IOTA: Come Funziona e Come Investire in Modo Sicuro

0
291
Guida IOTA, come investire in criptovalute IOTA

In questo articolo spieghiamo come funziona IOTA e come si può investire online in modo semplice e sicuro. IOTA vuole diventare la criptovaluta per eccellenza per l’esecuzione di transazioni tra dispositivi connessi tra loro nella rete (Internet of thing) senza il pagamento di commissioni.  

Per investire in IOTA è bene operare con una piattaforma regolamentata e autorizzata, come eToro, utilizzabile anche attraverso un conto di prova senza deposito (accedi a questa pagina per provare la piattaforma).

Come investire in IOTA

Per comprare IOTA è sufficiente avere un pc connesso a internet, scegliere una piattaforma di trading online ed eseguire questa semplice procedura:

  1. Accedi qui alla piattaforma di trading
  2. Seleziona IOTA tra le criptovalute disponibili
  3. Clicca su “Acquista”
  4. Scegli l’importo da investire in IOTA
  5. Conferma l’operazione

Spieghiamo più approfonditamente questo procedimento nel corso di questa pagina e nell’articolo su come comprare IOTA. Per fare trading su IOTA quindi non bisogna essere per forza un “nerd” ed avere conoscenza di software open source, codici e password intellegibili. Occorre, sì, comprendere la potenzialità dell’ecosistema nel quale viene utilizzata la criptovaluta e scegliere una piattaforma regolamentata e che la scambi. 

Il video tutorial che segue mostra come investire in Iota o Miota. Potrai riprodurla sul tuo conto demo e, quando ti sentirai pronto sul tuo conto reale (al quale puoi accedere dal tuo stesso conto demo.

Come funziona IOTA

Iota è un ecosistema unico nel suo genere in quanto non usa la tecnologia blockchain ma una tecnologia chiamata Tangle, un sistema di nodi paralleli. Questa tecnologia consente di avere una maggiore velocità rispetto alle tradizionali blockchain.

IOTA è un sistema che ha due obiettivi fondamentali: 

  • Essere usato per i micropagamenti (Iota infatti è stata pensata come l’unità più piccola disponibile per le transazioni tanto che nelle piattaforme di scambio non si negoziano Iota bensì Miota, milioni di Iota)
  • Essere utilizzato per l’Internet of Things (IoT) ovvero rendere possibile connettere tra loro le cose (macchine). l’ecosistema IOTA viene definito infatti come l’economia delle macchine. Le stime suggeriscono che, entro il 2024, potrebbero esserci 20,4 miliardi di dispositivi di questo tipo, e quindi, potenzialmente, potrebbe diventare un vero affare. 

Il protocollo Tangle (letteralmente groviglio) si basa su un concetto matematico chiamato DAG, Directed Acyclic Graph ed è in sostanza un intreccio di relazioni tra i vari nodi. Ogni nodo per inviare una transazione secondo le regole di Tangle, di questo registro distributivo, ne deve verificare altre due. Nel momento in cui si vuole eseguire una transazione si diventa anche validatori o miner. Questo sistema, molto semplice ma altamente innovativo permette che non ci siano commissioni in quanto il miner non è da ricompensare: l’esecuzione di una transazione viene “pagata” con la validazione di due.

IOTA teoricamente, a differenza di ciò che accade alle blockchain come Bitcoin ed Ethereum che all’aumentare dei nodi e quindi dei blocchi va verso una “congestione” della rete e lentezza nelle operazioni, è infinitamente scalabile ovvero all’aumentare del numero di nodi che eseguono transazioni aumenta anche la velocità della rete di due volte tanto perché ogni transazione ne verifica due. Quindi è una rete davvero unica. L’unica pecca è che per funzionare bene ha bisogno di tanti nodi.

Storia del IOTA

La storia Iota inizia nel 2015 in Germania quando David Sønstebø, Sergey Ivancheglo, Dominik Schiener, e Dr. Serguei Popov la lanciano sul mercato. Essi hanno dato vita alla IOTA Foundation che è l’ambiente dove gli sviluppatori si dedicano agli aggiornamenti della rete e l’attore di varie partnership con nomi importanti quali Ubuntu/Canonical, Innogy, Microsoft, Cisco, Foxconn, Bosch e altre aziende. Con Microsoft sta collaborando al suo cloud Azure e ha fondato la Internet of Thing Alliance con Cisco, Foxconn e Bosch. 

In piena pandemia, il progetto Iota è stato implementato nell’aeroporto di Francoforte per verificare la rilevazione del SARS-CoV-2 negli individui, nel pieno rispetto della privacy secondo le normative europee. 

La criptovaluta IOTA o Miota, ha avuto nel corso della sua storia sui mercati alti e bassi anche se in misura minore rispetto ad altri altcoin. Solo per fare un esempio il 2 luglio del 2017 la quotazione Iota era di $0.1557. In poco più di 5 mesi arrivò a quota $ 1.4474 con un aumento percentuale di circa 830%. Dal 2020 ha ripreso valore data l’incertezza della economia mondiale pressata dallo stato di Pandemia e si è mantenuta, anche mostrando un’ampia volatilità, intorno a un prezzo medio di circa 1$. 

Iota, con il suo ecosistema, è sottostimato e molti analisti prevedono una sua crescita esponenziale mano a mano continuerà ad espandersi e a creare partnership importanti. Non c’è da meravigliarsi quindi che piaccia a chi è solito investire in criptovalute.

Prezzo del IOTA: grafico in tempo reale

Di seguito il grafico in tempo reale con il valore del IOTA in dollari.

Comprare IOTA è legale in Italia? Come investire seguendo le regole

Comprare IOTA in Italia è legale? Decisamente sì seppur è bene prestare attenzione a dove si investe. Negli ultimi anni il web si è riempito di siti che attirano investitori incauti con l’idea che attraverso le criptovalute si possa diventare ricchi ma niente è più lontano dalla realtà. Per questo, il consiglio che desideriamo darti è quello di utilizzare solo piattaforme regolamentate e autorizzate, come questa che usiamo noi, oppure altre consultabili nella pagina dedicata alle piattaforme di trading.

Trading su IOTA con CFD

Il broker eToro permette sia di comprare IOTA reali, sia, solo in caso di vendita allo scoperto, fare trading su IOTA con CFD. Perché potrebbe essere interessante questa modalità alternativa? Essenzialmente per il fatto che attraverso i CFD si può negoziare IOTA sia al rialzo che al ribasso, quindi in ogni situazione di mercato.

Con i CFD IOTA non si acquistano IOTA ma si negozia sul loro valore:

  • Qualora si preveda un aumento nel prezzo allora si può aprire una posizione “Acquista” (chiamata in gergo tecnico “Long”) per conseguire profitti in base ai rialzi. Attenzione però che, nel caso la previsione non fosse corretta, si incorrerà in perdite. 
  • Se, al contrario, si prevede un ribasso del prezzo, allora si può aprire una posizione “Vendi” (“Short”): si avranno profitti in base ai ribassi. Anche in questo caso, se la nostra previsione risulta errata, subiremo delle perdite.

I profitti o le perdite derivanti dal trading di CFD su IOTA saranno proporzionali alle variazioni di prezzo intervenute.

I CFD sono strumenti derivati che consentono di ottenere anche un altro importante vantaggio: operare con leva. La leva finanziaria consente di esporsi con capitali inferiori a quelli sui quali verranno calcolati i profitti o le perdite. E’ una sorta di finanziamento operato dal broker. Per le criptovalute la leva sui CFD criptovalute è di 1:2. Ciò significa che è possibile investire sul IOTA con metà del capitale richiesto da un investimento tradizionale.

Per altre informazioni sui CFD, visita la nostra guida completa ai CFD.

Esempio pratico di investimento in IOTA

Due esempi d’investimento in IOTA ti mostreranno la semplicità di utilizzo delle piattaforme regolamentate. Nel primo esempio acquisteremo IOTA reale, per una gestione tradizionale: mantenerlo sulla piattaforma e tenerlo pronto alla rivendita in un’ottica di lungo periodo. Nel secondo esempio faremo trading su IOTA con i CFD.

Esempio di acquisto di IOTA con eToro

Per comprare la criptovaluta IOTA su eToro (accedi da qui) digita nella barra di ricerca “IOTA” e selezionala tra i vari risultati che saranno mostrati dalla tendina che si aprirà.

Ricerca criptovaluta Iota su eToro

La pagina successiva mostrerà una serie di informazioni: feed o i post degli iscritti a eToro (una e vera e propria community), le statistiche, il grafico in tempo reale e, per i soli conti di trading aperti con denaro reale, la sezione “Ricerca” in cui consultare le previsioni degli analisti.

Informazioni su IOTA eToro

Per investire si clicca sul pulsante “Investi” visibile sulla destra. La finestra che si aprirà di seguito permette di inserire l’importo. eToro non permette di operare tramite leva. Cliccando su “Apri Posizione” si piazza l’ordine

Investire in Iota con eToro

Esempio di Trading CFD IOTA

Per il nostro esempio di trading su IOTA con CFD, utilizzeremo la piattaforma Plus500.

Il procedimento è molto semplice. Clicchiamo sulla categoria “criptovalute” e cerchiamo “IOTA” nella lista delle criptovalute (vedi sotto).

Ricerca cripto IOTA su Plus500

Se si prevede che IOTA aumenti di valore, si deve cliccare su “Acquista”, viceversa su “Vendi”. La finestra che si aprirà di seguito sarà come quella sotto e consentirà di inserire alcuni parametri importanti.

Trading CFD Iota su Plus500

I parametri dell’operazione comprendono:

  • La quantità di contratti da negoziare (i tasti “+” e “-” consentono di variare in aumento o in diminuzione per operare in linea con il budget di cui disponiamo). Viene visualizzato l’importo del margine richiesto, ovvero la quota che si investe effettivamente. Il margine richiesto include il margine di mantenimento che, una volta chiusa l’operazione, viene restituito.
  • Chiusura in perdita: indichiamo al broker il tetto massimo di perdita che si è disposti subire al raggiungimento del quale dovrà chiudere in modo automatico la posizione. ;
  • Chiusura in profitto: indichiamo al broker il livello di profitto desiderato. La posizione verrà chiusa automaticamente solo se lo si raggiunge;
  • Stop operativo: ordine di tipo facoltativo e avanzato che indica alla piattaforma di variare automaticamente il livello dello stop loss qualora il mercato si muova nella stessa direzione del trade effettuato.
  • Acquista solo quando il tasso è: si tratta di un ordine “Limit”, tecnicamente parlando e permette di aprire una posizione al verificarsi di una condizione ovvero il prezzo tocca una determinata quota. Se questa condizione non si verifica, allora la posizione non si aprirà. Quando il mercato è chiuso, è l’unica opzione possibile.

Per aprire la posizione, infine, si clicca sul pulsante “Acquista” o “Vendi”.

Quando la posizione viene aperta, questa produce da subito effetti sul capitale disponibile variandolo in base ai profitti e alle perdite.

Nota: il conto profitti/perdite relativo all’operazione, subito dopo averla aperta, mostrerà sempre un negativo, a causa dello spread che il broker si trattiene immediatamente. Lo spread, corrispondente alla differenza tra prezzo di acquisto e di vendita, è il guadagno del broker per il servizio fornito come intermediario. 

Per chiudere la posizione, si seleziona la sezione “Posizioni Aperte” e la si chiude. Il margine iniziale, incluso il margine di mantenimento viene restituito al netto dei profitti e delle perdite.

Conviene comprare IOTA o fare trading?

Le due modalità operative sono molto differenti, comportando tempi e costi diversi, per cui è appropriata la domanda.

Conviene comprare IOTA se vogliamo porre in essere un investimento di lungo termine nella convinzione della bontà e innovazione del progetto. Se crediamo che, nel lungo periodo, il valore di prezzo di IOTA aumenterà allora comprare e mantenere nel proprio e-wallet i token MIOTA è la cosa più conveniente.

Se utilizzassimo i CFD per un investimento a lungo termine rischieremmo di erodere i profitti o aumentare le nostre perdite subendo i cosiddetti costi di overnight. Questi ultimi, sono delle commissioni fatte pagare dai broker per mantenere aperta la contrattazione da un giorno al successivo per tutta la durata del contratto. 

Conviene fare trading su IOTA con i CFD se invece siamo inclini a un trade più speculativo e cerchiamo profitti nel breve e medio tempo prevedendo le oscillazioni di valore su IOTA. In questo caso vengono addebitati le commissioni di overnight ma non andrebbero ad incidere in modo considerevole sul bilancio finale relativo all’operazione.

Sul nostro sito trovi accesso gratuito alla guida completa al trading criptovalute e alla lista delle migliori piattaforme di trading criptovalute.

I criptoasset sono strumenti volatili che possono fluttuare ampiamente in un periodo di tempo molto breve e, pertanto, non sono adatti a tutti gli investitori. A parte i CFD, il trading di criptoasset non è regolamentato e, pertanto, non è supervisionato da alcun quadro normativo dell’UE. Il vostro capitale è a rischio.

IOTA FAQ

Cos’è il IOTA?

E’ un ecosistema che non si basa sulla tecnologia blockchian ma su una tecnologia chiamata Tangle. Tangle si fonda su un algoritmo matematico detto DAG, Directed Acyclic Graph. L’obiettivo è permettere transazioni senza scalabilità e senza il pagamento di commissioni e rendere possibile, in una civiltà che diventerà sempre più smart (città intelligenti e trasporti intercontinentali, ad esempio). 

In cosa consiste il trading di IOTA?

Il trading di IOTA consiste nello scambio di token IOTA con valuta, oppure, tramite i CFD, come la negoziazione al rialzo o al ribasso sul valore del IOTA.

Come si fa trading con IOTA?

Per fare trading IOTA occorre l’utilizzo delle piattaforme di contrattazione quali Exchange, in cui si scambiano esclusivamente criptovalute, e le società di brokeraggio che forniscono piattaforme per il trading. Su quest’ultime, diversamente dagli exchange, si può investire su diverse tipologie di asset, sia acquistando il sottostante che negoziando con CFD.

E’ legale investire in IOTA in Italia?

Si, in Italia l’investimento in IOTA è perfettamente legale. Per non incappare in spiacevoli sorprese, ricordiamo di avvalersi di broker regolamentati e autorizzati.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here