Consob, funzioni, definizione, comunicazioni

0
350
Consob, funzioni, comunicazioni, definizione, cosa è, cosa fa, come funziona

L’acronimo Consob rappresenta la Commissione nazionale per le società e la Borsa. In questo articolo vi mostreremo un quadro generale che possa spiegare come funziona questo ente amministrativo.

Consob Funzioni

La Consob è l’organo incaricato di controllare ogni andamento del mercato finanziario italiano. I suoi compiti sono molteplici:

  • Verificare che gli operatori incaricati si comportino in modo corretto e trasparente al fine di preservare la fiducia e la competitività del sistema finanziario nazionale;
  • Porre grande importanza sulla tutela degli investitori e sull’osservanza delle norme in ambito finanziario;
  • Controllare al fine di prevenire comportamenti non corretti, e in caso sanzionarli;
  • Vigila per prevenire e, ove occorra, sanzionare eventuali comportamenti scorretti. Queste sanzioni possono essere effettuate direttamente o formulando una proposta al Ministero dell’Economia e delle Finanze;
  • Esercita i poteri attribuiti dalla legge affinché i risparmiatori possano avere a propria disposizione le informazioni necessarie per poter effettuare scelte di investimento consapevoli;
  • Controlla le informazioni fornite al mercato dalle società quotate e da chi promuove offerte al pubblico di strumenti finanziari;
  • Opera per garantire la massima efficienza delle negoziazioni, assicurando la qualità dei prezzi, l’efficienza e la certezza delle modalità di esecuzione dei contratti effettuati sui mercati regolamentati.

Consob wikipedia

Diamo un’occhiata alla definizione di Consob nell’enciclopedia libera, ovvero Wikipedia. Secondo Wikipedia, la Consob è un ente amministrativo indipendente, notata di personalità giuridica e piena autonomia. La funzione di tutela è svolta in accordo con la Banca di Italia per quanto riguarda l’attività degli istituti di credito italiani o di diritto estero operante nel nostro Paese.

La commissione Nazionale per le società e la Borsa è composta da un presidente e quattro membri, nominati con decreto del presidente della Repubblica su proposta del presidente del Consiglio dei Ministri. La durata della carica dei membri è attualmente di sette anni, senza possibilità di riconferma.

Prima dell’istituzione della Consob, il Ministero del Tesoro aveva l’incarico di vigilare sul mercato borsistico e mobiliare. Questo è un organo non indipendente, ma facente parte integrante del potere esecutivo. Questo ministero però non possedeva una competenza tecnica e specializzazione adeguata per prendere decisioni importanti. L’attuale Consob fu istituita nel 1974, mentre nel 1983 acquisiva pieno controllo su ogni operazione riguardante il risparmio pubblico. A seguito di altri interventi legislativi, la commissione ottenne maggiore autorità istituzionale, esercitando un controllo più vasto e accurato dell’intero mercato mobiliare.

Comunicazioni Consob

L’attività di comunicazione è fra gli strumenti primari dell’azione della Consob. L’intenzione è infatti quella di informare, così da fornire un servizio di relazioni con il pubblico efficiente e al passo coi tempi.

La Consob agisce tramite comunicati stampa, interventi o avvisi ai risparmiatori che spiegano le attuali situazioni, i cambi di gestione. Gli avvisi ai risparmiatori ad esempio sono segnalazioni provenienti da autorità di vigilanza estere, oltre che dalla stessa Consob, di attività di tipo finanziario svolte abusivamente e dei soggetti cui fanno capo.

Ma più nel dettaglio, questi comunicati possono avere la funzione di:

  • Fornire una risposta ai dubbi degli operatori del mercato riguardo l’interpretazione delle norme di legge e del regolamento. Tale attività può indirizzare comunemente i comportamenti degli operatori, contribuendo così ad una migliore tutela degli investitori;
  • La Consob riceve esposti con i quali sono segnalati fatti o comportamenti di soggetti vigilati ritenuti non corretti. Questi documenti possono aiutare ad accertare e correggere comportamenti e pratiche irregolari;
  • La Consob fornisce alcuni strumenti per poter conoscere meglio i prodotti finanziari e orientarsi meglio nelle scelte di investimento;
  • Tramite pubblicazioni, illustra l’attività svolta nell’anno precedente, le questioni ancora in sospeso e le linee di programma che la Commissione intende seguire;
  • La Consob mostra inoltre lavori di ricerca, come studi, papers e altro materiale prodotto o promosso dall’Istituto.

Consob broker autorizzati

Sul nostro sito trovate soltanto riferimenti a piattaforme e broker autorizzati. L’autorizzazione è data da diversi fattori tra cui l’iscrizione al registro Consob per le società a cui fa capo il broker.

Consob presidente

L’attuale presidente designato della Consob è l’economista Mario Nava, il quale ha preso il posto di Giuseppe Vegas, incaricato di dirigere la commissione nazionale dal 2010 al 2017.

Da oggi è possibile iniziare a fare trading CFD con conto demo con questa piattaforma leader al mondo, autorizzata in Europa dalla CYSEC ed iscritta al registro CONSOB