Dogecoin tra Elon Musk e mining: il DOGE diventerà il nuovo bitcoin?

0
94
Tra Dogecoin e Elon Musk c'è grande intesa

Elon Musk si è innamorato del Dogecoin, per il suo progetto e per la sua pazzia. D’altro canto, lo stesso Elon Musk rappresenta uno dei principali simboli dell’imprenditorialità dal successo dovuto alla genialità ma anche ad una certa dose di pazzia. In più post su Twitter e persino in TV al Saturday Night Live, Musk ha fatto riferimenti alla criptovaluta (al SNL rispondendo ad una domanda). Su Twitter ha persino lanciato un sondaggio chiedendo al pubblico se Tesla avesse dovuto accettare pagamenti in Dogecoin.

In questo articolo, approfondiremo il legame tra Elon Musk e il Dogecoin e soprattutto vedremo quali effetti può avere sul prezzo della criptovaluta. Inoltre, vedremo quali sono i fattori che possono farla salire e scendere di valore.

Se desideri comprare Dogecoin, puoi farlo sulla piattaforma eToro (accedi qui gratuitamente), che ti consente di comprare veri Dogecoin e rivenderli quando preferisci. Se ti servono delle istruzioni, puoi consultare la nostra guida eToro con video tutorial.

Il Dogecoin potrebbe salire di valore?

Partiamo con due considerazioni.

La prima è che Elon Musk è riuscito a dare un boost al Bitcoin quando ha annunciato che Tesla ne aveva comprati diversi e che la stessa Tesla avrebbe accettato Bitcoin per il pagamento delle automobili (insieme ad altre aziende).

La seconda è che sebbene Elon Musk abbia “pubblicizzato” (a suo modo) il Dogecoin in alcune occasioni, il prezzo della criptovaluta non ha avuto l’effetto desiderato bensì quello contrario. Ad esempio, è crollata dopo l’apparizione al Saturday Night Live in cui confermava la sua idea che il DOGE avrebbe continuato il suo cammino verso l’alto nel futuro, così come non ha avuto alcun effetto positivo il sondaggio che ha pubblicato su Twitter chiedendo se Tesla avrebbe dovuto accettare pagamenti in Dogecoin.

Come si può vedere, l’interesse verso il sondaggio è stato altissimo, tuttavia nelle ore successive al sondaggio, il DOGE ha perso il 7%, quindi con più vendite che acquisti. Ma com’è possibile? Elon Musk lo pubblicizza in modo spudorato e il DOGE perde di valore?

Questo rende l’idea di come sia imprevedibile il mercato delle criptovalute e che investire con gli stessi schematismi del mercato tradizionale non ha senso. Occorre approfondire lo studio di ogni singola criptovaluta, riguardo alla capitalizzazione, i target degli investitori, i fattori che influenzano rialzi e ribassi, le novità che le coinvolgono.

Il fatto nel 2022 Space X abbia previsto il satellite DOGE-1 nello spazio e che il progetto verrà pagato solo in Dogecoin, che impatto può avere sulla criptovaluta? Questa è una domanda a cui difficile rispondere.

Ogni giorno vengono generati oltre 14 milioni di Dogecoin

In che modo può influire il fatto che ogni giorno vengano generati (minati) oltre 14 milioni di Dogecoin? Beh, la risposta qui è davvero molto semplice. La risposta è: abbassando il suo prezzo.

Infatti, così come accade per le valute tradizionali, più esemplari di una criptovaluta vengono immessi sul mercato, tanto più il valore della stessa subisce dei ribassi. Se vi fossero 1.000.000 di Dogecoin il loro prezzo sarebbe altissimo, ma se ogni giorno vengono immessi 14 milioni di DOGE, la situazione cambia e quindi ogni giorno si farà sentire il peso dell’offerta. Nei giorni in cui la domanda sarà molto più alta dell’offerta, vedremo dei rialzi.

Ad ogni modo, 14 milioni di Dogecoin al giorno son davvero tanti e infatti c’è chi resta pessimista, riguardo a un boom in tempi brevi. Se Musk non sta riuscendo a controbattere questo fenomeno, vuol dire che per crescere al DOGE occorrono più voci come quella di Musk e più imprese come Tesla pronte ad accettare pagamenti in Dogecoin. Bitcoin c’è arrivato, ma non certo facilmente, anzi è dovuto “entrare a palazzo”, inteso come i palazzi della finanza che conta (fondi ecc.).

La formula perfetta: progetto + sponsor + mining equilibrato

Questa dovrebbe essere la formula perfetta perché una criptovaluta possa seguire un percorso di crescita. Progetto, sponsor e mining equilibrato:

  • Il progetto deve essere valido: con una logica, degli obiettivi, qualcosa per cui stare in piedi (si pensi ad Ethereum e agli smart contracts, ad esempio);
  • Degli “sponsor” non sono necessari ma sicuramente utili. Per “sponsor” (anche se non è il termine più adatto) possiamo ad esempio citare Musk o Tesla per il Bitcoin, così come Paypal per il BTC (offrendo la possibilità di acquistarli sulla propria piattaforma);
  • Il mining deve essere equilibrato nel senso che non vi possono essere troppi nuovi esemplari di una criptovaluta immessi sul mercato ogni giorno, poiché va a influenzarne negativamente il valore (e quindi il prezzo).

Come si può notare, il Dogecoin pecca in due di questi tre punti. Pecca innanzitutto nel progetto, poiché è una criptovaluta nata “per scherzo” senza dei reali obiettivi, se non il finanziare alcune attività decise ad hoc periodicamente e da proporre ai detentori. Inoltre, pecca nel mining, poiché come abbiamo detto vengono minati oltre 14 milioni di nuovi dogecoin ogni giorno.

Questi problemi sono risolvibili? Il primo sì. Il secondo forse.

Investire in Dogecoin conviene?

Il Dogecoin da molti investitori e appassionati di criptovalute viene approcciato nel classico modo “buy and hold”, ovvero “compra e mantieni”. Se oggi, a maggio del 2021, vale circa mezzo dollaro, nessuno può sapere quanto varrà tra un anno, due, dieci. Ai posteri l’ardua sentenza.

Ciò che si possiamo dire, in modo oggettivo, è che si possono acquistare anche su piattaforme regolamentate come ad esempio eToro (accedi qui gratuitamente), dove è possibile mantenerli e rivenderli quando lo si ritiene opportuno. Sulla stessa piattaforma eToro è possibile acquistare numerose altre criptovalute tra cui Bitcoin, Bitcoin Cash, Ethereum, Ripple, Dash, Litecoin, Ethereum Classic, Cardano, IOTA, Stellar, EOS, NEO, TRON, ZCASH, Binance Coin, Tezos, Chainlink e Uniswap. Alcune di queste (le meno popolari) potrebbero essere sostituite nel tempo.

Preferisci copiare i TOP Trader?

Da oggi è possibile copiare automaticamente i migliori trader al mondo con la piattaforma di eToro. Scelgi i trader più performanti che vuoi copiare e replica con facilità le operazioni. Scopri come funziona

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here