Mercati azionari, nella settimana della Fed

0
208

**Le informazioni contenute in questa pagina hanno il solo scopo didattico e non costituiscono sollecitazione all'investimento. Le decisioni operative che ne derivano sono assunte in piena autonomia decisionale ed a proprio esclusivo rischio. L'articolista non è in grado di garantire alcun risultato legato alle informazioni operative diffuse e non si assume alcuna responsabilità riguardo l'esito delle operazioni finanziarie eseguite dal visitatore.

Oggi facciamo il punto di quello che è successo nella borse alla luce dei molti eventi accaduti.Inoltre facciamo una prospettiva per l’ultima settimana dell’anno.

Questa settimana appena trascorsi, si sono viti tanti spunti di riflessione interessanti, che ora andiamo ad analizzare:

-Trump ha nominato segretario di stato il numero 1 di Exxon, primo gruppo petrolifero al mondo.Questa da già un sentiment preciso della situazione dei prezzi del petrolio, che con buon probabilità per tutto il governo Trump rimarranno alti.

-Mps, la Bce non ha accettato la proroga per aumento di capitale.Questo comporterà da oggi grossi problemi per il titolo e in generale per tutto il comparto bancario in Italia.Quindi sarà molto interessante capire come tutto questo andrà gestito.

-Questa settimana nel giorno di mercoledì avremo la riunione del Fomc che deciderà sui tassi d’interesse.Un primo rialzo sembra scontato, ma il mercato osserva con attenzione le dichiarazioni per capire se in futuro ci saranno nuovi aumenti e con che velocità essi verranno realizzati.

Questi i temi caldi on cui i deve confrontare il mercato, vediamo ora come i mercati hanno reagito e quali possono esser i loro futuri sviluppi.

-Sp500 veleggia su massimi mai visti. Ormai non ci sono più ragioni di natura tecnica, ma sembra tanto una tirata long di fine movimento.Infatti mentre l’indice azionario sale, anche i rendimenti dei Treasury salgono rendendoli sempre più interessanti e quindi rendendo sempre più Interessanti un switch tra azionario e obbligazionario.

-Ftse Mib salito molto nelle ultime sedute.Ora si trova a vincere con due anime in stato di salute molto differente. Da una parte ci ono i petroliferi, con Eni titolo più pesante del listino che presenta una grandissima forza relativa che con buona probabilità vedremo andare in area 17.Dall’ altra parte invece abbiamo il settore bancario che a causa dello scandalo Mps inizieranno nuovamente a soffrire. Quindi ora sarà interessante veder le forze a confronto, per capire quali di esse prevarrà e se quindi il litino italiano avrà la forza di andare a fare nuovi massimi.Per il momento il nostro consiglio e di prendere il buono stando sui titoli petroliferi e abbandonare il negativo ossia i titoli bancario, quindi non comperare indice, ma singoli titoli.

Da oggi è possibile iniziare a fare trading in borsa in modalità demo gratuita con questa piattaforma leader al mondo e autorizzata in Italia dalla CYSEC

*Il tuo capitale potrebbe essere a rischio. Questo contenuto non costituisce un consiglio di investimento.
SHARE