Azioni ENI, influirà Viggiano?

0
3111

Buone notizie per il governo Renzi, per la macroeconomia italiana, ma soprattutto per gli italiani in generale. I nuovi dati ISTAT rivelano l’aumento di 100 mila posti di lavoro per il solo mese di dicembre. Non è ancora entrato in atto il Jobs act a livello effettivo, né il quantitative easing, tuttavia l’inizio del 2015 si mostra molto positivo sotto questo punto di vista. A contribuire all’ aumento di occupazione vi sono due aziende molto popolari quali FCA ed ENI.

Come abbiamo già visto in un altro articolo del nostro blog l’impianto di Melfi eseguirà 1500 nuove assunzioni. Notizia più recente, invece, è quella riguardante Eni che assumerà 1200 nuovi addetti sul territorio italiano e in modo specifico nel territorio potentino, per l’impianto di Viggiano che necessita di manutenzione. Si tratta di una operazione che non è di semplice riparazione bensì di vero e proprio rilancio dell’infrastruttura e dell’azienda in Italia. L’importanza vitale operazione si nota soprattutto se si considera che per tale opera di manutenzione l’impianto è stato fermato, bloccando la produzione per una ventina di giorni.

Si tenga presente che Viggiano contribuisce all’ 80 per cento della estrazione di petrolio in Italia. Piccola parentesi, va dedicata al territorio della Basilicata, che seppur così importante, non è abbastanza aiutato dallo Stato da un punto di vista di welfare. Ciò che maggiormente ci interessa di questa operazione a noi appassionati di trading online è la visione a lungotermine che la società per azioni Eni intende intraprendere anche sul nostro territorio. Ciò è sinonimo o meglio sintomo di un’azienda viva e competitiva, nonchè preparata da un punto di vista tecnologico e di innovazione. Anche grazie all’alto numero di nuovi occupati potremmo notare i risultati positivi sul mercato azionario delle azioni Eni nel caso in cui questa operazione si dimostri ben collocata in un ambito più complessivo di rilancio aziendale. In un’ottica di lungo termine, si tratta di operazioni importanti per la qualità e il rilancio del brand.

Come si può fare trading su ENI?

Forniamo ora alcuni dati necessari per poter iniziare a fare trading di CFD su azioni ENI? Prima di tutto occorre scegliere un broker regolamentato e autorizzato, come ad esempio Plus500, che siamo soliti consigliare. Il nostro consiglio non è casuale poiché la sua piattaforma è estremamente semplice da utilizzare ed offre strumenti per tutte le tipologie di trader, dai principianti agli utenti più esperti. Qui sotto possiamo visualizzare anche un grafico delle quotazioni dei CFD su azioni ENI in tempo reale, multimediale (potete impostare dei “frame” temporali diversi cliccando sui pulsanti). Cliccando su compra o vendi accederete al sito ufficiale e potrete aprire anche un conto demo per iniziare a fare pratica con soldi virtuali.

 

 

Preferisci copiare i TOP Trader?

Da oggi è possibile copiare automaticamente i migliori trader al mondo con la piattaforma di eToro. Scelgi i trader più performanti che vuoi copiare e replica con facilità le operazioni. Scopri come funziona