Delta Air Lines, vicina ai massimi storici!

| 17 febbraio 2017

Delta Air Lines, Inc., quotata sul mercato Nyse, ticker DAL, è stata costituita il 16 marzo del 1967 e fornisce trasporto aereo di linea di passeggeri e merci negli Stati Uniti e in tutto il mondo. La Società opera attraverso alcuni segmenti, tra cui Airline Segment e Refinery Segment. Il Segmento Airline è gestito come una singola unità di business. L’impianto per il volo della Società costituisce una flotta che viene distribuito attraverso un unico sistema di pianificazione del percorso. Per quanto concerne il Refinery Segment, la Società produce benzina, gasolio e jet fuel. Le sue società interamente controllate, Monroe Energy, LLC e MIPC lavorano la raffineria Trainer ed i suoi relativi asset situati vicino Philadelphia e Pennsylvania. I servizi includono le condotte la fornitura di carburante alle operazioni aeree della Società in tutto il nord-est degli Stati Uniti. La Società compete con American Airlines, United Airlines, Alaska Airlines, JetBlue Airways, Southwest Airlines, Spirit Airlines, Allegiant Air, Emirates, Etihad Airways, Qatar Airways, Lufthansa tedesca Airlines, Air Canada, British Airways, Qantas, Iberia e Japan Airlines.

Analizziamo ora l’azione da un punto di vista tecnico/grafico.

Analizzando il grafico monthly (grafico in alto) per mezzo di candele Heikin Ashi, possiamo notare come il titolo, dopo aver raggiunto il bottom di mercato in area 3,50$, è partito al rialzo percorrendo un bel trend rialzista che ha portato le quotazioni fino ad area 52,80$ con una performance del 1300% circa. Area 52,80$ rappresenta il massimo storico del titolo.

Analizzando il titolo attraverso un grafico daily, possiamo osservare come il titolo si trovi di nuovo a ridosso dei massimi storici. Se nelle prossime sedute di contrattazione i prezzi riusciranno a brekkare definitivamente e con forti volumi area 52,80$ l’azione invierà un chiaro e forte segnale buy. A quel punto si potranno intraprendere operazioni long sulla forza con un buon rischio/rendimento.

Infine, vorrei sottolineare un aspetto: ho sentito molte persone essere short sull’America nella convinzione che prima o poi dovrà ritracciare. A mio modestissimo punto di vista con gli indici americani che stanno aggiornando costantemente i massimi storici tutto ciò è assurdo e sbagliato. Quando gli indici americani faranno un forte storno purtroppo non ci è dato saperlo. La cosa che dovremmo fare è seguire il trend di mercato, nulla di più. Quando il trend sarà cambiato allora ci regoleremo di conseguenza, ma non dovremmo mai anticipare il mercato (questo potrebbe costarci caro).

Da oggi è possibile iniziare a fare trading in borsa in modalità demo gratuita con questa piattaforma leader al mondo e autorizzata in Italia dalla CYSEC

92 Views

Tags:

Category: trading su azioni

Comments are closed.

Leggi articolo precedente:
Prysmian fatica a segnare nuovi massimi storici. Che fare ora?

Prysmian è senza dubbio una delle blue chips che hanno la migliore impostazione a Piazza Affari, ma i livelli raggiunti...

Chiudi