Trading su Ripple

0
335
ripple

Ripple è un sistema globale di pagamento in tempo reale. Una sintesi, questa, che è abbastanza riduttiva ma rende comunque l’idea di cosa si stia parlando. Ripple, così come gli altri sistemi alternativi di pagamento, le altre criptovalute, appartiene a una categoria di strumenti molto complessi da comprendere, ma che rappresentano il futuro delle transazioni.

In questo articolo, offriremo una sintesi panoramica su Ripple, per poi passare a vedere come fare trading su Ripple online, con le piattaforme messe a disposizione dai broker che offrono la possibilità di negoziare su questa specifica criptovaluta.

Cosa è Ripple

rippleSebbene non sia popolare quanto Bitcoin o Ethereum, Ripple rappresenta un protocollo di pagamento e un network di scambi che ha acquisito molta importanza, soprattutto da quando è stato utilizzato da quando viene utilizzato da grandi società come Unicredit, UBS e Santander. In termini più semplici si potrebbe parlare anche in questo caso di una piattaforma e di criptovalute, i ripple (XRP).

La differenza tra Ripple e gli altri sistemi sta proprio nel fatto che Ripple lavora con le banche al fine di trasformare il modo in cui esse inviano denaro nel mondo (settlement). Gli utenti finali di Ripple sono principalmente le banche.

Ripple inoltre si sostituisce a due strutture del mondo dei pagamenti tradizionali, lo Swift e il Clearing House. Lo Swift è un protocollo di comunicazione elettronico che consente disposizioni di pagamenti tra due banche. Il Clearing House è un sistema di banche che assicurano l’attuazione di tutte le transazioni del circuito interbancario.

Il suo successo e il suo utilizzo da parte di grandi società sono dovuti principalmente alla possibilità di effettuare transazioni finanziarie in tutto il mondo, a costi notevolmente ridotti, sicuri e istantanei. Supporta token che rappresentano criptovalute, moneta legale, commodity o qualsiasi altra unità di valore come ad esempio minuti di chiamata (telefono) o chilometri di viaggio gratuiti per viaggiatori frequenti. Si può quindi definire come una rete di scambio valore.

A tal proposito, Ripple si definisce la più decentralizzata tra i network di value exchange.

Trading su Ripple (XRP)

Occorrerebbe distinguere bene il sistema Ripple (maiuscola) dalla criptovaluta ripple (minuscola). Quest’ultima, è indicata con la sigla XRP.

Tra le varie modalità esistenti di mirare a risultati economici basati sulle variazioni di valore della quotazione dei ripple, vi è il trading online con CFD.

Per ottenere informazioni dettagliate su questi strumenti vi rimandiamo alla guida completa ai CFD, mentre qui faremo una breve sintesi, ma efficace, di tutti i loro aspetti più importanti. Le piattaforme di Trading Ripple consigliate sono IQOption e Plus500

Iniziamo.

I CFD sono strumenti finanziari che replicano le performance di un altro cfd ripplestrumento finanziario, detto asset o sottostante. Nel caso dei CFD Ripple, i CFD replicano la performance del prezzo degli ripple.

Nota bene: con il trading di CFD Ripple non si acquistano ripple, ma si negoziano titoli che replicano la loro performance (quotazioni). Ciò significa che acquistando un CFD Ripple, non si possiederà alcun ripple. Inoltre, il trading con CFD Ripple è da intendere come operazione di breve termine, a differenza di quanto avviene in un investimento tradizionale.

In pratica, con i CFD si possono acquistare titoli di tipo long (rialzo) o short (ribasso) in base alla propria previsione riguardante la quotazione. Le posizioni di tipo long vengono anche chiamate di acquisto, mentre quelle short sono anche chiamate di vendita.

Chiariamoci per bene le idee:

  • Aprendo una posizione di acquisto quindi si ottengono risultati economici positivi proporzionali all’entità del rialzo che intervengono tra l’apertura della posizione di acquisto e la sua chiusura.
  • Aprendo una posizione di vendita al contrario si ottengono risultati economici positivi proporzionali all’entità del ribasso che intervengono tra l’apertura della posizione di vendita e la sua chiusura.

Quindi, se ad esempio pensate che a partire da un determinato momento il valore dei ripple salirà di valore, potreste aprire una posizione d’acquisto. Al contrario, se pensate che da un determinato momento tale valore diminuirà, potreste aprire una posizione di vendita.

Come fare trading sui Ripple con Plus500

Uno dei broker più importanti ad offrire la possibilità di fare trading sui ripple è Plus500. Questo broker mette a disposizione una piattaforma di contrattazione che consente di operare con due diversi tipi di conto, demo e reale, per praticare con fondi virtuali oppure reali.

Per aprire una posizione di trading su Plus500 che riguardi Ripple, si parte selezionando Ripple dalla categoria denominata “Cripto”.

Come vedete, sulla stessa linea di Ripple appaiono i pulsanti “Vendi” o “Acquista” con cui potrete aprire posizioni al ribasso o al ribasso, secondo la vostra previsione.

ripple plus500

Una volta cliccato su Vendi o Acquista si possono impostare i dettagli dell’apertura della posizione.

impostazioni ripple plus500
Questi dettagli comprendono:

  • La quantità di ripple da negoziare (utilizzando i tastini più e meno si possono aumentare o ridurre). In tale contesto, sarà sempre visibile l’importo del margine iniziale, ovvero la somma di denaro per cui ci si espone effettivamente. Questo perché i CFD sono strumenti soggetti a leva finanziaria, perciò l’utente si espone per una somma di denaro minore rispetto a quella per cui ci si espone per la stessa quantità di titoli in un investimento tradizionale. Nel caso del trading su ripple con Plus500, la leva è pari a 1:10, perciò con 100€ si può negoziare su un valore complessivo di 1000€. La quantità di ripple su cui negoziare è l’unico fattore che occorre necessariamente impostare, mentre tutti gli altri ordini che seguono qui sotto sono al contrario facoltativi, perciò potrete applicarli o non applicarli. Consigliamo comunque di applicare in ogni caso almeno lo stop loss.
  • Stop Loss: impostando il livello di stop loss si ordina alla piattaforma di chiudere automaticamente la posizione nel caso l’operazione raggiunga un determinato livello di perdita
  • Stop Limit: impostando il livello di stop loss si ordina alla piattaforma di chiudere automaticamente la posizione nel caso l’operazione raggiunga un determinato livello di profitto
  • Chiusura garantita: con quest’ordine, non è disponibile per tutti gli strumenti, si ordina alla piattaforma di chiudere automaticamente una posizione nel caso si verifichino variazioni repentine e drastiche nelle quotazioni.
  • Stop operativo: con questo ordine si chiede alla piattaforma di aggiornare automaticamente l’asticella dello stop loss qualora il mercato si muova a proprio favore. A questo tipo di ordine vi si accede cliccando su “avanzate”.
  • Acquista solo quando il tasso è: con quest’ordine si chiede alla piattaforma di aprire una posizione di acquisto o di vendita solo nel caso in cui il tasso ovvero la quotazione raggiunga un determinato livello. Nel caso in cui la casella relativa a tale ordine appaia già spuntata e non modificabile, vuol dire che il mercato è momentaneamente chiuso (le ore di non contrattazione) e per forza di cose non si può acquistare subito ma al massimo emettere un ordine di acquisto (o di vendita).

Una volta impostati i valori desiderati, basterà cliccare sul pulsante “Acquista” o “Vendi” al fine di aprire la posizione al rialzo o al ribasso. La posizione, una volta che sarà stata aperta, inizierà sin da subito ad avere effetti sul capitale disponibile.

Non meravigliatevi del fatto che il conto profitti/perdite (prof/per) partirà in negativo. Si tratta di una cosa normale poiché all’apertura della posizione il broker trattiene la percentuale di spread. Esso rappresenta una piccola percentuale che il broker trattiene come compenso per il proprio servizio di fornitura CFD.

Quando la posizione sarà chiusa, invece, non avrà più effetti sul capitale. Alla chiusura della posizione di trading il margine di mantenimento verrà restituito all’utente, così come il margine iniziale al netto di profitti e delle perdite.

Ripple su IQ Option (CFD)

Per fare trading su Ripple o meglio sui ripple, si può considerare anche l’approccio proposto da IQ Option. Nonostante tale broker sia specializzato ormai da tempo in opzioni binarie, offre anche altri strumenti interessanti quali opzioni classiche e opzioni digitali. Tuttavia, ciò che maggiormente ci interessa ai fini di questo articolo è che oggi offre anche l’opportunità di fare trading su ripple.

Come si caratterizzano i CFD di IQ Option sui ripple?

Principalmente, si caratterizzano per l’assenza della leva finanziaria.

Per fare trading su ripple con IQ Option basta cliccare sul tasto “+” in alto per scegliere il ripple dalle criptovalute presenti nella categoria Kripto, così come illustrato nella seguente figura.

ripple iqotion
Dopo aver selezionato “Ripple”, si può facilmente procedere impostando l’importo da impiegare nell’operazione. Infine, occorrerà cliccare su “acquista” o “vendi”.
trading iqoption

Si potrà chiudere la posizione quando meglio si crede secondo le proprie previsioni e analisi, negli eventuali limiti dettati dalle condizioni di IQ Option. Chiudendo la posizione si potrà recuperare la somma in base al nuovo cambio tra dollari e ripple relativamente ai CFD di IQ Option, quindi al netto di profitti e perdite.

*Il tuo capitale potrebbe essere a rischio. Questo contenuto non costituisce un consiglio di investimento.
SHARE