3,6 miliardi in bitcoin rubati in Africa dai fratelli creatori di Africrypt

0
136
Bitcoin truffa oppure funziona davvero

Due fratelli sudafricani sono scomparsi con tutti i bitcoin che hanno accumulato in due anni con la loro piattaforma Africrypt, creata con la loro startup. Si tratta di 69 mila bitcoin, per un valore complessivo di 3,6 miliardi di dollari. Una notizia che dovrebbe far capire quanto sia importante scegliere una piattaforma scambio criptovalute affidabile.

A quanto pare, secondo quanto riferito da Bloomberg, l’agenzia di stampa, inizialmente uno dei due fratelli, di soli 17 anni, avrebbe informato i clienti di un attacco hacker ma tuttavia di non avvisare le autorità, al fine di non ostacolare le operazioni volte al recupero delle criptovalute.

La cosa ha allarmato gli investitori che si sono infatti rivolti ad uno studio legale di Città del Capo, l’Hanekom Attorneys. A quanto pare, già una settimana prima dell’avviso i dipendenti della piattaforma hanno perso il controllo della stessa Africrypt, perdendo essi stessi i fondi dai propri conti. Trattandosi di bitcoin, non sono stati più rintracciabili, così come irraggiungibili sono diventati anche i due fratelli. Questo ha rafforzato l’ipotesi della truffa.

Oltre il danno c’è la beffa, poiché non essendo le criptovalute considerate prodotti finanziari in Sudafrica, l’autorità finanziaria sudafricana non può avviare delle indagini contro Africrypt e società analoghe. Eppure, lo spostamento di un valore pari a 3,6 miliardi di dollari dovrebbe preoccupare e non poco.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here