Lezione 4 – Margine Iniziale, Mantenimento e Call

Margine iniziale
Nel trading online i concetti di margine iniziale e margine di mantenimento sono molto importanti. Abbiamo accennato a questi due elementi nella pagina dedicata alla piattaforma di trading, ma qui spiegheremo più dettagliatamente in cosa consistono e perché sono da tenere sempre in considerazione.

Per meglio comprendere il contenuto di questa lezione vi consigliamo di accedere ad una piattaforma demo in modo tale da visualizzare personalmente le voci della piattaforma che andremo ad analizzare. Ad esempio potete accedere alla piattaforma demo di Plus500, oppure a quella di 24option.

Margine Richiesto

Il margine iniziale, nel trading di CFD, è l’ammontare del capitale che viene effettivamente richiesto al trader per aprire una posizione. Ad esempio, se la leva è di 1:30 e  si desidera negoziare su un valore di 10.000€, il margine richiesto sarà pari a 333€.

Il margine richiesto quindi si calcola con questa formula:

capitale nominale / leva finanziaria

 

Si noti bene che il margine richiesto si compone di due parti: il margine iniziale e il margine di mantenimento. Qui di seguito li andiamo a scoprire in dettaglio.

Margine Iniziale

Il margine iniziale è la parte di margine sul quale hanno effetto le variazioni delle quotazioni e sul quale si producono anche profitti e perdite.

In pratica, una volta che si apre una posizione, le variazioni di prezzo sul mercato incidono sul capitale investito e più precisamente sul margine iniziale.

Margine di Mantenimento

A differenza del margine iniziale, il margine di mantenimento serve, così come dice il nome, a mantenere una posizione aperta. Per tenere aperta una nuova posizione infatti è necessario assicurarsi che l’equity (ovvero il capitale netto) sia superiore di una determinata percentuale il livello del margine di mantenimento. I requisiti di livello del margine di mantenimento sono diversi e specifici per ciascuno strumento finanziario, quindi per ogni strumento selezionato potrà valere un diverso margine di mantenimento (che potrete controllare nella sezione “dettagli”). Il margine di mantenimento è sempre monitorato in tempo reale e una volta che tale margine richiesto supera una determinata percentuale (per Plus500 il 40% dell’ equity), sarà inviata una email di avviso.

Call del Margine

Abbiamo appena visto che nel caso il margine di mantenimento superasse una determinata percentuale dell’equity, il broker invierebbe un’email o un avviso. Questa si chiamerà Call del Margine (o Margin Call). Questa servirà per chiedere di ripristinare il livello dell’equity oppure per avvisare di una liquidazione al fine di equilibrare la situazione.

Ora vediamo insieme un esempio di come possa essere messa in pratica un’opzione call del margine:

Prendiamo il caso in cui sia stata effettuata la registrazione e si siano depositati 600 euro tramite Postepay.

Saldo: 600€ (Depositi – prelievi + conto econimico delle posizioni chiuse)
Saldo disponibile: 600€ (saldo + conto economico delle posizioni aperte – margini iniziali)
Conto economico = $0 (totale dei profitti e delle perdite di tutte le posizioni aperte inclusi i premi giornalieri)
Equity: 600€ (saldo + conto economico delle posizioni aperte)

Supponiamo che alle ore 10.30 acquistiamo 10 azioni Google (CFD) a 500€
L’importo totale acquistato è di: 10*500€ = 5000 €
Il margine iniziale necessario per 10 azioni Google è del 10%: 500€
Il margine di mantenimento necessario per mantenere 10 azioni Google è del 5%: 250€

Qualora l’equity scenda oltre i 250€ verrà attivata un’opzione call del margine. Plus500 liquiderà le posizioni aperte.

Saldo: 600€
Il saldo disponibile successivo all’acquisto delle azioni Google è di: 100€ (600€ – 10%*5000€)
Conto economico = 0€
Equity: 600€ (600€ + 0€)

11.15 – supponiamo che le azioni Google scendano a 480€

Saldo: 600€
Saldo disponibile: 0€ [600€ – 10%*5000€ + 10*(480€-500€)] Conto economico = -200€ (10*480€ – 10*500€)
L’Equity’ è sarà di 400€ ovvero (-200€ + 600€)

13.00 – supponiamo che le azioni Google scendano a 450€. Si attiva un’opzione call del margine e Plus500 liquida la posizione.

Saldo: 600€
Saldo disponibile: 0€ [600€ – 10%*5000€ + 10*(450€-500€)] Conto economico = -500€ (10*450€ – 10*500€)
Equity: 100€ (-500€ + 600€)

la ragione per cui viene attivata un’opzione call del margine è perché l’Equity è di 100€ mentre sono necessari 250€ (ovvero il 5% di 500€ x 10 azioni = 5% su 5000€ = 250€) per tenere aperta una posizione su 10 azioni Google. Pertanto Plus500 ha liquidato la posizione. Il saldo corrente è:

Saldo: 100€ (il saldo cambia solo quando si chiude una posizione o si preleva del denaro).
Saldo disponibile: 100€ (Depositi – prelievi + conto economico delle posizioni chiuse)
Conto economico = 0€ (nessuna posizione aperta)
Equity: 100€ (saldo + conto economico delle posizioni aperte)

Vai alla lezione 4a – Stop Loss, cosa sono, come usarli

Vai alla lezione 5 – Come guadagnano i broker Forex CFD

Da oggi è possibile iniziare a fare trading CFD con conto demo con questa piattaforma leader al mondo, autorizzata in Europa dalla CYSEC ed iscritta al registro CONSOB