Moncler: una storia di successo su cui vale la pena puntare

0
72
*Your capital may be at risk. This is not an investment advice

Moncler continua a mostrare una buona impostazione rialzista, ma i livelli raggiunti dal titolo nelle ultime settimane potrebbero frena la spinta al rialzo.

Moncler nel corso del 2016 si è distinto con un percorso al rialzo di tutto rispetto che lo ha visto sovraperformare in maniera decisa l’indice di riferimento. Il titolo ha infatti guadagnato lo scorso anno circa il 28%, spingendosi a poca distanza dalla soglia dei 17 euro.
Nel primo mese del 2017 Moncler ha continuato a catalizzare gli acquisti, arrivando a segnare prima di fine gennaio un massimo poco distante dall’area dei 18,5 euro. In seguito si è avuta una flessione fin sotto i 17,5 euro, da cui le quotazioni stanno cercando di reagire, tornando a mettere nel mirino l’area dei 18 euro.
Quest’oggi il titolo beneficia delle indicazioni bullish arrivate da Goldman Sachs che ha deciso di confermare la raccomandazione buy sul titolo, con un prezzo obiettivo alzato da 18 a 23,5 euro. La banca americana ha rivisto verso l’alto le stime sui ricavi e sull’utile per azione per l’anno in corso e per il prossimo, di riflesso anche all’effetto positivo del regime fiscale del Patent Box.
Il prossimo appuntamento per Moncler è quello del 28 febbraio, quando la società alzerà il velo sui conti dell’esercizio 2016. Le attese degli analisti sono improntate all’ottimismo tanto che Banca Akros guarda con fiducia alla sostenibilità dell’incremento dei ricavi, consigliano di acquistare il titolo con un target price a 19,6 euro.
In attesa dei numeri dello scorso anche anche RBC ha una strategia bullish ritenendo che Moncler possa sovraperformare il mercato con un prezzo obiettivo a 20 euro.
Non diversa la posizione di Equita SIM che suggerisce di acquistare con un target price alzato da 17,7 a 20,7 euro. Gli analisti, che indicano il titolo come il preferito nel settore lusso, credono che Moncler vanti prospettive di crescita visibili sia sul fronte del fatturato che della marginalità.
Dal punto di vista tecnico nuovi segnali di forza saranno offerti dal titolo con la riconquista di area 18 euro, con primo target sui recenti massimi a 18,4/18,5 euro, oltre cui Moncler potrà allungare verso i top di sempre segnati nel 2015 poco sotto i 19 euro. L’eventuale abbattimento anche di questa soglia dovrebbe lasciare campo libero per una prosecuzione del rialzo verso i 20 euro prima e i 21 euro in un secondo momento.
Al ribasso il livello chiave da monitorare è quello dei 16,5 euro, perso il quale il titolo potrebbe scivolare anche in direzione dei 15 euro.
Operativamente si può valutare un acquisto su rottura dei 18 euro, con stop a 17,5 euro e target a 18,5 euro prima e a 19 euro in seguito. Alla rottura di questo ostacolo si potrà alzare lo stop in pari, con obiettivi a 20 euro prima e a 21 euro in seguito.

Da oggi è possibile iniziare a fare trading in borsa in modalità demo gratuita con questa piattaforma leader al mondo e autorizzata in Italia dalla CYSEC

*Your capital may be at risk. This is not an investment advice
SHARE