Guida Ethereum, Come Investire e Fare Trading Online

0
4220
Guida Ethereum, come investire in criptovalute ETH

In questa guida a Ethereum aggiornata al 2022 scoprirai come investire su Ethereum online, tramite piattaforme affidabili offerte da società regolamentate e autorizzate. Scegliere la giusta piattaforma è un passo necessario per poter operare in sicurezza e con tutti gli strumenti necessari per ottimizzare la propria operatività.

Un esempio è sicuramente eToro, che ti consente di comprare Ether in modo semplice e sicuro. Per iniziare accedi a questa pagina  per provarla anche senza depositare, oltre a consultare la nostra guida eToro per utilizzarla alla perfezione.

Come investire in Ethereum (ETH)

Comprare ether di Ethereum è un’operazione molto facile da effettuare. La procedura più semplice è la seguente:

  1. Accedi qui alla piattaforma di trading
  2. Seleziona Etherum (ETH) tra le criptovalute disponibili
  3. Clicca su “Acquista”
  4. Scegli l’importo da investire in ethereum
  5. Conferma l’operazione

Come si può vedere, investire in Ethereum non richiede particolari conoscenze per ciò che riguarda il lato pratico, tuttavia richiede un po’ di pratica e di aggiornamento per ciò che riguarda il momento in cui entrare sul mercato e quello in cui uscirne. Se hai le idee chiare, puoi acquistare ether senza codici di trasferimento, chiavette USB ecc. Ti basta una piattaforma affidabile ed intuitiva.

Qui sotto trovi un video tutorial con la procedura di acquisto di ethereum che puoi ripetere sul tuo conto demo o sul tuo conto reale (al quale puoi accedere dal tuo stesso conto demo).

Come funziona Ethereum

Ethereum è una piattaforma creata per la creazione e la pubblicazione in modalità peer-to-peer di contratti intelligenti (i cosiddetti smart contracts), creati con un particolare linguaggio di programmazione (Turing) basati su particolari modelli di calcolo. I contratti sono utilizzabili tantissime operazioni tra cui mercati finanziari, crowfunding, sistemi elettorali, registrazione di nomi di dominio (nomi dei siti web), proprietà intellettuali (i famosi Copyright) e tanto altro. Si tratta quindi di contratti di una certa importanza e soprattutto “intelligenza”, da qui smart contracts, poiché non è una semplice transazione tra due contraenti.

I contratti intelligenti di Ethereum, per poter girare sulla rete peer-to-peer, devono pagare l’utilizzo della potenza computazionale con un Ether, un’unità di conto, una moneta virtuale, una criptovaluta. L’Ether quindi rappresenta sia una criptovaluta, sia ciò che muove l’intera potenza computazionale. Una sorta di carburante dello stesso sistema Ethereum.

Storia di Ethereum

Così come per Bitcoin, anche Ethereum si basa su una “comunità” di utenti che la sostiene. A questa comunità si è aggiunta, nel marzo 2017, la creazione della EEA (Enterprise Ethereum Alliance), un’organizzazione no-profit con oltre 116 membri rappresentati da grandi aziende tra cui Microsoft, Intel, J.P. Morgan, Banco Santander, la Banca Nazionale del Canada. Lo scopo di questa organizzazione è quello di coordinare le operazioni di programmazione e aggiornamento della versione open-source standard e “gestita” del blockchain di Ethereum (la sua piattaforma), per quanto riguarda i comuni interessi dei settori bancari, gestionali, di consulenza, automobilistici, farmaceutici, tecnologici e altro ancora, insieme agli sviluppatori dell’ecosistema Ethereum.

Insomma, per fare una sintesi, Ethereum è tutt’altro che una “semplice” criptovaluta e di questo se ne sono accorte anche grandissime aziende e persino istituzioni. È destinata sicuramente a crescere. E’ un sistema adulto, così come la piattaforma e i suoi obbiettivi. Anche per questo, è ritenuta interessante nell’ambito dell’investimento tramite acquisto di criptovalute.

Prezzo di Ethereum: grafico in tempo reale

Comprare Ethereum è legale in Italia?

In Italia è legale acquistare ethereum? Certamente sì, ma occorre usare comunque tutte le accortezze necessarie al fine di non incorrere in brutte sorprese. Sottolineiamo questo perché sul web, anche in Italia, sono moltiplicati i siti che illudono letteralmente gli utenti, dicendo loro che si può guadagnare tantissimo con le criptovalute in modo facile e veloce. È importante diffidare di questi siti, che tra l’altro non rispettano le norme vigenti in Italia e in Europa circa il giusto approccio “pubblicitario” all’investimento, che non consente la possibilità di illudere gli investitori con uno “storytelling” aggressivo e fuorviante.

Il consiglio è quello di utilizzare solo piattaforme sicure e regolamentatecome questa che usiamo noi, oppure altre piattaforme che si possono consultare nella nostra pagina dedicata alle piattaforme di trading.

Trading Ethereum con CFD

Abbiamo visto che vi sono alcune piattaforme, come la piattaforma eToro, con le quali si possono comprare ethereum reali. Tuttavia, chi desidera investire in ether può farlo anche in altri modi. Uno di essi è il trading CFD ethereum al rialzo o al ribasso.

Con i CFD Ethereum non si acquistano ether ma si negozia sul loro valore:

  • Se si prevede un rialzo del prezzo si può aprire una posizione “Compra” o “Acquista” (detta tecnicamente “Long”) per ottenere profitti in base ai rialzi. Se si è aperta una posizione di acquisto e il prezzo di ethereum sale, si guadagna, altrimenti si perde;
  • Se si prevede un ribasso del prezzo si può aprire una posizione “Vendi” (detta tecnicamente “Short”) per ottenere profitti in base ai ribassi. Se si è aperta una posizione di vendita e il prezzo di ethereum diminuisce si guadagna, altrimenti si perde.

I profitti e le perdite derivanti dal trading di CFD su ethereum sarà proporzionale alle variazioni di prezzo intervenute.

Tra i vantaggi di investire in Ethereum con il trading di CFD, oltre alla possibilità di ottenere risultati sia dai rialzi che dai ribassi, vi è anche la possibilità di operare con leva. Per i conti base, infatti, la leva sui CFD ethereum è di 1:2, perciò è possibile investire su ethereum con la metà del capitale richiesto da un investimento tradizionale.

Per altre informazioni sui CFD, visita la nostra guida completa ai CFD.

Esempio pratico d’investimento in Ethereum

Per facilitare il compito di chi desidera investire su Ethereum per la prima volta, andiamo qui a presentare due esempi d’investimento in ether. Nel primo esempio acquisteremo ether reali, per mantenerli sulla piattaforma e tenerli pronto alla rivendita. Nel secondo esempio faremo trading su ethereum con i CFD.

Esempio di acquisto di Ether con eToro

Per comprare ethereum su eToro (si tratta di ether reali) occorre innanzitutto cercare “Ethereum” nella barra di ricerca. Quindi, si può cliccare sul risultato.

Come selezionare Ethereum su eToro

Cliccando su “Ethereum” si aprirà la pagina informativa relativa alla criptovaluta. Qui potremo scrivere e leggere post su Ethereum (comprese molte analisi tecniche), visualizzare le statistiche avanzate, il grafico in tempo reale e accedere alla preziosa sezione Ricerche per consultare le previsioni degli analisti.

Informazioni su Ethereum sulla piattaforma eToro

Per investire su Ethereum occorre cliccare sul pulsante “Investi” visibile sulla destra. Così facendo si accede alla finestra dell’ordine (vedi l’immagine qui sotto) dove basterà inserire l’importo che si desidera investire e quindi cliccare su “Apri posizione”. La posizione aperta potrà essere visualizzata, modificata e chiusa nella sezione Portafoglio.

Come comprare ethereum su eToro

Esempio di trading CFD Ether

Per il nostro esempio di trading con CFD su Ether utilizzeremo la piattaforma Plus500, alla quale si può accedere da qui e utilizzarla anche in modalità demo senza depositare.

Il procedimento è facile. Per fare trading di CFD Ethereum con Plus500 basta cliccare sulla categoria “criptovalute”. Così facendo, sulla destra comparirà la lista delle criptovalute, dove sarà possibile trovare “Ethereum” (vedi sotto).

Come trovare Ethereum su Plus500

A questo punto, se la tua previsione è che ethereum salirà di valore clicca su Acquista, mentre se la tua previsione è che ethereum scenderà di valore clicca su Vendi. Dopo che avrai deciso il tipo di posizione da aprire e cliccato sul pulsante corrispondente, entrerai nella finestra dell’ordine dove potrai impostare i parametri dell’operazione.

Come fare trading ethereum su Plus500

I parametri dell’operazione comprendono:

  • La quantità di contratti da negoziare (usa i tasti + e – per modificare la quantità, che all’inizio sarà elevata ma che potrai modificare a tuo piacimento). Sarà sempre visualizzato l’importo del margine richiesto, ovvero la quota che si investe effettivamente. Infatti, c’è sempre da considerare che i CFD sono strumenti a leva, perciò potrai investire una somma più bassa rispetto a quella di un investimento tradizionale (nel caso di Ethereum si investe la metà rispetto al valore effettivo, poiché c’è una leva 1:2). Il margine richiesto comprende anche il margine di mantenimento che viene restituito alla chiusura della posizione.
  • Chiusura in perdita: sarebbe lo stop loss. Questa funzione consente di impostare il tetto massimo di perdita che si è disposti subire con l’operazione. Se tale tetto viene raggiunto, la posizione viene chiusa automaticamente;
  • Chiusura in profitto: sarebbe il take profit. Questa funzione consente di impostare il livello di profitto desiderato, raggiunto il quale la posizione verrà chiusa automaticamente;
  • Stop operativo: è un ordine di tipo avanzato e consente alla piattaforma di variare automaticamente il livello dello stop loss qualora il mercato si dovesse muovere a favore del trade effettuato;
  • Acquista solo quando il tasso è: consente di aprire una posizione nel momento in cui il prezzo tocca una determinata quota. Tecnicamente si tratta di un ordine “Limit”. L’importante è sapere che la posizione si aprirà solo nel momento in cui il prezzo toccherà il prezzo indicato. Quando il mercato è chiuso, è l’unica opzione disponibile.

Una volta che avrai impostato tutti i parametri con i valori desiderati, non ti resterà altro che cliccare sul pulsante “Acquista” o “Vendi” al fine di aprire la posizione.

Nel momento in cui la posizione verrà aperta, inizierà da subito ad avere effetti sul capitale disponibile. Infatti, i profitti e le perdite che dipenderanno dalle variazioni della quotazione di ETH, varieranno il capitale disponibile in tempo reale.

Nota: quando la posizione viene aperta, il conto profitti/perdite relativo all’operazione partirà in negativo, per via della detrazione dello spread da parte del broker. Lo spread è un costo che il broker detrae come compenso in quanto intermediario e fornitore di CFD.

Per chiudere la posizione basta andare nella sezione “Posizioni Aperte” e chiuderla. Quando si chiude la posizione, questa non ha più effetti sul capitale. Il margine di mantenimento viene restituito, così come il margine iniziale (la somma per cui ci si espone) al netto dei profitti e delle perdite.

Conviene comprare Ether o fare trading?

Alla luce di quanto visto in questo articolo e in base all’esperienza in generale, è meglio acquistare ethereum o fare trading su ether con i CFD? Più che una preferenza, occorre dire che dipende dai propri obiettivi e stile di investimento. Infatti, si tratta di due modalità operative molto differenti.

Comprare ethereum è certamente più adatto per investimenti a medio e lungo termine, soprattutto se si investe con la previsione che il valore dell’ether salirà molto di valore nel corso degli anni. Se si crede nel progetto Ethereum, comprare ether è sicuramente la scelta più giusta.

Inoltre, va specificato che con i CFD si pagano delle commissioni di overnight per ogni passaggio al giorno di contrattazione successivo, perciò per il lungo termine potrebbe produrre costi non proprio indifferenti, anche se bassi. Per tale motivo, il trading con CFD su Ethereum è più adatto a chi cerca risultati nel brevissimo, breve o medio termine (al massimo), poiché in questo modo i costi delle commissioni di overnight non hanno un peso nel bilancio complessivo finale.

Sul nostro sito trovi accesso gratuito alla guida completa al trading criptovalute e alla lista delle migliori piattaforme di trading criptovalute.