Recordati a caccia di nuovi massimi storici. Conviene acquistare?

0
2288

Recordati continua a spingersi in avanti incurante delle incertezze che stanno interessando il Ftse Mib. C’è ancora spazio al rialzo per il titolo?

Recordati è tra le ultime new entry nel paniere del Ftse Mib, visto che è stato ammesso tra le blue chips lo scorso 20 gennaio in sostituzione di Anima. Il titolo ha chiuso il 2016 con un rialzo di quasi il 12%, a dispetto dell’andamento negativo dell’indice di riferimento.
Da inizio 2017 Recordati ha vissuto una fase discendente che dai massimi relativi di area 27,5 euro ha spinto le quotazioni fino ad un passo della soglia dei 26 euro. Da questo livello è partito un bel recupero che ha visto il titolo segnare nell’intraday non più tardi di 3 giorni fa nuovi massimi storici con un top a 29,75 euro, a poca distanza dal quale si muovono ora i corsi.
Dal 9 febbraio scorso il titolo ha imboccato nuovamente la via dei guadagni dopo la diffusione dei risultati preliminari del 2016. Il gruppo ha chiuso il periodo in esame con un utile netto in crescita del 19,4% a 237,4 milioni di euro, mentre i ricavi netti consolidati sono saliti del 10,1% a 1,153 miliardi di euro, a fronte di un Ebitda in aumento del 17,1% a 371,2 milioni di euro.
Il mercato ha apprezzato inoltre la conferma da parte del management degli obiettivi del piano al 2019 e questo ha indotto gli analisti di Banca IMI a ribadire la raccomandazione add su Recordati, con un prezzo obiettivo a 31,5 euro.
Una conferma positiva è arrivata anche da Jefferies che a metà mese ha rinnovato l’invito all’acquisto del titolo, con un target price a 32,75 euro, dopo aver definito solo il piano industriale del gruppo.
Meno positiva la view di Mediobanca Securities che resta cauta con un rating neutrale e un prezzo obiettivo alzato da 24 a 30 euro. Gli analisti hanno deciso di rivedere al rialzo le stime di Recordati sulla scia dei solidi risultati conseguiti nel 2016.
Dal punto di vista tecnico non è facile individuare i prossimi obiettivi al rialzo per il titolo visto che quest’ultimo si muove su livelli di prezzi mai visti prima.
Un ulteriore segnale di forza giungerà con la violazione dei recenti massimi storici e con il superamento di area 30 euro, oltre cui si potrà guardare ai 31,5/32 euro almeno in prima battuta.
Operativamente quindi si può acquistare Recordati su rottura dei 29,75/30 euro, con stop stretto alla violazione dei 29 euro e target a 31,5/32 euro. Vista la tendenza rialzista del titolo sconsigliamo al momento l’apertura di posizioni short.

Questa comunicazione è solo a scopo informativo e formativo e non deve essere considerata come un consiglio di investimento, una raccomandazione personale o un’offerta o una sollecitazione all’acquisto o alla vendita di strumenti finanziari. Questo materiale è stato preparato senza tenere conto degli obiettivi di investimento o della situazione finanziaria di un particolare destinatario e non è stato preparato in conformità con i requisiti legali e normativi per promuovere la ricerca indipendente. Qualsiasi riferimento alla performance passata o futura di uno strumento finanziario, indice o prodotto di investimento preassemblato non è, e non deve essere considerato, un indicatore affidabile dei risultati futuri. eToro non rilascia alcuna dichiarazione e non si assume alcuna responsabilità in merito all’accuratezza o alla completezza del contenuto di questa pubblicazione.

Preferisci copiare i TOP Trader?

Da oggi è possibile copiare automaticamente i migliori trader al mondo con la piattaforma di eToro. Scelgi i trader più performanti che vuoi copiare e replica con facilità le operazioni. Scopri come funziona