Piccoli investimenti poco rischiosi: le regole a cui attenersi

0
4792

Prima o poi tutti si chiedono almeno una volta come effettuare piccoli investimenti più o meno redditizi. L’Italia, si sa, è il paese del risparmio, dell’investimento sul mattone, ma in alcuni casi anche della tradizione e del “lasciare tutto così com’è”. Tuttavia, ciò che fa crescere un paese e la sua cultura finanziaria sono proprio gli investimenti. Sono tante le occasioni per fare un piccolo investimento. Vediamo quali.

Si tratta di un argomento in cui serve buon senso, ottimismo e la pazienza di saper scegliere e valutare le varie possibilità che vengono offerte in svariati modi. Sapete bene che basta accedere ad internet, accendere la TV o la radio, per ascoltare o leggere qualche proposta di investimento. Ciò che cercheremo di illustrare in questo articolo è relativo alla possibilità di investire con piccoli capitali, ma con le idee chiare.

Prima regola: scegliere un broker regolamentato

  • Broker: eToro
    Deposito Minimo: 50 €
    Licenza: Cysec 109/10
    • Adatto per principianti
    • Copia i migliori trader
    *Il 77% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando si scambiano CFD con questo fornitore. Dovreste considerare se capite come funzionano i CFD e se potete permettervi di correre l'alto rischio di perdere il vostro denaro.
  • Broker:
    Deposito Minimo: No dep. min. €
    Licenza: Regolamentazione knf
    • 5800+ Strumenti disponibili
    • 0% commissioni azioni ed ETF
    *68,60% di conti di investitori al dettaglio che perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore
  • Broker: Fineco
    Deposito Minimo:
    Licenza: Banca d'Italia e CONSOB
    • La banca più votata su trustpilot
    • Tra le banche più solide in Europa: CET1 21,8%
    *Your capital is at risk (CFD service)
  • Broker: plus500
    Deposito Minimo: 100 €
    Licenza: Cysec 250/14
    • Tra I migliori broker CFD
    • Ampia scelta Criptovalute
    *Il 82% dei conti degli investitori al dettaglio perdono denaro a causa del trading di CFD con questo fornitore
  • Broker: Capital.com
    Deposito Minimo: 20 (con carta) €
    Licenza: Cysec
    • Spread competitivi
    • Materiale Educativo
    *Il 78.1% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando si scambiano CFD con questo fornitore

In questa tabella elenchiamo alcuni dei migliori broker in Italia per fare trading online.

Tutti questi broker sono regolati a livello europeo e li abbiamo selezionati tra i più apprezzati e conosciuti nel settore.

Con i CFD si ottengono risultati proporzionali a quelli del titolo sottostante. Infatti, le quotazioni dei CFD replicano quelle di un altro strumento finanziario, chiamato “asset” o “sottostante”, quotato sui mercati finanziari. Ad esempio, riprendendo il caso delle azioni Luxottica, il CFD su azioni Luxottica replicherà il prezzo del titolo Luxottica. Le quotazioni dei CFD e delle azioni si differenziano di poco per via dello spread, ovvero una piccola percentuale aggiunta dal broker come proprio compenso per il servizio di intermediazione.

E’ importante evidenziare con i CFD si può operare con piccoli capitali, effettuando quindi piccoli investimenti a breve o brevissimo termine. Infatti, essendo i CFD soggetti a leva finanziaria, chi opera con i CFD vincola soltanto una piccola parte del capitale necessario per negoziare sulle azioni. Ad esempio, un numero di titoli Luxottica dal valore complessivo di 1000 euro, potrà essere negoziato vincolando soltanto 50 euro grazie alla leva finanziaria.

Con i CFD quindi si possono fare piccoli investimenti, sui titoli a propria scelta, sia azionari che di altri mercati (cambi, materie prime, obbligazioni ecc.). Come precisato in precedenza, con i CFD si può operare al rialzo (pronosticando sull’aumento di prezzo di un titolo) così come al ribasso (pronosticando sulla diminuzione di prezzo di un titolo).

Per ulteriori informazioni vi invitiamo a consultare gratuitamente il nostro corso completo di trading CFD.

Porsi le giuste domande

Tra le domande che occorre porsi prima di mettere mano al portafoglio o al proprio conto in banca sono molteplici: investire a lungo termine o a breve termine? Quanto investire? Per quali obbiettivi investire, risparmiare o guadagnare? Su cosa investire? Alto rischio per potenziali alti profitti o basso rischio per profitti più sicuri? Come investire?

Cosa si intende per piccoli investimenti

Investire per risparmiare

Iniziamo il discorso da un piccolo paradosso. Si può investire non solo per guadagnare ma anche per risparmiare. Ad esempio, investire in pannelli fotovoltaici da montare sulla propria casa è un modo per investire a lungo termine con l’obbiettivo di risparmiare sull’energia elettrica per gli anni a venire. Ancora, ma più in grande, investire sull’eolico consente di recuperare il costo della turbina in 10/15 anni e poi produrne per guadagnarci direttamente. Si può procedere con piccoli investimenti immobiliari, in modo tale da guadagnare sull’affitto.

Come si può facilmente intuire, le tipologie di investimento appena descritte richiedono dei capitali piuttosto elevati, sebbene spalmabili nel tempo. Si parte dai pannelli solari per arrivare all’eolico, sicuramente molto costoso (anche quando vi sono gli incentivi!).

Investimento sicuro, titoli di Stato

Probabilmente, l’investimento più sicuro che esiste in Italia è quello sui titoli di stato, ovvero investire in BTP. Tuttavia, questo tipo di investimento si pone come semplice alternativa al risparmio, poiché il rendimento dei BTP è sceso di molto negli ultimi anni (sotto l’1,5% nel 2016), soprattutto rispetto agli anni dell’esplosione dello spread tra BTP e Bund tedeschi.

Quindi, basso rendimento. Inoltre, per ottenere dei benefici sensibili, occorre investire molto denaro in BTP, ragion per cui è da ritenersi un mezzo di “investimento” per chi dispone di molti fondi, ma di semplice “risparmio” per chi invece dispone di pochi fondi.

In pratica, i BTP rendono più o meno quanto dei semplici conti deposito, con la sola differenza che per i BTP è garante lo Stato, per i conti deposito è garante la banca e le normative bancarie.

Quali sono gli investimenti più sicuri e le loro caratteristiche

Piccoli investimenti in borsa

Passiamo quindi alle alternative rispetto al semplice risparmio, ovvero alle modalità che consentono di ottenere dei risultati più consistenti, sia nel lungo periodo che nel breve periodo. E’ importante sottolineare infatti che investire in borsa può fruttare sia dopo anni, sia dopo pochi mesi o un anno, ma anche dopo qualche giorno.

Procediamo per gradi. Cosa significa investire in borsa? Significa comprare azioni di una o più società in cui si ripone fiducia nel suo futuro. Ad esempio, se pensiamo che le azioni Luxottica cresceranno da qui a un anno, potremmo investire su azioni Luxottica. Come? Tramite una società di intermediazione mobiliare (SIM), solitamente facente capo ad una banca.
Un’altra soluzione sta nel sottoscrivere un fondo azionario, composto da più azioni, la cui diversificazione è pianificata dal suo gestore. A gestire i fondi sono società e agenzie d’investimento specializzate.

In borsa si possono fare piccoli investimenti, più sicuri e meno sicuri, dipenderà dal tipo di azione su cui si decide di puntare o dal fondo. Se ci si rivolge ad una Società di Gestione del Risparmio (SGR), ad esempio, queste sono generalmente obbligate a fornire una gestione “sana e prudente”. Rivolgetevi ad una SGR per avere una proposta su fondi comuni d’investimento, un tipo di investimento più sicuro di altri, in azioni o su diversi strumenti finanziari.

Piccoli investimenti online

Oggi le modalità di fare piccoli investimenti online sono davvero numerose. L’importante è scegliere dei siti sicuri, ovvero quelli di banche, agenzie o broker con tutte le carte in regola per operare in Italia. Sembra un fattore piuttosto scontato, ma non è così. Per questo, ad esempio, sul nostro sito troverete sempre broker online sicuri in cui sono garantiti determinati livelli di sicurezza e trasparenza.

Se desiderate impiegare un piccolo capitale, ad esempio inferiore a 1000 euro, una soluzione molto utilizzata è quella del trading finanziario online. Questa pratica consente di cercare profitti sulle variazioni delle quotazioni delle azioni, ma anche dei cambi valutari, delle materie prime, degli indici e dei fondi d’investimento.

Infatti, se nell’investimento in azioni tradizionale ci si augura che un’azione aumenti di prezzo per poterla poi rivendere, nel trading online su azioni si può fare profitto anche pronosticando il suo ribasso. Tale pratica si chiama tecnicamente “short”.

Piccoli investimenti

E quali potrebbero essere degli esempi di investimenti che consentano di ottenere del reddito?

Un esempio è dato dai buoni fruttiferi postali, dei prodotti offerti ad esempio da Poste Italiane, che presentano la garanzia della restituzione del capitale investito (ovviamente al netto di oneri fiscali e degli interessi maturati). I buoni fruttiferi postali sono rivolti praticamente a tutti e anche a chi gode di poca conoscenza in materia finanziaria e desidera comunque diversificare il proprio portafoglio con prodotti ad alta garanzia. Per tali motivi, sono dei piccoli investimenti sicuri per giovani, tanto è vero che si può chiedere il rimborso anticipato dei BFP Ordinari in qualsiasi momento si desidera, avendo diritto sia alla restituzione del capitale investito (al netto di oneri fiscali eventuali) e al riconoscimento (a partire dal primo anno) degli interessi fissi maturati sino a quel momento.

Per sottoscrivere i buoni fruttiferi ci si può recare in tutti gli Uffici Postali così come procedere online, senza commissioni o spese, eccezion fatta per quelle fiscali.

Come fare trading sicuro

Conclusione

Quando si investe occorre innanzitutto partire con un obbiettivo, oltre che con un capitale. Se abbiamo un capitale ma non abbiamo un obbiettivo, questo può rappresentare un fattore di rischio, poiché non sapremmo quando fermarci.

Si tratta di due variabili fondamentali, su cui occorre a sua volta “investire” del tempo. Proprio così. Qualsiasi sia la vostra disponibilità di denaro, qualsiasi siano i vostri obbiettivi, prendetevi del tempo per decidere con calma, senza farvi trasportare dagli altri o dalle pubblicità. Se qualcosa cattura la vostra attenzione, valutatela con calma.

A tal proposito, cogliamo al volo il tema “valutazione” e portiamolo in uno uno dei campi trattati in questo articolo, ovvero nel trading. Infatti, per valutare un broker e la sua piattaforma non c’è modo migliore di provarla gratuitamente, un’occasione che raramente capita con altri strumenti volti al risparmio o al profitto. Per questo motivo, vi consigliamo di valutare in primo luogo i broker che offrono la possibilità di valutare una demo gratuita e fare addirittura pratica sulla piattaforma di trading, senza alcun deposito richiesto. Le opportunità in tal senso non mancano, perciò vi rimandiamo alla tabella precedente.

Quindi, ricapitolando, occorre innanzitutto investire del tempo nello scegliere la modalità di investimento più adatta ai propri obbiettivi/esigenze e al capitale che si desidera impiegare. Alcuni esempi, come abbiamo visto, sono:

  • Investimenti nell’energia
  • Investimenti immobiliari
  • Investimenti in titoli di stato
  • Investimenti azionari o fondi
  • Trading finanziario online
  • Investimento in buoni fruttiferi postali

A queste modalità di investimento se ne possono ovviamente aggiungere altre, ma queste rappresentano le più utilizzate e ci sono servite per toccare l’argomento relativo ai costi, gli obbiettivi, le opportunità.

Noi di Giocareinborsa.com siamo specializzati nel trading, perciò sul nostro sito si possono trovare tutte le informazioni necessarie e più utili su come negoziare CFD, opzioni binarie, Forex e altro ancora. Abbiamo dedicato numerose pagine alle azioni italiane, così come a quelle internazionali, con articoli informativi generali e analisi giornaliere. Per chi decide di intraprendere la strada del trading, o semplicemente provarla, sul nostro sito è possibile trovare il frutto del nostro personale investimento, ovvero quello dedicato ai nostri lettori e alle loro potenzialità.

Analizzeremo sempre meglio le opportunità di trading e investimento, cercando di mettere in evidenza quelle più sicure o più promettenti, in modo tale da offrirvi un campo di valutazione che tra i propri panorami abbia quello della crescita, personale ed economica.

Preferisci copiare i TOP Trader?

Da oggi è possibile copiare automaticamente i migliori trader al mondo con la piattaforma di eToro. Scelgi i trader più performanti che vuoi copiare e replica con facilità le operazioni. Scopri come funziona