Azionisti Mediaset: fino al 6 novembre l’offerta in opzione

0
236
Come funziona l'offerta in opzione delle azioni Mediaset

Gli azionisti Mediaset che non hanno esercitato il proprio diritto di recesso potranno sottoscrivere l’adesione all’offerta in opzione Mediaset. Il periodo di esercizio di tale diritto vede la scadenza del 6 novembre.

Questa è la sintesi della comunicazione ufficiale che Mediaset ha inviato ai suoi azionisti in questi giorni, i quali potranno avvalersi della possibilità di acquistare azioni al prezzo di 2,77 euro per ogni azione sottoscritta.

Cosa significa la lettera di Mediaset?

Per via della fusione per incorporazione di Mediaset e Mediaset España, si è formata la Mediaset Investment N.V., società di diritto olandese interamente controllata da Mediaset e che assumerà la denominazione MFE – MEDIAFOREUROPE N.V.

Proprio per effetto di tale fusione si è prodotto il diritto di recesso, che è stato esercitato per oltre 492 mila azioni Mediaset (pari allo 0,0417% delle azioni in circolazione), per un valore di 1.364.754 euro, con un valore di liquidazione pari a 2,77 euro ad azione.

Come funziona l’offerta in Opzione di Mediaset?

Per queste azioni “liquidate”, si procede per il “riacquisto”, sul quale gli azionisti hanno ovviamente la precedenza.

Tali titoli possono essere opzionati da azionisti che non abbiano esercitato il proprio diritto di recesso.

Come aderire all’Offerta in Opzione Mediaset

Secondo la comunicazione cartacea, per effettuare l’adesione all’offerta in opzione occorre recarsi presso gli sportelli entro il 5 novembre 2019 e compilare l’apposita scheda di adesione all’incaricato.

A tal proposito facciamo notare come nello stesso avviso cartaceo e nel comunicato online si faccia riferimento al 6 novembre (compreso) per l’offerta in Opzione.

La comunicazione ufficiale sottolinea anche che esercitando tutti i diritti presenti in posizione è possibile sottoscrivere ulteriori azioni esercitando il diritto di prelazione compilando l’apposito spazio in scheda di adesione.

La stessa nota mette in evidenza che nel caso in cui il numero di richieste in prelazione fosse superiore alle azioni non optate, si procederà al riparto.

Precedenza agli azionisti Mediaset

Ad avere il diritto di prelazione nell’acquisto delle azioni oggetto di recesso rimaste inoptate sono gli azionisti Mediaset che esercitano il diritto di opzione nel contesto dell’Offerta in Opzione.

Nel comunicato si legge anche che:

[…]qualora il quantitativo di Azioni Oggetto di Recesso rimaste inoptate all’esito dell’Offerta in Opzione risultasse inferiore al numero di azioni complessivamente richiesto in prelazione, si procederà al riparto tra tutti i richiedenti in proporzione al numero di opzioni da ciascuno di essi esercitate.[…]

Cosa succederà alle azioni Mediaset?

La fusione è un momento importante nella vita di un’azienda. In questo caso, la fusione interessa due componenti con le stesse radici in una holding del Gruppo Mediaset (la MFE N.V. per l’appunto).

Essa sarà completamente controllata da Mediaset S.p.A. e potrà avvalersi di una struttura più dinamica. Lo stesso percorso “olandese” è stato seguito da altre società italiane tra cui Ferrari N.V., la società di diritto olandese che controlla la Ferrari S.p.A.

Preferisci un corso gratuito in PDF?

Ti consigliamo allora quello che a nostro parere è il migliori corso trading per principianti. Il corso è creato da 24option, una piattaforma leader al mondo, autorizzata in Europa dalla CYSEC ed iscritta al registro CONSOB

Ultimo aggiornamento

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here