Investire nel 2015: Azioni Apple

0
3100
le azioni apple 2015 potrebbero ottenere ulteriori rialzi

le azioni apple 2015 potrebbero ottenere ulteriori rialziTra le azioni più interessanti su cui investire nel 2015 troviamo le azioni Apple per i motivi che vedremo in questo articolo. Oltre ad aspetti sicuramente attraenti, solleveremo anche qualche dubbio su altri che potrebbero invece causare qualche piccolo arresto nella corsa al rialzo che si sta verificando negli ultimi mesi. Tuttavia, ci sono molte più certezze per i fattori positivi mentre per i fattori negativi vi sono solo dubbi. In pratica, è la situazione perfetta per investire su un titolo azionario, che ovviamente conoscete tutti, da diversi anni.

Anche se le feste ormai sono arrivate e gli acquisti per Natale hanno preso il via da diversi giorni, vi sono delle società azionarie che oltre a vendere molti prodotti durante questo periodo e quindi vedere confermarsi o addirittura rafforzarsi il valore delle loro azioni, ve ne sono alcune che oltre ai giorni natalizi possono contare sulle aspettative del 2015. Un esempio fra tutti è Apple, la famosa società produttrice degli iPhone, che proprio grazie all’uscita dei nuovi prodotti ha visto incrementare il valore delle sue azioni andando a sfondare quota 100$ nell’ultimo trimestre fiscale, che si badi non è quello del 31 dicembre. In questo momento, per Apple, ci troviamo già nel primo trimestre fiscale del 2015, per il quale è previsto un ulteriore rialzo.

Grandi Risultati nel 2014

Soltanto nell’ultimo anno fiscale la Apple ha ottenuto un aumento del 40% e se lo paragoniamo all’indice S&P 500, formato dalle 500 aziende più capitalizzate degli USA, possiamo capire che ha viaggiato ad una velocità di tre volte superiore alla media. Si è tornati a dei livelli che fino a qualche anno fa erano “impensabili”, poiché la concorrenza si è fatta sempre più spietata e l’avvento dei prodotti samsung hanno rischiato di frenare i fasti della Apple. Non è stato così. La Apple ha di fatto dato ulteriore dimostrazione al fatto che i consumatori affezionati ad un marchio non lo lasciano solo perché qualcuno offre qualcosa di più economico, ed inoltre c’è sempre la cosiddetta “tendenza”. Tuttavia la tendenza così come viene, può anche andare, ma per il momento la Apple può fare sonni tranquilli. Oltre alla tendenza, inoltre, Apple può contare sul sistema iTunes, sempre più tra i preferiti, e la crescita di sviluppatori di app compatibili con il sistema di Apple.

Durante questi giorni di acquisti natalizi l’iPhone 6 sarà messo alla prova anche sui banchi italiani, come ormai tradizione vuole da qualche anno. Il natale diventa di fatto il terreno di sfida dei grandi marchi tecnologici, con la telefonia in testa. Fino a un paio d’anni fa si dibatteva molto anche di desktop, dove la Apple usciva con i suoi “Air”, ma dato che oggi la connettività su smartphone e tablet è pressoché uguale a quella dei desktop (e in alcuni casi anche superiore), la battaglia si svolge principalmente su questo campo.

Proprio questa ondata di acquisti natalizi nei paesi extra-statunitensi (passatecela) potrebbe essere la rampa di lancio delle azioni Apple nel 2015, anno in cui potrebbero crescere ancora di valore.

Nuovi prodotti Apple

I prodotti su cui può puntare Apple sono l’iPhone 6 e l’iPhone 6 Plus. La richiesta per questi due modelli è stata smisurata fin dall’inizio. Ricorderete sicuramente nei tg le varie immagini della gente accampata fuori dai negozi di tutto il mondo (tra cui le misteriose file di cinesi a New York). Ebbene, quest’anno ha fatturato 39 milioni di unità nel solo quarto e ultimo trimestre fiscale, un record che è andato a battere persino quello dell’anno scorso pari a 34 milioni. Si tratta di un risultato da paura anche considerato il momento non proprio florido delle economie europee e della Cina, dove tra l’altro arriverà un’altra ondata di milioni per gli iPhone 6.

Ai telefoni si aggiunge anche l’Apple Watch, che presto invaderà i nostri mercati e per il quale si pronostica un 10% degli utenti Apple interessati ad un suo acquisto. Potrebbe uscire in prossimità della festa di San Valentino o poco più avanti, verso Pasqua. Molto probabilmente, in Italia potrebbero avere un impatto simile a quello che ebbe lo Swatch negli anni 80, sopratutto tra i giovanissimi, anche se molto dipenderà dalle scelte stilistiche che la stessa Apple deciderà di adottare e soprattutto dal costo con cui arriverà sul mercato. Si tratterà di un prodotto abbastanza ambiguo che non si può inserire in un contesto di ottimismo per le azioni, poiché da molti non è considerato esteticamente apprezzabile. La comodità di avere un aggeggio alla James Bond per restare in contatto con gli amici potrebbe anche esserci, ma il costo e il design potrebbero non aiutare. Dall’altro canto, potrebbero invece farlo delle applicazioni legate al fitness e alla salute, per cui portare un prodotto Apple al polso potrebbe non solo essere comodo per chi va a correre misurando distanze e tempi, ma anche creare nuove tendenze di “footing”. Magari la Apple aiuterà tanti a tenersi in forma, chissà.

Trarre profitto negoziando su azioni Apple

Come trarre profitto da questa situazione positiva? Come trarre profitto dal molto probabile trend al rialzo delle azioni Apple nel 2015? Facile, almeno per noi: con il trading online. In questo grafico in tempo reale presentiamo i CFD delle azioni Apple che hanno ottenuto dei rialzi che potrete meglio apprezzare cliccando sul pulsantino “1d”. Come potete vedere il 2014 è stato un anno decisamente eccezionale per questo titolo che non è stato mai statico ma che ben risponde ai feedback del mercato. L’anno 2014 è stato un anno eccezionale poiché i prodotti hanno avuto un risultato eccezionale, perciò se credete che la Apple potrà avere un successo di vendite anche nel resto del mondo, non dovrete fare altro che negoziare al rialzo sfruttando l’effetto leva.

Preferisci copiare i TOP Trader?

Da oggi è possibile copiare automaticamente i migliori trader al mondo con la piattaforma di eToro. Scelgi i trader più performanti che vuoi copiare e replica con facilità le operazioni. Scopri come funziona