ETF Obbligazionari

In questa sezione trovate informazioni generali sugli ETF obbligazionari più articoli specifici su strumenti che consentono di fare trading online su questo tipo di prodotto comodamente da casa o dal proprio dispositivo mobile. Questi particolari tipi di ETF hanno come strumento principale di riferimento quello delle obbligazioni e, come si può notare dalla lista di articoli in basso, possono essere di svariato genere. Alcuni dei più richiesti, ad esempio sono gli ETF obbligazionari globali, paesi emergenti, a breve termine, a tasso variabile, high yield e convertibili.Leggi anche: Come investire sugli ETF.

ETF Obbligazionari High Yield

High Yield è il corrispettivo di “alto rendimento”, perciò gli ETF obbligazionari High Yield fanno riferimento a fondi che hanno come obbiettivo quello di replicare le performance di indici che includono dei titoli obbligazionari ad alto rendimento. Un esempio famoso è quello degli iShares iBoxx $ High Yid Corp Bond (HYG), che cercano di tracciare i rendimenti d’investimento delll’indice Markit iBoxx USD Liquid High Yield, il quale si basa su bond denominati in dollari americani, di alto rendimento, in vendita negli USA.Un altro esempio è dato dai SPDR Barclays Capital High Yield Bond (JNK), che cercano di fornire rendimenti d’investimento che corrispondano ai risultati del prezzo e delle performance dell’indice Barclays Capital High Yield Very Liquid Index, un indice obbligazionario che include obbligazioni con precisi requisiti quali denominazione in dollari USA, non-investment grade, di alto rendimento secondo il rating medio di Moody’s, S&P, Fitch e un valore nominale circolante di almeno 600 milioni di dollari (in pratica, soltanto ottimi bond).

ETF Obbligazionari Paesi Emergenti

Nella sotto categoria degli ETF Obbligazionari Paesi Emergenti, anche noti come Emerging Markets ETF, fanno parte quei fondi di tipo ETF che includono titoli obbligazionari provenienti da mercati emergenti, ovvero quelli che ad esempio fanno parte del BRIC.

ETF Obbligazionari Breve Termine

Di questa sotto categoria fanno parte i fondi ETF che comprendono obbligazioni a breve scadenza. Questo tipo di prodotto è ottimale per chi cerca risultati economici in tempi ristretti. Solitamente, tuttavia, presenta rischi più elevati.

Come fare trading su ETF Obbligazionari

Per fare trading online su ETF obbligazionari si può procedere tramite la classica sottoscrizione, partendo dalla consultazione del sito del gestore del fondo, oppure procedere tramite i CFD. Facciamo notare che i CFD sono molto più pratici, decisamente meno dispendiosi e consentono di negoziare online da casa o dal proprio dispositivo mobile.Così come potrete scoprire nel nostro corso sui CFD, questi sono strumenti finanziari che replicano passivamente il prezzo di un asset sottostante. I CFD sugli ETF obbligazionari, quindi, vedranno una quotazione pari a quella dell'ETF obbligazionario sottostante, a cui si andrà a sommare una piccola percentuale di spread (l'unica forma di guadagno da parte del broker).I CFD sono soggetti a leva finanziaria e ciò consente di negoziare su un numero di ETF molto più ampio rispetto a quanto si potrebbe fare adottando le modalità tradizionali a parità di budget. Per il trading con CFD si può operare anche con capitali molto ridotti. Con il trading dei CFD proposti da Plus500, il rischio operativo è limitato al capitale depositato. Ad ogni modo, al fine di ridurre i rischi, consigliamo di consultare il nostro articolo dedicato all'ordine Stop Loss. Con gli ordini di tipo Stop Loss l'utente può impostare agevolmente un massimale di perdita percentuale, ordinando alla piattaforma di negoziazione di chiudere automaticamente la posizione nel momento in cui superi una determinata soglia di perdita impostata dallo stesso utente.Qui di seguito, gli articoli dedicati agli specifici ETF obbligazionari, con i rispettivi grafici in tempo reale dei CFD con cui fare trading dal proprio dispositivo.