Indice SP500, facciamo il punto

0
89
Indice SP500, facciamo il punto

**Le informazioni contenute in questa pagina hanno il solo scopo didattico e non costituiscono sollecitazione all'investimento. Le decisioni operative che ne derivano sono assunte in piena autonomia decisionale ed a proprio esclusivo rischio. L'articolista non è in grado di garantire alcun risultato legato alle informazioni operative diffuse e non si assume alcuna responsabilità riguardo l'esito delle operazioni finanziarie eseguite dal visitatore.

Analizzando il grafico weekly dell’indice azionario più importante al mondo, ovvero l’indice SP500 per mezzo di candele classiche possiamo osservare la bellissima tendenza bullish di lungo/lunghissimo termine che le quotazioni dell’indice stanno percorrendo dalla fine del 2011 ad oggi, passando da area 1120,00 punti circa a quota 3000,00 punti circa facendo registrare una interessantissima performance di circa il 300%. Durante la salita i prezzi non sono andati mai al di sotto della media mobile esponenziale a 200 periodi, segnale di un’ottima forza rialzista da parte del titolo. Nell’ultimo trimestre dello scorso anno le quotazioni hanno testato per l’ennesima volta tale media per poi tornare a salire ed andare a registrare un millimetrico doppio massimo sulla resistenza statica che si è venuta a creare.

L’indice SP500 è disponibile sulla piattaforma di trading 24Option.

Indice SP500, facciamo il punto

Allargando il grafico ed analizzando il titolo attraverso un grafico daily per mezzo di candele classiche, possiamo osservare più da vicino il doppio massimo fatto registrare nelle ultime sedute di contrattazione ed il successivo storno verso il basso. Per il momento l’indice americano non accenna a voler arrestare la propria corsa al rialzo.

Indice SP500, quale direzione?

A nostro avviso, vista la forza del titolo e del mercato azionario a stelle e strisce in generale, nelle prossime settimane di contrattazione i prezzi dell’indice SP500 potrebbero proseguire la loro ascesa e dirigersi successivamente in territori ancora inesplorati. Alla luce di ciò ciascun trader/investitore deciderà se, come e quando operare su tale titolo facendo attenzione al money management, all’uso degli stop loss e al rischio cambio.

Le valutazioni evidenziate in questo articolo non vogliono essere un invito all’investimento, bensì solo analisi tecniche da valutare per possibili operazioni di trading/investimento.

Da oggi è possibile iniziare a fare trading CFD con conto demo con questa piattaforma leader al mondo, autorizzata in Europa dalla CYSEC ed iscritta al registro CONSOB