Gli indicatori di MetaTrader 4: Quali Sono, Come Usarli

Indicatori metatrader 4, quali sono e come usarli

Gli indicatori di MetaTrader 4 sono davvero numerosi e si possono persino aumentare accedendo alla vasta libreria di MetaTrader. In questa lezione del tutorial di MT4 scopriremo un bel po’ di indicatori forniti dalla piattaforma e che si possono applicare con un clic.

In questa lezione della guida a MetaTrader 4 vedremo come richiamare facilmente tutti gli indicatori, come caricarne altri non presenti e come applicarli ai grafici su MT4.

Consigliamo di seguire passo passo queste istruzioni scaricando MT4 gratuitamente e ripetendo le operazioni illustrate dagli screenshot.

Menu degli indicatori di MetaTrader4

Indicatori di MetaTrader 4

Dalla figura qui in alto possiamo vedere che per trovare gli indicatori occorre cliccare sulla voce “Inserisci” all’interno del menu in alto. Un altro modo per trovare la lista degli indicatori è quello di consultare la sezione “Navigatore” sulla sinistra della piattaforma.

La lista degli indicatori su MetaTrader 4

Quando si clicca su “Inserisci”, nel menu e quindi si passa il mouse su “indicatori”, appaiono queste voci:

  • Oscillatore Acceleratore: detto anche AC, è un indicatore che è stato creato da Bill Williams e misura l’accelerazione e la decelerazione di una forza trainante del prezzo
  • Accumulazione/Distribuzione: detto anche AD, ha l’obbiettivo di cogliere la natura dei movimenti intraday dei prezzi, indagando se si sia di fronte ad una fase di “accumulazione”, cioè ad un momento di pausa che preluda ad un nuovo movimento verso l’alto dei prezzi, o di “distribuzione”, a cui evidentemente farà seguito una pronunciata correzione.
  • Alligatore: detto anche Coccodrillo, aiuta a individuare i trend repentini dal momento della loro creazione in base a tre medie mobili
  • Average Directional Movement Index o semplicemente ADX aiuta a misurare la forza e la robustezza dell’eventuale trend in atto
  • Average True Range: aiuta a misurare la volatilità dei prezzi ovvero l’ampiezza delle loro oscillazioni, con lo scopo di segnalare eventuali inversioni di tendenza in atto
  • Awesome Oscillator: si tratta di un oscillatore che confronta i momentum di più periodi. Cerca di riflettere i cambiamenti del mercato in modo preciso aiutando a identificare la forza del trend in concomitanza di punti di formazione e inversione.

Indicatori MetaTrader per tipologia

Andiamo ora a scoprire gli indicatori di MetaTrader 4 divisi per tipologia.

Trend

In questa sezione troviamo gli indicatori specifici per individuare e studiare i trend ovvero le tendenze dei prezzi degli strumenti che seguiamo sul mercato. In questa sezione troviamo:

indicatori per trend di MetaTrader4
  • Average Directional Movement Index o semplicemente ADX aiuta a misurare la forza e la robustezza dell’eventuale trend in atto
  • Bollinger Bands o Bande di Bollinger: aiutano a pronosticare i movimenti di un titolo in base alla sua volatilità
  • Envelopes o Sviluppi: definire e racchiudere il movimento dei prezzi, per sfruttare le oscillazioni che si generano da una banda superiore a quella inferiore e viceversa
  • Ichimoku Kinko Hyo: con questa tecnica volta a individuare i movimenti di mercato e quindi i trend vengono studiati i livelli e le resistenze in un grafico in cui si delineano 4 intervalli di tempo differenti e 5 differenti linee
  • Parabolic SAR o SAR Parabolico: misura i momenti di rottura di un trend
  • Standard Deviation o Deviazione Standard: misura la dispersione dei dati attorno ad un valore e serve per calcolare la precisione di un dato

Oscillatori

In questa sezione si trovano gli oscillatori. Di seguito elenchiamo quelli che trovate di default:

oscillatori su MetaTrader 4
  • Average True Range: un indicatore che studia la volatilità in base ad un range
  • Bears Power: indicatore che mostra la forza degli orsi, ovvero dei ribassisti
  • Bulls Power: indicatore che mostra la forza dei tori, ovvero dei rialzisti
  • Commodity Channel Index: aiuta a identificare le svolte cicliche del mercato delle materie prime
  • DeMarker: aiuta a identificare zone di ipercomprato e ipervenduto
  • Force Index: indice di Forza, aiuta a misurare l’indice di forza di un trend
  • MACD: è un indicatore di tipo momentum e trend following. Mette in relazione due diverse medie mobili al fine di studiare le convergenze e le divergenz. È uno degli oscillatori più utilizzati in analisi tecnica, in quanto combina nella sua costruzione diversi principi fondamentali dell’analisi tecnica. e
  • Momentum: indica la forza del mercato misurando il tasso di variazione dei prezzi rispetto ai loro livelli effettivi
  • Moving Average of Oscillator: media mobile dell’oscillatore
  • Relative Strenght Index: chiamata anche RSI o Indice di Forza Relativa, evoluzione del semplice momentum in quanto ne risolve alcuni possibili errori
  • Relative Vigor Index: si basa sull’idea che in un mercato al rialzo il prezzo di chiusura è di solito più alto del prezzo di apertura e in un mercato al ribasso il prezzo di chiusura è più basso del prezzo di apertura
  • Stochastic Oscillator: Questo oscillatore valuta quanto le chiusure delle barre siano prossime al massimo o al minimo registrati in un certo periodo
  • Williams’ Percent: è un indicatore del momentum che misura i livelli di sovracomprato e di sovravenduto, molto simile all’oscillatore stocastico. Confronta il prezzo di chiusura di un cross con il range di oscillazione dello stesso prezzo su un certo periodo di tempo, solitamente 14 giorni.

Volumi

I volumi comprendono gli indicatori relativi ai volumi di scambio, ovvero la quantità di titoli negoziata in un determinato momento sul mercato.

indicatori di volumi su metatrader 4
  • Accumulation/Distribution: Come visto in precedenza, è detto anche AD, ha l’obbiettivo di cogliere la natura dei movimenti intraday dei prezzi, indagando se si sia di fronte ad una fase di “accumulazione”, cioè ad un momento di pausa che preluda ad un nuovo movimento verso l’alto dei prezzi, o di “distribuzione”, a cui evidentemente farà seguito una pronunciata correzione.
  • Money Flow Index o MFI: è un oscillatore che usa sia il prezzo che il volume per misurare la pressione di acquisto e di vendita.
  • On Balance Volume: è un indicatore utilizzato in Analisi Tecnica e serve per quantificare la variazione di volume rispetto ad un periodo precedente.
  • Volumes: i volumi nel senso più semplice.

Bill Williams

In questa voce troviamo gli indicatori preferiti da chi segue i metodi di Bill Williams.

bill williams metatradr 4 indicatori
  • Accelerator Oscillator: detto anche AC, è un indicatore che è stato creato da Bill Williams e misura l’accelerazione e la decelerazione di una forza trainante del prezzo
  • Alligator: detto anche Coccodrillo, aiuta a individuare i trend repentini dal momento della loro creazione in base a tre medie mobili
  • Awesome Oscillator: si tratta di un oscillatore che confronta i momentum di più periodi. Cerca di riflettere i cambiamenti del mercato in modo preciso aiutando a identificare la forza del trend in concomitanza di punti di formazione e inversione.
  • Gator Oscillator: ha lo scopo di individuare dei movimenti direzionali molto forti.
  • Market Facilitation Index: è un indicatore che mostra la variazione del prezzo di un tick.

Personalizza

Sotto la voce Personalizza c’è una lista di indicatori personalizzabili. Cliccando su qualsiasi degli indicatori presenti, si apre una finestra da cui partire per il procedimento della personalizzazione.

personalizzare gli indicatori su MetaTrader 4

Passa alla lezione successiva: funzionalità avanzate di MetaTrader 4