STM: quali scenari dopo un 2016 da star?

0
249

**Le informazioni contenute in questa pagina hanno il solo scopo didattico e non costituiscono sollecitazione all'investimento. Le decisioni operative che ne derivano sono assunte in piena autonomia decisionale ed a proprio esclusivo rischio. L'articolista non è in grado di garantire alcun risultato legato alle informazioni operative diffuse e non si assume alcuna responsabilità riguardo l'esito delle operazioni finanziarie eseguite dal visitatore.

STM è stato il miglior titolo del Ftse Mib lo scorso anno, ma anche il 2017 è partito all’insegna di una positività di fondo. Quali strategie adottare ora?

STM ha vissuto un 2016 da protagonista a Piazza Affari, visto che è stata la blue chips con la migliore performance. Il titolo ha guadagnato oltre il 70% lo scorso anno, con una forza relativa decisamente superiore a quella del mercato, visto che il Ftse Mib ha chiuso l’anno con una flessione di circa il 10%.
La svolta per STM è avvenuta nella seconda parte del 2016, visto che dai minimi di inizio luglio in area 4,5 euro il titolo ha più che raddoppiato il suo valore, avvicinandosi alla soglia degli 11 euro a fine anno.
Il 2017 è partito nel segno dell’incertezza per STM che ha ripiegato scendendo anche poco al di sotto dei 10 euro, salvo poi riprendere la via dei guadagni e spingersi nelle ultime ore in direzione degli ultimi massimi.
Una conferma questa della bontà del trend rialzista in atto che al momento non viene scalfito in alcun modo da correzioni come quelle dei giorni scorsi che appaiono salutari e fisiologiche.
A ridare vitalità ad STM nelle ultime giornate sono state alcune dichiarazioni rilasciate dal presidente Bozotti, il quale ha dichiarato di attendersi una crescita dei ricavi nel corso dell’anno da poco iniziato, confermando allo stesso tempo la guidance sugli ultimi tre mesi del 2016.
Buone notizie giungono nel frattempo dall’Europa dove le vendite di semiconduttori hanno confermato un trend di crescita, con un incremento del 2,5% a novembre rispetto al mese precedente.
Sembrano esserci dunque tutti gli ingredienti per una prosecuzione della tendenza rialzista del titolo, anche se le banche d’affari frenano un po’ l’entusiasmo, assumendo un atteggiamento neutrale.
Equita SIM ad esempio consiglia semplicemente di mantenere STM in portafoglio, con un prezzo obiettivo a 10,4 euro e sono cauti anche gli esperti di UBS con un rating neutral e un target price alzato da 8,1 a 10 euro.
Si tratta di valori inferiori ai prezzi attuali di Borsa e l’unica indicazione diversa in tal senso giunge da Exane che fissa un prezzo obiettivo a 12,6 euro con una raccomandazione outperform.
Dal punto di vista operativo per valutare nuovi ingressi long su STM suggeriamo una duplice strategia. Si può intervenire sulla forza alla rottura dei 10,9/11 euro, con stop a 10,5 euro e obiettivo a 11,5 e 11,9/12 euro. In alternativa attendere nuovi ripiegamenti in area 10/9,8 euro, con stop loss a 9,5 euro e target a 10,5 prima, a 10,9/11 euro in seguito e in estensione a 11,45/11,5 euro.

Da oggi è possibile iniziare a fare trading in borsa in modalità demo gratuita con questa piattaforma leader al mondo e autorizzata in Italia dalla CYSEC

*Il tuo capitale potrebbe essere a rischio. Questo contenuto non costituisce un consiglio di investimento.
SHARE