Analisi Fondamentale nel Trading Online

In questa seconda lezione del corso di trading parliamo dell’analisi fondamentale, che rappresenta una delle due metodologie utilizzate per effettuare le previsioni dei prezzi, insieme all’analisi tecnica.

Oggi puoi utilizzare gratuitamente una piattaforma che ti fornisce strumenti per ottenere analisi gratuite, grazie ai contributi degli utenti iscritti. Si tratta di eToro (accedi qui senza depositare), che ti consente di fare trading e anche di copiare in automatico i portafogli degli utenti esperti.

Cosa è l’analisi fondamentale?

L’analisi fondamentale è una metodologia di studio del mercato cerca di individuare il “giusto prezzo” di un asset tramite lo studio dei dati che possono influire sul suo andamento.

Nel caso di azioni, l’analisi fondamentale terrà conto del bilancio della società (quindi alle caratteristiche economiche, finanziarie e patrimoniali), delle dinamiche economiche, dell’evoluzione dei tassi di interesse, della bilancia dei pagamenti, ecc. Nel caso di coppie valutarie, invece, l’analisi fondamentale terrà in considerazione i dati macroeconomici (tassi d’interesse, PIL, inflazione, occupazionee ecc.).

Di queste differenze parleremo tra poco. Per ora evidenziamo che le migliori piattaforme di trading presentano una sezione dedicata all’analisi fondamentale, in cui si possono visionare i dati del calendario economico. Tra queste piattaforme vi è eToro (accedi qui gratuitamente) che consente di copiare automaticamente altri trader più esperti.

Analisi fondamentale sulle azioni

Essa si occupa, quindi, di valutare la solidità patrimoniale e la redditività di un’azienda esaminando tutti gli aspetti economico patrimoniali e finanziari.

Questo studio è svolto al fine di determinare il valore intrinseco (o fair value) della società:

  • Se questo valore è minore del prezzo di mercato il trader/investitore concluderà che il titolo è sopravvalutato e avrà, quindi, segnale di vendita;
  • Se il valore intrinseco è superiore al prezzo di mercato, allora il titolo è sottovalutato (l’investitore/trader avrà un segnale di acquisto)

L’analisi fondamentale deve studiare, infine, tutti i fattori micro e macroeconomici che possono avere qualche impatto sulla società.

Lo scopo dell’analista fondamentale è, quindi, quello di riuscire ad avere una visione ampia e profonda dei mercati, del settore in cui opera la società, dell’alta dirigenza e del suo piano industriale e soprattutto del bilancio d’esercizio, che è lo strumento principe di valutazione utilizzato in questo tipo di analisi. I principali indicatori dell’analisi tecnica sono: ROA, ROE, P/E, indice Beta, Dividend/Yield ecc.

Analisi fondamentale sulle valute

Come abbiamo già detto precedentemente, per il mercato delle valute, l’analisi fondamentale tiene conto della pubblicazione dei dati macroeconomici, ovvero dati che riguardano l’economia generale di un paese o di una comunità di paesi. Esempi di dati macroeconomici sono il tasso d’interesse, l’inflazione, il PIL, l’occupazione, la bilancia commerciale ecc.

Nel mercato del Forex, il dato che più di tutti influenza l’andamento delle monete è il tasso d’interesse.

Quando, infatti, nelle proprie conferenze il presidente della BCE o della FED annunciano il taglio o l’incremento dei tassi d’interesse a seconda delle loro politiche monetarie (vedi ad esempio il QE varato da Mario Draghi), essi hanno sempre forti e tempestive conseguenze sulle valute a cui si riferiscono.

Altri dati che influenzano le coppie valutarie sono i dati sull’inflazione, sull’occupazione, sulla bilancia commerciale ecc.

Nella prossima lezione studieremo l’analisi tecnica, altro strumento per analizzare gli strumenti finanziari.

Vai alla Lezione 3 – Analisi tecnica