle strutture ricettive e all’accoglienza: Booking.com, AirBnB, Expedia ecc. Qui sotto, ad esempio, vediamo il grafico relativo alle azioni Expedia.

Grafico delle azioni Expedia 8 aprile 2021

Petrolio da tenere d’occhio per il trading online

Un altro asset sul quale accendiamo i riflettori è il petrolio. Infatti, l’OPEC in questi ultimi giorni ha deciso di allentare la presa sui tagli della produzione, perciò essendoci più produzione e quindi più offerta, il prezzo potrebbe diminuire. Quanto, tuttavia, non è dato saperlo, perché dipenderà dall’evoluzione della pandemia in corso, che ha un peso enorme sulla domanda. Se l’economia è frenata dai lockdown o dalla crisi economica in generale, il nuovo petrolio in offerta potrebbe essere venduto a “prezzi scontati”.

Grafico del prezzo del petrolio 8 aprile 2021

Ad ogni modo, si tratta di un’operazione graduale e non di un “liberi tutti”, perciò non arriveranno oceani di petrolio sul mercato. Delle quantità maggiori rispetto a quella attuale. Il prezzo, nel momento in cui questo articolo viene redatto, si trova a 59,53$.

Preferisci copiare i TOP Trader?

Da oggi è possibile copiare automaticamente i migliori trader al mondo con la piattaforma di eToro. Scelgi i trader più performanti che vuoi copiare e replica con facilità le operazioni. Scopri come funziona

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here