Comprare bitcoin con Postepay e vendere facilmente

Comprare bitcoin con Postepay è molto comodo ma anche molto semplice da fare. L’importante è scegliere una piattaforma di trading o exchange che presenti Postepay tra le modalità di pagamento. Oggi molti siti di trading autorizzati consentono di farlo, poiché la carta Postepay appartiene al circuito VISA (Electron).

Per acquistare bitcoin con Postepay noi utilizziamo questa piattaforma autorizzata in Italia, sicura e legale, regolamentata in Europa e perciò super affidabile. Continuando a leggere ti spieghiamo come anche tu puoi comprare BTC con Postepay in modo semplice e veloce.

Comprare bitcoin con Postepay su eToro

How to: Come comprare bitcoin con Postepay

Per acquistare bitcoin con Postepay occorre:

  1. Iscriversi ad una piattaforma di trading criptovalute
  2. Effettuare il login sulla piattaforma e quindi il deposito con Postepay
  3. Impostare l’ordine di acquisto di bitcoin utilizzando il saldo depositato con Postepay

Tutto qui. Come si può vedere la procedura è molto semplice e chiunque può eseguirla facilmente. Si parte dall’iscrizione al sito (noi usiamo questo), quindi effettuare l’accesso con i dati impostati, depositare e quindi aprire un ordine di acquisto su bitcoin.

Come iscriversi alla piattaforma di trading bitcoin

Per utilizzare una piattaforma di trading bitcoin è necessario iscriversi. Con l’iscrizione si ricevono infatti i dati di login con cui effettuare l’accesso e procedere con l’investimento.

La scelta della piattaforma è un passaggio importante, perciò consigliamo di scegliere soltanto piattaforme affidabili, che siano regolamentate e autorizzate. In Italia, una piattaforma molto conosciuta per il trading e l’acquisto di bitcoin è la piattaforma eToro.

Con eToro (iscriviti gratuitamente qui) si possono acquistare bitcoin e rivenderli quando si desidera. I bitcoin acquistati vengono mantenuti sulla piattaforma e ciò è ottimo per coloro che non hanno esperienza con i portafogli esterni di BTC.

Login sulla piattaforma e deposito con Postepay

Una volta che avrai completato l’iscrizione accederai automaticamente alla piattaforma. Se invece ti chiederà di effettuare il login, ti basterà utilizzare i dati di accesso (username e password) che hai impostato nell’iscrizione alla piattaforma.

Una volta che sarai all’interno della piattaforma, per poter acquistare bitcoin con Postepay potrai depositare dei fondi. Per depositare con Postepay occorre individuare la sezione apposita. Su eToro ad esempio vi si accede cliccando sul pulsante “Deposita Fondi” in basso a sinistra.

In questo modo, viene visualizzato un modulo in cui inserire l’importo da depositare e il metodo di pagamento. Per comprare bitcoin con Postepay dovrai semplicemente scegliere “Carta di Credito/Debito”, così come mostrato nella figura qui in basso.

Come depositare su eToro per comprare bitcoin con Postepay

Successivamente, dopo aver selezionato “Carta di Credito/Debito”, basterà inserire il numero della propria Postepay all’interno della barra e il sistema riconoscerà automaticamente che si tratta di una Postpay. A quel punto non dovrai fare altro che inserire anche la data di scadenza e il codice di sicurezza (da non confondere con il PIN!).

Ordine di acquisto bitcoin con Postepay

Una volta che si effettua il deposito, i fondi depositati sono completamente utilizzabili sin da subito per comprare bitcoin. Per farlo, occorre andare nella sezione della piattaforma in cui sono presenti i mercati sui quali negoziare e quindi individuare le criptovalute per poi selezionare il bitcoin.

Come selezionare e acquistare bitcoin su etoro con postepay

Quindi, occorre cliccare su BTC per aprire la finestra dedicata al bitcoin. Cliccando su “Investi” si accede alla finestra dell’ordine. Su un’altra piattaforma il procedimento potrebbe essere leggermente diverso.

Come investire su bitcoin con postepay

In questo modo, si aprirà la finestra dell’ordine in cui impostare l’acquisto di bitcoin.

Come impostare l'ordine di acquisto di bitcoin con Postepay su eToro

Ecco i parametri che potrete (e dovrete) modificare:

  • Importo: potete investire da un minimo di 25$ in su. In questo esempio abbiamo inserito 100$;
  • Stop Loss: cliccando su Stop Loss potete impostare il limite massimo di perdita nel caso in cui il bitcoin dovesse scendere di valore. Nel caso raggiungesse tale livello, la posizione verrebbe chiusa automaticamente;
  • Take Profit: cliccando su Take profit potete impostare un obiettivo di profitto raggiunto il quale la posizione verrà chiusa automaticamente;
  • Importo/Prezzo (la seconda): si riferisce allo Stop Loss o al Take Profit. Per il nostro esempio abbiamo messo 25$, pari al 25% dell’importo investito;
  • Trailing Stop Loss: è una funzione avanzata che se selezionata vi consente di aggiornare automaticamente lo Stop Loss, proteggendo così i guadagni e consentendo di mantenere aperta una posizione per continuare a trarre profitto fino a quando il prezzo non si muoverà nella giusta direzione.

Cliccando su “Leva” si passa ai CFD, ovvero al trading sul valore del bitcoin, senza acquistare bitcoin. La leva massima per il BTC è X2 (che vi consentirebbe di negoziare su 100$ di bitcoin con soli 50$).

Infine, per aprire la posizione occorrerà cliccare sul pulsante “Apri Posizione”.

Come vendere bitcoin e incassare sulla Postepay

Infine, quando lo riterrete opportuno (o quando scatterà automaticamente uno stop), potrai chiudere la posizione andando tra le posizioni aperte, nel portafoglio, e chiudere/terminare la posizione che desideri.

Si tratta di una procedura davvero semplice per vendere bitcoin acquistati in precedenza, molto più facile rispetto a quella presentata da altre piattaforme, per le quali occorre trovare un acquirente con delle procedure a volte non proprio intuitiva. La piattaforma eToro si presenta molto pratica anche per questo motivo, che allo stesso tempo offre una sensazione di sicurezza sulla rivendita dei BTC acquistati.

eToro è una piattaforma multi-asset che offre sia l’investimento in azioni e criptoasset, sia il trading con i CFD.

Si prega di notare che i CFD sono strumenti complessi e presentano un elevato rischio di perdere rapidamente denaro a causa della leva finanziaria. Il 75% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando si scambiano CFD con questo fornitore. Dovreste considerare se capite come funzionano i CFD e se potete permettervi di correre l’alto rischio di perdere il vostro denaro.

Le prestazioni passate non sono un’indicazione di risultati futuri.

I criptoasset sono strumenti volatili che possono fluttuare ampiamente in un arco di tempo molto breve e quindi non sono adatti a tutti gli investitori. A parte i CFD, il trading di criptoasset non è regolamentato e quindi non è supervisionato da alcun quadro normativo dell’UE.