Margine Iniziale, Mantenimento e Call

Il margine dei CFD, quanto si investe nel trading CFD


Il trading con CFD è caratterizzato dalla presenza della leva finanziaria e dei margini, tra loro strettamente interconnessi. Il concetto di margine nel trading è importante poiché si tratta della somma si va ad investire effettivamente nel trading con CFD. In questa lezione parleremo anche della ‘margin call’ (chiamata a margine) a cui arriveremo dopo aver spiegato per bene i margini.

Per meglio comprendere il contenuto di questa lezione del corso sui CFD ti consiglio di accedere alla piattaforma di trading in modo da vedere personalmente ciò di cui parleremo. Puoi farlo accedendo qui gratuitamente alla piattaforma di trading.

Margine Richiesto

Il margine richiesto, nel trading di CFD, è l’ammontare del capitale che viene effettivamente richiesto al trader per aprire una posizione.

Ad esempio, se la leva è di 1:30 e si desidera negoziare su un valore di 1.000€, il margine richiesto sarà pari a 33,33€.

Ma come si arriva da 1.000€ a 33,33€?

Il margine richiesto si calcola con questa formula:

capitale nominale (valore sul quale si negozia) / leva finanziaria

Quindi, usando i numeri, se il capitale nominale è di 1.000€ e la leva pari a 1:30, la formula diventerà così:

1.000€/30 = 33,33€

Queste cifre non le abbiamo prese a caso perché si tratta dell’investimento minimo per il trading sul cambio euro/dollaro, la coppia valutaria più scambiata nel Forex trading.

Ora, una nota molto importante: il margine richiesto si compone di due parti ovvero il margine iniziale e il margine di mantenimento, che tra poco spiegheremo in dettaglio. Il margine iniziale e il margine richiesto sono effettivamente sinonimi, ma è meglio utilizzare entrambe le terminologie, poiché vengono chiamati in modi diversi sulle varie piattaforme.

Tieni sempre bene a mente che il margine è richiesto solo nel trading con CFD. Quando andrai a negoziare su azioni reali, non ci sarà margine, perciò investirai il valore effettivo delle azioni (senza leva) al quale dovrai aggiungere il costo delle commissioni, qualora ci siano (con eToro ad esempio non vi sono commissioni per l’acquisto di azioni).

Margine Iniziale

Il margine iniziale è il capitale effettivamente investito dal trader per aprire una posizione e sul quale sul quale si producono profitti e perdite in base alle variazioni di prezzo dell’asset negoziato.

L’importo del margine iniziale dipende dall’ampiezza della leva finanziaria. Più ampia è la leva, minore sarà il margine iniziale richiesto. Ad esempio, se si desidera investire su un valore di 500€, con una leva di 1:10 il margine iniziale sarà di 50€, mentre con una leva di 1:2 il margine iniziale sarà di 250€.

Margine di Mantenimento

Il margine di mantenimento rappresenta un livello minimo sotto il quale si riceve una chiamata a margine. Il margine di mantenimento è importante poiché per tenere aperta una posizione è necessario assicurarsi che l’equity (ovvero il capitale netto) sia superiore di una determinata percentuale rispetto al livello del margine di mantenimento.

In parole semplici: se si usa la leva il broker effettua un prestito. Per cautelarsi, il broker pone dei paletti che non vanno superati. Il margine di mantenimento designa un limite che non va superato. Nel caso venisse superato, il broker procederebbe con la margin call.

Margin Call

Abbiamo appena visto che nel caso il margine di mantenimento superasse una determinata percentuale dell’equity, il broker invierebbe un’email o un avviso.

Questa si chiamerà Call del Margine (o Margin Call). Questa servirà per chiedere di ripristinare il livello dell’equity oppure per avvisare di una liquidazione al fine di equilibrare la situazione.

Esempio di Margin Call

Ora vediamo insieme un esempio di come possa essere messa in pratica un’opzione call del margine. Questa nel 2021 riprende quanto visto già nel 2020 in base alle normative ESMA, che lo fanno scattare più facilmente al fine di proteggere maggiormente il trader.

Prendiamo il caso in cui sia stata effettuata la registrazione e si siano depositati 500 euro.

  • Saldo disponibile: 500€
  • Equity: 500€ (saldo + conto economico delle posizioni aperte)
  • Margine di mantenimento: 0€
  • P/L: 0€

Supponiamo che alle ore 16:30 apriamo una posizione di acquisto su azioni Amazon (CFD), quotate 2000€.

Il capitale nominale quindi è di 2.000€. Essendo la leva di 1/5 il margine richiesto sarà di 400€ (pari a 2.000€/20).

Il margine richiesto si comporrà in questo modo:

  • 50% margine iniziale: 200€
  • 50% margine di mantenimento 200€

Teniamo ben presente il valore del margine di mantenimento (che in questo caso è di 200€) poiché se l’equity arrivasse troppo vicina ai 200€, verrebbe attivata la margin call (o chiamata a margine). In tal caso, in caso di mancata risposta e di prosecuzione della condizione di perdita, il broker liquiderà le posizioni aperte.

Ecco la condizione di partenza subito dopo l’acquisto:

  • Saldo disponibile: 100€ – spread (dedotto all’apertura della posizione)
  • Equity: 500€ -spread = (saldo disponibile + margini – spread)
  • Margine di mantenimento: 200€
  • P/L: 0 – spread (la posizione al primissimo momento senza utili né perdite, ma con la deduzione dello spread)

17.15 – supponiamo che le azioni Amazon scendano a 1.950€

  • Saldo disponibile: €50 – spread. Questo lo calcoliamo così: (capitale iniziale di 500€) – (200€ di margine di mantenimento) – (200€ di margine iniziale – 50€ ovvero il 2,5% di perdita su 2000€ – spread). Quindi, 50€ – spread.
  • Equity: (450€ – spread). Come lo calcoliamo: Saldo disponibile €50 + margine di mantenimento 200€ + margine iniziale €200 – spread.
  • Margine di mantenimento: 200€
  • P/L : – €50 – spread

Come puoi vedere, l’equity ti dice quanto possiedi considerando profitti/perdite e margini.

Ora, supponiamo che il prezzo continui a scendere. Se l’equity scende al di sotto del margine di mantenimento, verrà eseguita una margin call.

Dopo la margin call puoi:

  • Lasciare la posizione aperta e vedere cosa succede (potrebbe venire chiusa dal broker se continuasse a scendere. Oppure, al contrario, potrebbe tornare sui suoi passi e quindi recuperare)
  • Aggiungere capitale
  • Chiudere la posizione personalmente

Tutti questi meccanismi sono più facilmente comprensibili con la pratica. Per questo, consigliamo di praticare gratuitamente e senza rischi con la piattaforma eToro.

Vai alla lezione successiva – Stop Loss, come bloccare le perdite automaticamente

Come si trovano i margini sulle piattaforme di trading?

Per capire quali siano i margini di un’operazione sulla piattaforma di trading, occorre visionare la finestra relativa ai dettagli del CFD. Talvolta, queste informazioni sono presenti solo sul sito web del broker e perciò in tal caso occorrerà aprire la pagina specifica che fa riferimento ai dettagli degli asset.

Quando è presente sulla piattaforma, è molto più semplice. Qui sotto, ad esempio, vediamo come si presentano le informazioni disponibili sulla piattaforma Plus500 (cliccando sulla “i” di informazioni relativamente all’asset desiderato).

margine iniziale e di mantenimento su Plus500

Focalizziamoci sulle voci “Margine Iniziale” (che in realtà sarebbe il margine richiesto, in questo caso) e il margine di mantenimento. Come si può vedere, il margine di mantenimento è esattamente la metà del margine che viene trattenuto dal broker all’apertura della posizione.

Margine CFD FAQ

Cosa è il margine richiesto?

E’ l’importo che occorre investire su una determinata operazione quando si fa trading con i CFD. Il margine richiesto si compone del margine iniziale e del margine di mantenimento.

Cosa è il margine iniziale?

Il margine iniziale è la quota di margine sulla quale vengono calcolati i profitti e le perdite dell’operazione con i CFD.

Cosa è il margine di mantenimento?

E’ la quota di margine che viene presa in considerazione come livello minimo di equity sul conto. Se tale quota viene avvicinata dall’equity, il broker procede con la margin call.

Cosa è la margin call?

La margin call o chiamata a margine è un avviso che il broker effettua per avvertire il trader di una posizione che ha superato un determinato livello di perdita. Tale livello si stabilisce in una determinata percentuale rispetto all’equity.

Preferisci copiare i TOP Trader?

Da oggi è possibile copiare automaticamente i migliori trader al mondo con la piattaforma di eToro. Scelgi i trader più performanti che vuoi copiare e replica con facilità le operazioni. Scopri come funziona