La Leva Finanziaria nel trading CFD

La leva finanziaria dei CFD, come investire con piccoli capitali

La leva finanziaria dei CFD è un meccanismo che consente di fare trading utilizzando un capitale più piccolo rispetto al capitale sul quale si negozia.

Questa è una caratteristica dei CFD, che perciò offrono la possibilità di negoziare sui mercati finanziari anche con budget minori rispetto a quelli richiesti nell’investimento di tipo tradizionale (es. acquistando azioni in banca).

In questa lezione del corso sul trading CFD spieghiamo in dettaglio come funziona la leva finanziaria. Per capirne meglio il funzionamento, è consigliabile vederla applicata direttamente sulla piattaforma di trading, a cui si può accedere anche tramite un conto demo gratuito senza deposito.

Come funziona la leva finanziaria?

Nel trading con CFD, la leva finanziaria quindi funziona esattamente come la leva nella fisica, che consente di sollevare (o premere ecc.) dei corpi con uno sforzo minore rispetto al peso o alla forza richiesta senza la leva.

In questa figura, vediamo cosa succede con una leva finanziaria di 1:20.

Come funziona la leva finanziaria dei CFD

Come si può vedere, se si vuole negoziare su 20 azioni dal valore totale di 1.000 euro, l’importo richiesto per fare trading con CFD, grazie alla leva finanziaria sarà di soli 50 euro.

Quindi, con la leva il risultato è che si investe solo una piccola parte rispetto al capitale su cui si negozia.

Questo concetto deve essere chiaro. Se ad esempio voglio negoziare su 1.000€ nel mercato Forex, con una leva di 1:30 anziché investire 1.000€ potrò investire “solo” 33€.

Come si può ben capire, una cosa è investire 1.000€, un’altra è investire 33€. Per chi non dispone di alti capitali, è decisamente più fattibile.

Il margine

Il capitale che effettivamente viene richiesto per l’investimento viene chiamato margine. Ad esempio, se si investe su un capitale di 1.000€ con una leva di 1:30, i 33 euro che effettivamente vengono richiesti per l’investimento rappresentano il margine richiesto.

Di questo margine richiesto, una parte sarà congelata per la durata dell’apertura della posizione come garanzia a tutela del broker (margine di mantenimento).

Vedremo più in dettaglio i margini nella lezione sui margini dei CFD.

Leva finanziaria sulle azioni

Quello che abbiamo appena visto è un esempio di leva finanziaria sui mercati azionari. Le azioni sono tra gli strumenti più apprezzati da chi fa trading con CFD, poiché i broker CFD generalmente consentono di fare trading sui titoli azionari più importanti.

Comunque, ricordiamo che con i CFD si può negoziare su diversi strumenti finanziari tra cui coppie di valute (Forex), criptovalute, materie prime, indici di borsa e altro ancora.

Alcuni broker come eToro, sulla propria piattaforma presentano migliaia di azioni su cui negoziare, provenienti da tutti i mercati internazionali.

Leva Forex

Un altro mercato molto interessante per ciò che concerne la leva finanziaria è il Forex. Il Forex o mercato valutario, infatti generalmente presenta la leva più alta rispetto agli altri mercati.

Con l’entrata in vigore dell’ESMA nel 2018, la leva finanziaria del Forex per i clienti base è di 1:30, che se paragonata al 1:2 del Bitcoin è decisamente molto più alta.

Per i clienti con un conto professionista, invece, la leva finanziaria è generalmente molto più alta e mediamente i broker presentano una leva che va da 1:300 a 1:400.

Vai alla lezione successiva – La piattaforma trading dei CFD

Preferisci copiare i TOP Trader?

Da oggi è possibile copiare automaticamente i migliori trader al mondo con la piattaforma di eToro. Scelgi i trader più performanti che vuoi copiare e replica con facilità le operazioni. Scopri come funziona