Azioni Telecom, arrivano le Torri

0
2479

Periodo decisamente interessante per le azioni Telecom per via della vendita delle torri ovvero dei ripetitori. Tale operazione è importante per risollevare il bilancio aziendale e dal quale Telecom si augura di ricavare almeno un miliardo. La società tuttavia ha deciso di percorrere la via della IPO ovvero dell’ offerta iniziale al pubblico anche se manterrà il controllo al 51 per cento. Si tratta di 10.000 Torri di ottima qualità e in ottimo stato per le quali non vi sarà alcun costo di riparazione se non ordinaria manutenzione, cosa che alletta maggiormente la potenziale acquirente Wind.

La stessa Wind sta vivendo un momento frenetico e decisivo poiché forti sono le avances da parte di H3G. A proposito di H3G, sta operando una riorganizzazione del gruppo tanto che sta separando le attività internazionali dal real estate e ridistribuendo il debito. Facendo ciò sta di fatto aumentando la flessibilità finanziaria per le vendite all’estero. H3G si presenta come un punto di riferimento per la nuova telefonia in ambito internazionale, lo dimostra anche l’approfondimento delle trattative per rilevare O2 da Telefonica, un’operazione che dovrebbe portare H3G in cima alla telefonia mobile del Regno Unito.

La Telecom invece sta cercando di salvare il salvabile nonostante le buone aspettative create negli investitori con la nuova dirigenza. Neu prossimi mesi staremo a vedere se la vendita di 10.000 torri sarà servita a rilanciare l’azienda, le azioni Telecom e non di secondi piano la fiducia degli investitori in un’azienda importante che una volta era statale. Si tratta di una delle società per azioni ex statali dal più pesante ribasso rispetto alla IPO nella storia. Ad ogni modo le azioni Telecom rimangono un riferimento costante per i trader on line poichè il prezzo del lotto minimo per i CFD azionari Telecom è tra i più bassi al mondo.

In Italia fa coppia con i titoli BMPS ovvero del Banco del Monte Paschi di Siena. Negli scorsi mesi si erano infittite le voci di un rinnovato interesse per la fusione con Wind, voci che sono andate via via scemando a quanto pare per la complicatezza dell’affare. Fatto sta che queste voci fanno sempre sobbalzare in positivo il mercato, fattore di cui la dirigenza Telecom dovrebbe tenere maggiormente in considerazione. La IPO per le torri Telecom aggiunge carne al fuoco, ragion per cui Wind si concede più tempo per intraprendere decisioni di qualsiasi genere. Ad ogni modo Wind dovrebbe decidere nei prossimi giorni è al momento rappresenta il più probabile pretendente. Il suo Ebitda fa segnare ottimi risultati, infatti i multipli sono già arrivati a 15 volte l’Ebitda. Per quanto concerne i tempi, Telecom spinge annunciando il debutto delle torri in Borsa entro il mese di giugno 2015. Tornando al trading sui CFD Telecom vi consigliamo di tenere in considerazione tale titolo per delle negoziazioni a breve termine a ridosso della pubblicazione di notizie importanti, che in sede di IPO non verranno sicuramente a mancare.

Ecco le quotazioni in tempo reale delle quotazionie CFD azioni Telecom.

Preferisci copiare i TOP Trader?

Da oggi è possibile copiare automaticamente i migliori trader al mondo con la piattaforma di eToro. Scelgi i trader più performanti che vuoi copiare e replica con facilità le operazioni. Scopri come funziona