Trade.com VS Plus500, confronto tra i due broker CFD

0
3059
Confronto tra Trade.com e Plus500 broker CFD per il trading online

Qual è il miglior broker tra Plus500 e Trade.com? In questo articolo andremo a confrontare le offerte dei due broker, mettendo in risalto gli aspetti dell’usabilità della piattaforma, i costi, il servizio clienti ed altro ancora.

Prima di iniziare teniamo a precisare che entrambi i broker sono regolamentati in Europa, autorizzati ad operare in Italia e noti a livello internazionale, anche se per motivi diversi. Tra i due, in Italia è certamente più popolare Plus500.

Per provarle subito con un conto demo gratuito: accedi qui a Plus500 oppure accedi qui a Trade.com.

Confronto tra Plus500 e Trade.com

Trade.comPlus500
Data di fondazione20132008
RegolamentazioneCySECCySEC
Iscrizione Consob
TipologiaMarket MakerMarket Maker
StrumentoCFD, DMACFD
SpreadMedioCompetitivo
Leva massima1:301:30
Asset negoziabili2000+2000+
CFD su cripto517
CFD su azioni1000+1000+
Deposito minimo100€100€
Trade minimoDipende dall’assetDipende dall’asset
Web Trader
App Mobile
MetaTrader 4No
Demo GratuitaSì – 10.000€Sì – 40.000€
Chat con utentiNoNo
Trailing StopNo
Difficoltà utilizzoFacileFacile
Materiale formativoNoNo

Nella tabella qui sopra emergono una serie di punti molto importanti ai fini del confronto fra i due broker.

Innanzitutto, lo spread. Plus500 è decisamente più competitivo sullo spread rispetto a Trade.com. Si tratta di un fattore importante, considerando che lo spread rappresenta il principale costo per il trader. Certo, vi sono anche le commissioni di overnight, ma hanno un minore impatto. Inoltre, per chi fa un trading intraday, magari aprendo numerose posizioni anche nella stessa ora, uno spread stretto è essenziale.

Un’altra differenza sta nella possibilità di utilizzare MetaTrader 4. Questa è un’opzione che offre Trade.com, mentre Plus500 consente di accedere solo alla sua (peraltro ottima) piattaforma.

Si noti bene che, oltre ai CFD, Trade.com offre la possibilità di operare con DMA, ovvero Direct Market Access, la modalità di accesso diretto al mercato, effettuando ordini buy e sell direttamente sui mercati globali con prezzi d’esecuzione convenienti. Questo servizio è implementato da Interactive Brokers.

Trade.com vs Plus500, regolamentazione

Regolamentazione Trade.com

Trade.com è regolamentato da CySEC l’autorità di vigilanza con sede a Cipro. Gode inoltre dell’autorizzazione Consob e dell’iscrizione all’apposito registro.

Il broker Trade.com è gestita da Trade Capital Markets Ltd. Al momento consente di operare da tutto il mondo tranne Giappone, Canada, Stati Uniti, Belgio e altri paesi che sono soggetti a restrizioni come Corea del Nord, Libia, Sudan, Yemen, Siria e altri stati di queste zone segnalate come “giurisdizione ristretta”. E’ autorizzata ad operare quindi nella stragrande maggioranza dei paesi europei e limitrofi (nel caso vogliate trasferirvi in un altro paese sul mediterraneo).

Per ulteriori informazioni è possibile consultare la nostra recensione di Trade.com.

Regolamentazione Plus500

Plus500 è regolamentato dall’ente regolatore CySEC (licenza n. 250/14) a livello di Comunità Europea, di cui l’Italia fa parte. Per quanto riguarda specificamente l’Italia, Plus500 è iscritto al registro Consob (Commissione Nazionale delle Società e la Borsa).

Fondata nel 2008, Plus500 ha ottenuto in pochi anni un notevole successo fra clienti e investitori, ragion per cui ha deciso di quotarsi in Borsa sul London Stock Exchange (la Borsa di Londra). Vanta oltre 300 mila clienti in tutto il mondo.

Per ulteriori informazioni su questo broker si può consultare la nostra recensione di Plus500, aggiornata al 2020.

Trade.com vs Plus500: deposito minimo e trade

Deposito minimo Trade.com

Per il conto Micro, ovvero il conto base più piccolo tra i vari proposti da Trade.com, il deposito minimo è di soli 100$. Si tratta di un deposito minimo in linea con altri operatori importanti, tra cui Plus500.

Il trade minimo dipende dall’asset sul quale si desidera negoziare. Generalmente, comunque, si parte da poche decine di euro.

Deposito minimo Plus500

Il deposito minimo su Plus500 è di 100€: quindi, poco più rispetto a Trade.com, ma comunque la differenza è tutto sommato trascurabile.

Il trade minimo, anche per Plus500, dipende dall’asset sul quale si negozia e quindi anche dalla leva finanziaria, che è di massimo 1:30 per i conti al dettaglio.

Trade.com vs Plus500: Piattaforme di Trading

Piattaforma di trading Trade.com

La piattaforma di trading Trade.com

La piattaforma di trading Trade.com si presenta in 2 versioni:

  • Web trader
  • App di trading per dispositivi mobili
  • MT4
  • MT4 per Mac

Innanzitutto, evidenziamo la possibilità di utilizzare anche MetaTrader 4, una piattaforma esterna a cui si può accedere tramite i server di Trade.com. Per utilizzarla, basta scaricarla gratuitamente una volta terminata lplus500.

Al web trader di Trade.com si accede semplicemente effettuando il log in dalla sua pagina ufficiale, dopo essersi iscritti gratuitamente.

Ben organizzata e piacevole dal punto di vista grafito: tutto sommato molto simile a a Plus500. Sulla sinistra c’è la colonna in cui vengono riportate le categorie di asset negoziabili mentre al centro compare la lista specifica degli asset della categoria selezionata.

Al centro in basso è situato il grafico in tempo reale con i relativi pulsanti per l’analisi tecnica. Il grafico si può ovviamente anche allargare a tutto schermo.

Sulla sinistra sono presenti le voci del conto che comprendono anche il margine disponibile e il margine usato per le posizioni aperte.

Piattaforma di trading Plus500

La piattaforma di trading Plus500

La piattaforma di trading online Plus500 è un vero e proprio vanto per la stessa società. Si presenta molto chiara, pratica e ordinata.

Alle sezioni base sono state implementate funzioni per l’analisi tecnica (con più strumenti tecnici e di disegno), così come funzioni per l’analisi fondamentale (con un calendario economico integrato).

A tutto ciò si aggiunge una chat con il supporto clienti sempre disponibile, per rispondere alle domande attinenti alla piattaforma e al trading con Plus500.

Plus500 è disponibile in tre versioni:

  • Webtrader
  • Trader (download) per Windows 10
  • App per mobile (iOS, Android e Windows)

Trade.com vs Plus500: asset negoziabili

Asset negoziabili su Trade.com

Su Trade.com si può negoziare su azioni e CFD su:

  • Forex: 55 coppie valutarie
  • Azioni: oltre 2000 azioni
  • Criptovalute: 11 criptovalute
  • Materie prime: 23 materie prime
  • ETF: 50 fondi
  • Indici: 26 indici

Il Forex comprende oltre 55 coppie valutarie che includono cross del mercato primario, le valute maggiori, minori ed esotiche.

Le azioni, più di 2000, includono tutte le più importanti società quotate in borsa del mondo, provenienti da USA, Regno Unito, Germania, Francia, Spagna, Italia, Austria, Paesi Bassi, Portogallo, Belgio, Svezia, Norvegia, Danimarca, Finlandia, Polonia, Repubblica Ceca, Grecia, Hong Kong, Australia, Sud Africa.

Le commodities ovvero le materie prime sono più di 20 e in questo è uno dei pochi broker a eguagliare l’ampia offerta di Plus500.

Le criptovalute negoziabili su Trade.com sono 12: Bitcoin, Bitcoin Cash, Dash, Ethereum, Litecoin, XLMUSD, RIPPLE, LINKUSD,EOSUSD,DOTUSD,BCHUSD,ADAUSD . Va detto che comunque, oltre a negoziare sul prezzo della criptovaluta, è possibile negoziare anche sul suo valore settimanale (es. Bitcoin-Weekly).

Asset negoziabili su Plus500

Plus500 offre solo CFD e consente di fare trading online su:

  • Forex: 70 coppie valutarie
  • Azioni: più di 1.000 titoli azionari
  • Criptovalute: 17 criptovalute
  • Materie prime: 22 materie prime
  • ETF: 100 ETF
  • Opzioni: numerosi Put e Call su 25 titoli

Con 70 coppie di valute, Plus500 presenta un Forex d’alto livello, che solo pochissime altre piattaforme operanti in Italia riescono a eguagliare. Si presenta perciò adatto anche agli specialisti del Forex, che operano anche sulle valute secondarie, minori ed esotiche.

Su Plus500 c’è una buona varietà di criptovalute sulle quali negoziare tramite CFD. La lista attuale comprende Bitcoin, Ethereum, Litecoin, NEO, Ripple XRP, IOTA, Stellar, EOS, Bitcoin Cash, Cardano, Tron, Monero.

Per quanto riguarda le materie prime, Plus500 offre 22 commodities, quindi praticamente allo stesso livello di Trade.com. Va detto che è un ottimo livello, poiché generalmente nella media ci si ferma intorno ai 15-17 asset.

Una caratteristica di Plus500 sono le opzioni, PUT e CALL su diversi asset, sulle quali si può negoziare al rialzo e al ribasso tramite CFD.

Le opzioni su Plus500

Trade.com vs Plus500: spread e overnight

Spread Trade.com e Plus500 a confronto

Come abbiamo visto anche in precedenza, gli spread di Trade.com si collocano in una fascia media, mentre Plus500 in una fascia altamente competitiva. Vediamole in un confronto sugli spread applicati ad alcune coppie del Forex, in uno stesso momento.

Trade.comPlus500
EUR/USD3 pips*0,6 pips*
USD/JPY3 pips*0,7 pips*
GBP/USD3 pips*0,9 pips*
EUR/GBP4 pips*1 pip*
EUR/JPY4 pips*1,5 pips*
Valutazione SpreadMedio-BassoCompetitivo

*sono dinamici e potrebbero cambiare

Degli spread più stretti di Trade.com li abbiamo trovati anche nel confronto tra IQ Option e Plus500.

spread eToro

Overnight Trade.com e Plus500 a confronto

Prima di mostrare il confronto tra i due broker, ripassiamo brevemente cosa si intende per overnight.

L’overnight è un costo che il broker applica alla posizione aperta per il passaggio al giorno di contrattazione successivo. Si tratta di una piccola percentuale che viene applicata giornalmente (quindi 3 volte nel weekend). Questa può essere sottratta oppure aggiunta!

Per quanto riguarda questo confronto prendiamo come esempio il cambio euro dollaro (sul quale si compete moltissimo) e vediamo quali costi di overnight applica.

  • Trade.com (posizioni acquisto): -0,0181%;
  • Plus500 (posizioni acquisto): -0,0100%
Commissioni overnight Plus500
  • Trade.com (posizioni vendita): -0,0047%
  • Plus500 (posizioni vendita): +0,0007%

Possiamo vedere che in entrambi i casi è più conveniente Plus500. Infatti, per le posizioni di acquisto, il trade di overnight è leggermente inferiore (ed è positivo in quanto un costo). Per le posizioni di vendita, Plus500 offre addirittura un piccolo beneficio, in quanto vi è il segno più.

Trade.com vs Plus500: commissioni e prelievi

Commissioni e Prelievi su Trade.com

Va detto che Trade.com è molto trasparente sulle tariffe aggiuntive (ovvero quelle che si aggiungono allo spread). Nella pagina relativa alle commissioni sono bene elencate:

  • Commissioni overnight: per il passaggio al giorno di contrattazione successivo
  • Commissioni di cambio: quando la valuta del conto è diversa dalla valuta quotata dell’attivo sottostante che viene tradato
  • Tassa di inattività: quando non si effettuano operazioni di trading per più di 90 giorni viene addebitata una tassa mensile. Per i conti inattivi da oltre 12 mesi, viene applicata una tassa annuale.

Non vi è alcuna commissione applicata a depositi e prelievi. Queste operazioni sono tutte coperte da Trade.com.

Le modalità di pagamento per effettuare depositi e prelievi comprendono tutte le principali carte di credito e di debito, Skrill, Neteller e trasferimento bancario rapido.

I metodi di pagamento di Trade.com

Commissioni e Prelievi su Plus500

Plus500 offre la possibilità di effettuare fino a 5 prelievi al mese totalmente gratuiti. Attenzione, però, perché per i prelievi successivi, sempre se nello stesso mese, vi è un costo di 10$. Dal mese successivo il conto si azzera e quindi si riconteggiano nuovamente i primi 5 prelievi gratuiti.

Metodi prelievo Plus500

Su Plus500 si può depositare con carte di credito (Visa e Mastercard) e di debito (tra cui Postepay). Alle carte si aggiungono i portafogli elettronici e i bonifici bancari. Per avere la certezza che un determinato metodo sia accettato, accertatevene contattando il servizio clienti tramite live chat, sempre molto cortese e pronto a rispondere.

Conclusione: Trade.com o Plus500, chi vince?

In una valutazione complessiva, possiamo affermare che Plus500 si è dimostrato superiore per diversi fattori. Non a caso è difficile trovare di Plus500 recensioni negative scandagliando l’intero web e i trading forum. Innanzitutto, ricordiamo he si tratta di due broker specializzati nei CFD. Per chi non sapesse chi sono, consigliamo di approfondire cos’è CFD.

Il primo fattore è lo spread, dove abbiamo visto che per i conti base, Plus500 applica uno spread molto più basso rispetto a quello applicato da Trade.com per la stessa coppia valutaria. L’EURUSD è l’asset più negoziato in assoluto perciò è perfetto per questo tipo di confronto.

La seconda differenza sta negli asset, più numerosi quelli di Plus500, con più valute e criptovalute.

Un punto a favore di Trade.com sta nella possibilità di operare anche con MetaTrader 4, la piattaforma di trading professionale più utilizzata al mondo, con una miriade di risorse esterne (e interne alla piattaforma). Per ulteriori informazioni su MT4 si può consultare la nostra guida MetaTrader come si usa. La piattaforma Plus500 comunque si mostra completa.

Anche per quanto riguarda il costo di overnight, per quanto poco possano influire, c’è un vantaggio per Plus500. A livello di supporto siamo allo stesso livello ma Plus500 sta facendo anche su questo fronte passi da gigante.

Preferisci copiare i TOP Trader?

Da oggi è possibile copiare automaticamente i migliori trader al mondo con la piattaforma di eToro. Scelgi i trader più performanti che vuoi copiare e replica con facilità le operazioni. Scopri come funziona

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here