Comprare criptovalute: broker e piattaforme sicure

In questa guida per comprare criptovalute trovi tutte le informazioni di cui hai bisogno per iniziare ad investire oggi stesso: piattaforme, demo gratuite, istruzioni, consigli generali sul settore.

Oggi per acquistare criptovalute si può procedere tramite la piattaforma criptovalute eToro, regolamentata in Europa e affidabile, diventata molto famosa anche grazie al copy trading, ovvero la funzione che consente di copiare in automatico le operazioni dei trader esperti.

Come acquistare criptovalute su eToro

Come comprare criptovalute e venderle

Per comprare o vendere criptovalute in modo sicuro si può procedere con due diverse strade:

  • Exchange criptovalute
  • Piattaforme di trading dei broker online che dispongono anche di criptovalute

Per utilizzare exchange criptovalute occorre un po’ di esperienza e un bel po’ di pratica, soprattutto se vuoi salvare le tue criptovalute su dei dispositivi esterni. Se scegli questa strada, è importante anche una exchange affidabile e conosciuta, poiché altrimenti si può capitare in exchange come MtGox, che nel 2014 è sparita chiudendo e prendendosi tutti i bitcoin acquistati dagli utenti e lasciati sulla piattaforma.

Chi non ha esperienza con le piattaforme exchange e vuole acquistare o vendere criptovalute, può utilizzare le piattaforme autorizzate regolamentate, comprando le criptovalute tramite un broker online.

Consiglio: evita di incorrere nelle truffe delle criptovalute, scegliendo una piattaforma legale. Sul web ci sono decine di siti che promettono di farti guadagnare con le criptovalute e in tempi rapidi, semplicemente depositando e utilizzando dei sistemi con robot. Questi sistemi non funzionano e l’unico risultato che avrai sarà quello di perdere il tuo denaro.

Migliori piattaforme per comprare o vendere criptovalute

  • Broker: eToro
    Deposito Minimo: 50 €
    Licenza: Cysec 109/10
    • Adatto per principianti
    • Copia i migliori trader
    *Terms and Conditions apply **Il 67% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando si scambiano CFD con questo fornitore. Dovreste considerare se capite come funzionano i CFD e se potete permettervi di correre l'alto rischio di perdere il vostro denaro.
  • Broker: plus500
    Deposito Minimo: 100 €
    Licenza: Cysec 250/14
    • Tra I migliori broker CFD
    • Ampia scelta Criptovalute
    *76.4% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro **Your capital is at risk (CFD service)
  • Broker: liquidityx
    Deposito Minimo: 250 €
    Licenza: HCMC 2/11/24.5.1994
    • 0% di commissioni
    • Conto Demo Gratuito di 100.000
    *Terms and Conditions apply **Your capital is at risk (CFD service)
  • Broker: Iq Option
    Deposito Minimo: 10 €
    Licenza: Cysec 247/14
    • Chat utenti in italiano
    • Deposito Minimo Basso
    *Terms and Conditions apply **Your capital is at risk (CFD service)
  • Broker: Capital.com
    Deposito Minimo: 20 (con carta) €
    Licenza: Cysec 319/17
    • 0% di commissioni
    • Formazione Gratuita
    *Terms and Conditions apply **Il 78,77% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando si scambiano CFD con questo fornitore

Come si può vedere, sono diverse le soluzioni per comprare o vendere criptovalute. Tutte queste infatti sono regolamentate in Europa. Sono quindi società con tutte le carte in regola. La nostra lista, inoltre, comprende solo piattaforme molto conosciute, con milioni di clienti in tutto il mondo e molto popolari anche in Italia.

Le piattaforme tuttavia non sono tutte uguali. Queste possono essere di tre tipi. Esse possono offrire:

  • Criptovalute
  • CFD
  • Criptovalute e CFD

Ma cosa vuol dire CFD? Il CFD è uno strumento finanziario con cui si può negoziare sul valore di una criptovaluta senza tuttavia acquistare la criptovaluta. Si può aprire una posizione “compra” per una previsione rialzista, oppure aprire una posizione “vendi” per una previsione ribassista. Proprio così: i CFD consentono di ottenere profitti quando il prezzo di una criptovaluta scende.

Ad esempio, se si prevede un rialzo del prezzo del bitcoin nei prossimi giorni o nelle prossime ore, si può aprire una posizione “compra” sulla piattaforma CFD e quindi ottenere dei profitti in base alle variazioni di prezzo al rialzo. Questo, senza comprare effettivamente bitcoin, ma semplicemente negoziando sul loro valore. Con i CFD si ha il vantaggio di poter operare con leva e quindi di negoziare su un valore più alto rispetto a quello dell’investimento effettivo (es. negoziare su 200€ di bitcoin con soli 100€).

Le piattaforme che offrono criptovalute invece consentono di acquistare vere criptovalute e successivamente rivenderle quando si crede più opportuno.

Una piattaforma che consente di acquistare criptovalute e rivenderle, ma anche di negoziare CFD su criptovalute è eToro. Con questa piattaforma potrai operare come meglio credi, in base alle tue preferenze.

Esaminiamo quindi in modo più specifico tutte le piattaforme per comprare criptovalute e fare trading con CFD su criptovalute.

eToro

Detto questo, eToro è probabilmente la migliore opzione al momento per comprare criptovalute. Infatti, con questa piattaforma molto semplice da utilizzare, si possono acquistare numerose criptovalute e mantenerle sulla piattaforma in modo sicuro fin quando non si desidera rivenderle.

Se ti interessa abbiamo pubblicato una guida completa di tutorial su eToro, da consultare liberamente e gratuitamente tutte le volte che vuoi.

È doveroso ricordare che i criptoasset sono prodotti d’investimento non regolamentati e altamente volatili, senza nessuna protezione per gli investitori dell’UE. Questo significa che il tuo capitale è a rischio.

Il grande vantaggio, oltre alla facilità d’uso e alla sicurezza, sta nel fatto che la rivendita è istantanea perciò non dovrai impazzire per cercare un acquirente. Nel momento in cui vorrai rivendere e fare profitto, potrai farlo in un istante.

Inoltre, c’è da considerare un importante fattore: il copy trading. Con eToro si possono copiare in automatico le operazioni dei trader esperti, perciò potrai affidare determinate decisioni a utenti con più esperienza. Infine, se tutto ciò non bastasse, è possibile anche comunicare con tutti gli altri utenti della piattaforma, esperti che ci copiano inclusi. Perciò, se hai dei dubbi, puoi chiedere consigli agli altri (anche molti italiani!).

eToro attualmente offre 16 criptovalute: Bitcoin, Ethereum Bitcoin Cash, Ripple, Dash, Litecoin, Ethereum Classic, Cardano, IOTA, Stellar, EOS, NEO, Tron, ZCash, Binance Coin e Tezos.

Plus500

Plus500 è un broker CFD e a differenza di eToro offre soltanto CFD. Ciò vuol dire che su Plus500 si può negoziare sul valore delle criptovalute ma senza acquistarle realmente. Plus500 si presenta più adatta a trader con più esperienza rispetto a eToro poiché non si può comunicare con gli altri utenti. Ciascun utente opera per conto suo. Se hai qualche dubbio puoi comunque contattare il servizio di supporto via live chat.

Plus500 attualmente offre CFD su 12 criptovalute: Bitcoin, Ethereum, Litecoin, NEO, Ripple, IOTA, Stellar, EOS, Bitcoin Cash, Cardano, Tron, Monero.

IQ Option

IQ Option è un broker CFD che consente di fare trading a partire da 1$ e perciò si presenta come una piattaforma decisamente economica. Ovviamente non aspettarti di guadagnare tantissimo partendo da 1$ ma comunque sei libero di farlo. Il deposito minimo è anch’esso molto basso: 10$.

La piattaforma si presenta molto diversa dalle altre graficamente, con un grafico che prende tutto lo schermo e le funzioni di acquisto sulla destra e in alto. Proprio in alto puoi accedere al mercato delle criptovalute. Sulla sinistra invece puoi accedere alla live chat con gli altri utenti. Questa è più istantanea rispetto a eToro poiché su eToro si possono scrivere post e commentare quelli degli altri, mentre su IQ Option si può chattare.

IQ Option attualmente offre CFD (solo CFD) su 12 criptovalute: Bitcoin, ZCash, OmiseGo, Bitcoin Cash, Ethereum, Ripple, Tron, Litecoin, Ethereum Classic, Dash, Qtum, EOS.

Tabella comparativa piattaforme criptovalute e CFD

Qui sotto trovi una tabella di confronto tra le piattaforme per comprare criptovalute e CFD. Tra le varie considerate, eToro è l’unica ad offrire sia vere criptovalute che CFD. La “x” significa che un broker offre una determinata criptovaluta.

eToro
(Cripto e CFD)
Plus500
(CFD)
IQ Option
(CFD)
Bitcoinxxx
Ethereumxxx
Bitcoin Cashxxx
Ripplexxx
Dashxx
Litecoinxxx
Ethereum Classicxx
Cardanoxx
IOTAxx
Stellarxx
EOSxxx
NEOxx
Tronxxx
ZCashxx
Binance Coinx
Tezosx
Monerox
Qtumx
OmiseGox

Comprare criptovalute: broker o exchange?

Alcune piattaforme exchange di criptovalute sono diventate molto famose: si pensi ad esempio a Binance, Coinbase Pro, Kraken, Bittrex. Si tratta di nomi molto conosciuti di piattaforme sulle quali si possono scambiare criptovalute.

Tuttavia, queste piattaforme possono risultare un po’ difficili da comprendere per chi non le ha mai utilizzate, soprattutto per quanto riguarda la questione di archiviazione: dove mantenere i propri bitcoin? Dove mantenere le proprie criptovalute al sicuro?

Ebbene, per i principianti e per coloro che non vogliono complicarsi troppo la vita, una soluzione è offerta dai broker online come eToro che offrono criptovalute, che consentono di acquistare cripto, mantenerle sulla piattaforma e liquidarle al momento desiderato.

Occorre evidenziare che facciamo riferimento solo a broker regolamentati, sicuri e affidabili: su internet c’è tanta robaccia e perciò consigliamo vivamente di restare dove si tocca. Per questo motivo, sin da subito abbiamo messo in evidenza la possibilità di utilizzare la piattaforma di eToro, che oltre ad essere regolamentata, affidabile, sicura e autorizzata, consente di acquistare criptovalute in modo semplice e veloce.

Come comprare criptovalute in modo semplice

Il modo più semplice per comprare criptovalute:

  1. Iscriveti ad un broker che offre criptovalute
  2. Effettua un deposito sul tuo conto di trading
  3. Acquista le criptovalute che desideri

Quando vorrai riscattare i profitti effettuati, basterà chiudere la posizione.

Ovviamente, essendo un mercato rischioso e volatile, è anche probabile che si registrino perdite, anziché profitti. Oppure, che i profitti non decollino quanto desiderato. E’ il mondo delle cripto: occorre studiarlo un po’ prima di investire.

Alcune delle migliori criptovalute da comprare

Quali sono le migliori criptovalute da comprare?

Esistono diverse buone criptovalute, emesse per i progetti più svariati. Le criptovalute quindi non sono tutte uguali e ciascuna è sorta per un determinato motivo e vi si investe per seguire progetti differenti (oltre alla volontà di speculare).

Va detto, tuttavia, che il bitcoin riesce a trascinare con sé la maggior parte delle criptovalute. Ciò vuol dire che quando il BTC presenta delle forti variazioni, tutte le altre criptovalute seguono a ruota o quasi. In pratica, il bitcoin fa il bello e il cattivo tempo.

Ad ogni modo, vi sono molte occasioni nell’acquisto di criptovalute, soprattutto per ciò che concerne le nuove. Infatti, l’avvio di una nuova criptovaluta (la cosiddetta ICO) è un momento spesso conveniente per chi acquista poiché il suo prezzo potrebbe salire in pochissimo tempo.

A volte, succede che si fanno le ICO con l’intento di far acquistare (e quindi far salire il prezzo) per poi rivendere per far cassa. Questo può succedere, perciò prima di acquistare una nuova criptovaluta, consigliamo di valutare bene il progetto che c’è dietro. Se una cripto viene lanciata con un intento (positivo) ben preciso, allora si può considerare un investimento interessante.

Bitcoin è la criptovaluta più importante

I 3 errori da evitare quando si acquistano criptovalute

Il mondo delle criptovalute è il più innovativo ma anche il più ambiguo. Ecco 3 errori da evitare quando si desidera acquistare criptovalute:

  • Pensare che si possa solo guadagnare
  • Credere ai siti che promettono guadagni facili col bitcoin
  • Non informarsi sul mercato delle criptovalute

Ce ne sarebbero anche altri, ma questi già eviterebbero tanti problemi, che si sono verificati nel tempo e che ancora si verificano. Purtroppo il mercato delle criptovalute è molto più difficile da capire rispetto ad altri mercati, ma ciò nonostante in molti si sono buttati (e si buttano ancora) in avventure pericolose, magari solo per aver letto “ho guadagnato migliaia di euro al giorno con questo sistema).

Non a caso, abbiamo scritto numerosi articoli sui siti poco chiari come ad esempio bitcoin code, bitcoin profit, bitcoin revolution e tanti altri che trovi raggruppati nella nostra pagina dedicata ai robot criptovalute.

Comprare criptovalute in banca

Almeno per ora non è ancora possibile acquistare criptovalute in banca. Questo per vari motivi.

Il primo motivo è che si tratta di un mercato non regolamentato, perciò per le banche sarebbe solo un ulteriore problema da affrontare, dovendo spiegare a tutti i clienti interessati in cosa consiste il mercato delle criptovalute, quali rischi ci sono ecc.

Il secondo motivo è insito nell’essenza stessa delle criptovalute, che sono nate proprio come alternative al sistema centralizzato e quindi anche alle banche. L’intento primario era quello di offrire delle valute alternative che non avrebbero perso valore in caso di crisi economiche internazionali e che avrebbero avuto lo stesso valore in tutto il mondo.

Per ora la situazione è questa e potrebbe cambiare soltanto se alcune banche lanceranno esse stesse delle criptovalute, interne al proprio sistema. Ma i tempi sembrano ancora molto lontani. Qualcosa di simile c’è stato per Ripple, che in alcune banche sud-coreane e giapponesi stanno sperimentando all’interno di alcune istituzioni finanziarie. E’ un esperimento e lo seguiremo con interesse.

Comprare criptovalute con Paypal, Skrill, Postepay

Per comprare cripto con Paypal occorre scegliere una piattaforma exchange o di trading criptovalute che offra Paypal tra i suoi metodi di pagamento. Lo stesso vale per Skrill e per la carta di debito più famosa: la Postepay.

Abbiamo redatto una guida per comprare bitcoin con Postepay in cui forniamo informazioni dettagliate per investire in BTC con l’ausilio di questa carta, con tanto di esempi e screenshot.

Non tutti i metodi di pagamento consentono di acquistare criptovalute e non tutte le piattaforme consentono di utilizzare tutti i metodi di pagamento. Perciò, occorrerà valutare caso per caso. Sulla piattaforma eToro è possibile utilizzare tutti questi metodi di pagamento, perciò si possono acquistare criptovalute con Postepay, Skrill, Postepay e altri ancora.

Lista exchange criptovalute

Esistono centinaia di exchange criptovalute perciò elencarle tutte è un po’ difficile. Tuttavia, possiamo provare qui a fare lista con alcune delle più conosciute.

BinanceCoinbase ProBitMEXKrakenIndodax
OKExUpbitCoinbitBittrexYoBit
BitthumbBybitBitfinexMercado BitcoinBtcTurk |Pro
CoinsbitCrex24Huobi GlobalBitsobitFlyer
ParibuBitvavoLunoBitBayBitkub
LivecoinPoloniexWarzirXBitstampZaif
Bitpanda ProBitbankKuCoinFTXGate.io
DeribitHitBTCProBit ExchangeCoincheckMercatox
ExmoAltcoin TraderCoinoneBTC-AlphaCEX.IO
SystemkoinStormGainLiteBit.euHotbitBitbns

Queste sono solo alcune delle exchange criptovalute presenti sul web, tra le quali sicuramente le più famose sono Binance, Kraken, Coinbase Pro, Coinbit, Bittrex, Bithumb, Yobit, BitMEX, Bitfinex, Upbit, Yobit.

Fare una lista completa non ci interessa, per questo articolo, poiché creerebbe solo confusione. A tal proposito, per chi desiderasse comprare criptovalute è perciò consigliabile scegliere una delle più famose exchange oppure, per semplificare al massimo, scegliere un broker con cui comprare criptovalute per poterle liquidare sulla stessa piattaforma, come ad esempio eToro.

Coinbase, Kraken, Binance: quale la migliore exchange criptovalute?

Nel caso si desideri comunque procedere all’acquisto di criptovalute con le piattaforme exchange classiche, è consigliabile scegliere tra le migliori come per l’appunto Coinbase, Kraken o Binance.

Ma tra queste, qual è la migliore?

A dire il vero c’è poca differenza, perciò la scelta potrebbe basarsi sulla facilità d’utilizzo della piattaforma e l’intuitività. Probabilmente in questo Binance è leggermente più avanti delle altre menzionate, e non a caso è la piattaforma leader prima al mondo in fatto di scambio criptovalute.

Il primo fattore è la facilità d’uso. Il secondo potrebbe essere il numero di criptovalute disponibili, sebbene anche in questo le differenze sono davvero poche.

Va detto che Binance offre un’assistenza 24 ore su 24, un blog, una comunità di utenti e un’ottima copertura app. Per tali motivi, se dobbiamo scegliere la migliore piattaforma exchange criptovalute, probabilmente sceglieremmo questa.

Ad ogni modo, per i motivi menzionati in precedenza, per i principianti consigliamo l’utilizzo di eToro.

Comprare cripto, conviene?

In tanti si chiedono se valga la pena o meno comprare criptovalute, se il loro valore continuerà a crescere, se un giorno non verranno bandite tutte ecc. Sono domande lecite, anzi sagge, perché quando si tratta di investire i propri soldi non si può agire a casaccio. Occorre pensare, ragionare, valutare le situazioni caso per caso. Con le criptovalute, questo discorso vale il doppio, poiché si tratta di un mercato soggetto a forti oscillazioni e soprattutto avvolto da tanti dubbi.

Di sicuro c’è che questi ultimi anni ci hanno insegnato una cosa, ovvero che conviene comprare criptovalute soprattutto all’inizio, quando avvengono le ICO (Initial Coin Offering), quando i prezzi sono ancora molto bassi. Chi ha partecipato alle ICO di criptovalute come Tether, Cardano, Dogecoin, Polkadot e tante altre oggi si ritrova con un patrimonio decisamente superiore rispetto al quello iniziale (decine ma anche centinaia di volte superiore). Un fattore non da poco, quindi, la possibilità di partecipare a delle ICO. L’unico inconveniente è che avvengono tantissime ICO ogni anno e quindi occorre riconoscere i buoni progetti, con una valenza tale da poter ottenere una larga fiducia tra il pubblico nei primi mesi/anni della propria attività.

Infatti, occorre ricordarsi che dietro ogni criptovaluta c’è un progetto e quindi se non ha valenza il progetto probabilmente non avrà valenza neanche il token sottostante. Anche Dogecoin, ad esempio, nato per scherzo, comunque ha potuto contare sulla comunicazione del gruppo e sugli obiettivi che il progetto si è creato man mano (obiettivi di aiuto alla comunità).

E sulle criptovalute già avviate, conviene investire? Un dato di fatto è che se si prevede che una criptovaluta salga di valore, conviene comprare criptovalute nel momento in cui questa arriva a perdere valore. Ci sono tanti alti e bassi nel corso della vita di una criptovaluta, questo almeno è ciò che si è visto negli ultimi anni. Conviene comprare criptovalute nel momento di maggiore instabilità negativa, se si crede nel progetto, nella risalita del prezzo e nella valorizzazione a lungo termine.

Comprare criptovalute FAQ

Come si fa a comprare criptovalute?

Tramite una piattaforma exchange o una piattaforma di trading di un broker online che offra la possibilità di acquistare criptovalute.

Quali criptovalute posso comprare?

Tutte quelle presenti su una piattaforma exchange. Le più famose sono bitcoin (BTC), ripple (XRP), ethereum (ETH).

Comprare criptovalute è sicuro?

Sulle migliori piattaforme si possono acquistare cripvalute in modo sicuro nel senso che si riesce ad acquistare ciò per cui si spende del denaro. Il mercato delle criptovalute, ovvero il loro prezzo, invece è molto volatile e quindi non definibile sicuro.

E’ legale comprare criptovalute?

Sì. E’ legale acquistare criptovalute anche in Italia.

eToro è una piattaforma multi-asset che offre sia l’investimento in azioni e criptoasset, sia il trading con i CFD.

Si prega di notare che i CFD sono strumenti complessi e presentano un elevato rischio di perdere rapidamente denaro a causa della leva finanziaria. Il 67% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando si scambiano CFD con questo fornitore. Dovreste considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre l’alto rischio di perdere il tuo denaro.

Le prestazioni passate non sono un’indicazione di risultati futuri.

I criptoasset sono strumenti volatili che possono fluttuare ampiamente in un arco di tempo molto breve e quindi non sono adatti a tutti gli investitori. A parte i CFD, il trading di criptoasset non è regolamentato e quindi non è supervisionato da alcun quadro normativo dell’UE.