Trading di criptovalute nel weekend

0
432
criptovalute

Fare trading nel weekend è la soluzione ideale per chi in settimana lavora e non ha abbastanza tempo da dedicare alle attività di negoziazione. Se da una parte è vero che con le piattaforme di trading di ultima generazione si possono impostare ordini di stop loss e take profit per chiudere automaticamente posizioni andate a buon fine o che stanno perdendo, dall’altra vi è pur sempre la necessità o semplicemente la voglia di seguire personalmente il mercato, per cogliere al volo nuove occasioni.

Per chi desidera fare trading nel weekend, ovvero il sabato e la domenica, quando solitamente tutti i mercati sono chiusi, oggi c’è l’opportunità di negoziare sulle criptovalute.

Criptovalute, opportunità di profitto nel tempo libero

Va bene, non tutti hanno il pieno weekend libero, ma tra il sabato e la domenica, la maggior parte di voi avrà sicuramente alcune ore di relax. Ognuno sceglie come utilizzare il proprio tempo libero, ma se il trading è la vostra passione, nel weekend da ora potrete considerare la possibilità di fare trading su criptovalute.

Non sai cosa sono le criptovalute?

Forse non tutti tra voi sanno cosa sono le criptovalute, ma sicuramente almeno una volta tutti quanti avrete sentito parlare di Bitcoin. Si tratta di monete virtuali, non emesse da alcuna zecca, che si possono acquistare dalla piattaforma Bitcoin e si possono scambiare per acquistare beni o servizi. Vedi anche la guida completa al trading criptovalute (aggiornata 2017)

Ciò che maggiormente importa ai fini del trading è il fatto che il Bitcoin e le altre criptovalute sono quotate e hanno dei valori di scambio in dollari. Ciò vuol dire che offrono opportunità di negoziazione al rialzo e al ribasso, in base al loro valore.

Nel corso di questo articolo vedremo quali sono le più importanti caratteristiche delle criptovalute ai fini del trading e entreremo anche maggiormente in dettaglio su elementi specifici per ciascuna di loro.

Caratteristiche delle crittovalute ai fini del trading

Perché dovreste considerare di fare trading su crittovalute?

Un motivo, l’abbiamo evidenziato già in partenza: consentono di fare trading nel weekend.

Considerando che i mercati sono solitamente chiusi nei giorni di sabato e domenica, l’opportunità di poter “attivarsi” al fine di conseguire qualche entrata extra è decisamente attraente. Ovviamente, ricordatevi sempre che si tratta di attività finanziarie, perciò oltre ai potenziali profitti dovrete sempre considerare le possibili perdite.

Ad ogni modo, utilizzando gli strumenti di protezione per le singole operazioni (stop loss) e utilizzando broker con protezione dal saldo negativo, si può evitare di perdere tutto per il solo fatto di essersi dimenticati di controllare una posizione.

Il secondo motivo, per cui considerare l’opportunità di fare trading su criptovalute è la loro dinamicità.

crittografiaLe criptovalute sono davvero molto volatili, perciò negoziando sul loro prezzo potreste ottenere risultati economici anche importanti in tempi molto brevi. Ciò vuol dire che il loro valore può subire dei cambiamenti la cui forza e velocità possono essere elevate. A tal proposito, ricordiamo che la forza di una variazione di prezzo rappresenta il quanto, mentre la velocità rappresenta il quanto velocemente.

Ad ogni modo, non si tratta di elettrocardiogrammi o di misurazioni sismiche, perciò tali variazioni di prezzo possono avvenire nell’arco di qualche giorno, o persino qualche mese (quando c’è più “stabilità”). Tuttavia vi possono essere dei giorni in cui vi sono delle variazioni importanti. Tali variazioni possono dipendere da vari fattori, sui quali potrete man mano specializzarvi, in base alla criptovaluta o alle criptovalute che negozierete.

Il terzo motivo, per chi si vuole impegnare.

Essendo il trading su criptovalute un terreno ancora abbastanza fresco e “inesplorato”, rappresenta una grande occasione per chi vuole studiare i fattori che influenzano il loro prezzo e anticipare il mercato in base alle proprie conoscenze, interpretazioni e conclusioni. Potreste farlo solo per voi stessi, ai fini del vostro trading, o offrire persino percorsi di “formazione” verso altri utenti e trader, secondo i canali che preferite (il vostro blog, un ebook, un libro, un canale Youtube ecc.).

Quando si può tradare su criptovalute?

Sulle criptovalute si può fare trading a seconda delle ore in cui è attivo il broker, ma complessivamente quasi 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Infatti, l’unico momento in cui non si può fare trading su alcuna criptovaluta è dalle 12 alle 14 della domenica. Un orario, tra l’altro, in cui solitamente si è impegnati per il pranzo. Quindi, diciamo che c’è anche un’ottima pausa per chi vuole godersi il pranzo domenicale in tutta tranquillità.

I broker “aperti” nel weekend

Supponiamo che vi interessi valutare il trading nel weekend e che vogliate farlo partendo senza rischi, utilizzando una piattaforma in modalità demo con denaro finto.

Lista delle migliori piattaforme per trading con criptovalute

Come si può fare?

Semplice. Con le piattaforme che offrono il trading nel weekend:

Plus500 offre la possibilità di fare trading nel weekend su 6 diversi tipi di crittovalute: Bitcoin, Ethereum, Litecoin, Dash, Ripple e NEM. La piattaforma Plus500 presenta un display decisamente intuitivo per cui è di facile utilizzo, così come è facile comprendere tutte le funzionalità presenti e le modalità per richiamarle. Per utilizzare il conto demo non dovrete effettuare alcun deposito. Per il conto reale è invece richiesto un deposito minimo di 100€, comunque interamente utilizzabile per negoziare.

marketsMarkets.com al momento consente di negoziare su Bitcoin, Ethereum, Litecoin e Dash. A queste potrebbero aggiungersene altre in futuro. Markets.com presenta la possibilità di fare trading tramite due diverse piattaforme: MetaTrader e WebTrader. Utilizzando WebTrader si ottiene anche un premio gratuito di 25€ per iniziare a negoziare con denaro reale. MetaTrader invece rappresenta la piattaforma di trading professionale più utilizzata al mondo, dedicata agli esperti e ai costanti fruitori degli strumenti di analisi tecnica. Anche per Markets.com il conto demo è gratuito e non richiede depositi. Il passaggio (facoltativo) al conto reale richiede un deposito minimo di 100€, interamente utilizzabili per il trading.

IQ Option consente di fare trading su crittovalute acquistando CFD dal mercato, per poi rivenderle nel momento che si ritiene più opportuno. Al momento, quindi, IQ Option consente di aprire solo posizioni di acquisto e di chiuderle successivamente quando si preferisce. Le crittovalute offerte per il trading nel weekend sono: Bitcoin, Dash, Ethereum, IOTA, Litecoin, Ripple. La piattaforma di negoziazione è graficamente molto apprezzabile, oltre che professionale. IQ Option consente di effettuare operazioni a partire da 1$ e iniziare con un deposito minimo di soli 10€. Anche questo broker, come i precedenti, offre la possibilità di praticare tramite una demo gratuita senza depositare.

Crypto trading, su quali crittovalute si può negoziare?

Oggi si può negoziare su un buon numero di criptovalute, soprattutto grazie ai migliori broker online, i quali si sono dimostrati pronti ad offrire ai propri clienti questa nuova opportunità di negoziazione.

Le principali criptovalute su cui fare trading sono: Bitcoin, Ethereum, Litecoin, Dash. A queste si aggiungono anche altre che stanno ottenendo sempre più importanza, come Ripple, NEM e IOTA.

Scopriamole una ad una:

    • bitcoinTrading sul Bitcoin
      Il Bitcoin è la criptovaluta più famosa, la più utilizzata e quella che ha fatto parlare maggiormente di sé. Questa infatti ha visto numerose oscillazioni di valore, anche importanti (a doppia cifra!) in pochi giorni, sebbene la sua forza l’ha fatta passare in pochi mesi da 1000$ a 2000$, con una capitalizzazione molto ampia. Una criptovaluta o “la criptovaluta” che gode di maggiore credito da parte dei mercati e degli utenti, al momento, che ha incassato anche il lasciapassare come forma di pagamento in Giappone. Non a caso, si sono interessate alla negoziazione dei Bitcoin anche grandi società come JP Morgan.

 

    • ethereumTrading su Ethereum
      Ethereum presenta differenze importanti con il Bitcoin, poiché oltre ad essere una modalità di pagamento, l’Ethereum si concentra sullo scambio di contratti intelligenti (smart contracts). Proprio questa caratteristica lo ha portato ad avere un capitale di mercato altissimo e in crescita costante. In molti credono che Ethereum stia ponendo basi importanti per il futuro e per il suo valore. Tra i fattori che giocano a suo favore vi è il sostegno da parte di importanti imprese e la formazione del gruppo Enterprise Ethereum Alliance (EEA). A questi fattori si aggiungono i nuovi livelli di popolarità raggiunti dall’Initial Coin Offerings (ICO), e il sempre maggiore interesse da parte di importanti colossi tecnologici come Microsoft e Intel. Ciliegina sulla torta, è la possibilità di una futura regolamentazione che andrebbe di fatto a limitare l’abuso di queste monete.

 

    • litecoinTrading su Litecoin
      In un primo momento, si pensava che il Litecoin avrebbe preso il posto del Bitcoin, soprattutto dopo importanti sponsorizzazioni fa importantissimi media americani tra cui il Wall Street Journal e la CNBC. Questo è stato creato partendo dalle stesse basi del Bitcoin e con l’intento di migliorarlo. Sebbene non sia esploso quanto si credeva, esso ottiene periodicamente degli incrementi di interesse, diventando attualmente la quarta criptovaluta per capitalizzazione. A proposito di volatilità, il Litecoin ha ad esempio ottenuto nel 2017, in soli tre mesi, un rialzo del 1200% (notate le quattro cifre) passando da 4 dollari a oltre 50 dollari, con una capitalizzazione aumentata altrettanto potentemente, sfondando nello stesso anno la quota di 1 miliardo di dollari. Per il futuro, per le quotazioni dei bitcoin andranno considerati attentamente e in modo positivo l’implementazione della soluzione di scaling “Segwit” e il supporto di Bitgo per la sicurezza degli scambi.

 

    • dashTrading su Dash
      Non si confonda la crittovaluta con un’altro brand famoso per altri motivi. Il Dash rappresenta una di quelle criptovalute con una struttura meno solida di altre e che per questo può offrire grandi sorprese. La sua politica riguardante la specializzazione sulla privacy negli scambi ha portato questa criptovaluta a salire di molto nel corso del 2017. Altri fattori che potranno influenzare positivamente le quotazioni di Dash includono il lancio della piattaforma Dash 12.1, con nuove soluzioni di scaling, e il successo della campagna #FirstDashWallet, che ha difatti portato ad un aumento degli utenti grazie a diversi incentivi. A questi fattori si aggiunge lo sviluppo di un nuovo progetto riguardanti carte di debito pensate per gli utenti Dash, ideato dal fondatore di BitInstant, Charlie Shrem. Se tale operazione avrà successo, Dash potrebbe assumere valore legale, con un ampliamento delle opportunità di utilizzo e un sicuro grande ampliamento nel numero degli utenti.
    • rippleTrading su Ripple
      Ripple è un sistema utilizzato anche da grandissime società del calibro di UBS, Unicredit e Santander. Alla base di questa scelta vi è la presenza di alcuni vantaggi importanti rispetto ad altre criptovalute, tra cui una maggiore attenzione alla sicurezza delle transazioni, che al tempo stesso sono anche istantanee e a basso costo, valevoli in tutto il mondo. Questa caratteristica li differenzia molto dai più famosi Bitcoin, che invece presentano dei tempi d’attesa per i pagamenti, che devono essere confermati da figure umane. Ripple si è evoluta in modo tale da divenire la terza valuta virtuale per capitalizzazione dopo il gigante Bitcoin e dopo Ethereum.

Desiderate altri dettagli circa il come funzionano le criptovalute? In tal caso vi consigliamo di leggere il secondo capitolo della nostra guida completa alle criptovalute.

Vantaggi del trading nel weekend

Fare trading nel weekend, caratteristiche delle crittovalute a parte, presenta oggettivamente alcuni vantaggi.

Il primo vantaggio è che si ha più tempo per seguire le proprie operazioni. Si hanno meno distrazioni e minore stress, dovuto solitamente al fare trading in concomitanza con il lavoro in ufficio e con l’eventuale aggiunta del dover sbrigare faccende quotidiane (code, spese, incontri, ecc.). Il tempo porta anche maggiore libertà e maggiore concentrazione, ad esempio per dedicare il proprio tempo, oltre che a seguire il mercato, anche a stabilire le connessioni tra le variazioni di prezzo degli asset e gli avvenimenti che li potrebbero influenzare.

Il secondo vantaggio è quello di poter operare con broker regolamentati, sicuri, che offrono la possibilità di praticare tutto il tempo che si desidera tramite una piattaforma demo. Con la demo, si può fare pratica con denaro virtuale (da non confondere con le criptovalute) e quindi imparare o semplicemente perfezionare le proprie strategie di negoziazione. Vedi anche “migliori piattaforme trading criptovalute

Il terzo vantaggio è in realtà compreso nel secondo, ma è bene rimarcare che si può fare trading senza commissioni, tramite i broker online al top del settore.

*Il tuo capitale potrebbe essere a rischio. Questo contenuto non costituisce un consiglio di investimento.
SHARE