Trump contesta la vittoria di Biden. Come reagirebbero le borse se…

0
1869
Trump contesta elezione di Biden, borse internazionali in attesa

Come reagirebbero le borse internazionali se Trump riuscisse a dimostrare che nelle ultime elezioni presidenziali negli USA vi sono stati davvero dei problemi nel corretto conteggio dei voti? Si tratta solo di un’ipotesi, ma quando si investe sui mercati finanziari o si è soliti giocare in borsa, le ipotesi vanno sempre tenute in considerazione.

In generale, i mercati azionari amano la stabilità, la certezza, la possibilità di effettuare pianificazioni a lungo termine. Se ci dovessero essere problemi nella transizione del nuovo presidente eletto (secondo le fonti ufficiali e le autorità), questo potrebbe scuotere i mercati poiché vi sarebbero dei rallentamenti su questioni importanti, tra le quali quella della produzione di vaccini, gli stessi che ieri hanno esaltato i mercati di tutto il mondo. Infatti, essendo gli unici due vaccini esistenti attualmente prodotti negli USA, vi potrebbero essere dei problemi sia in fase di finanziamento, sia in fase di distribuzione dei vaccini nel mondo.

A proposito di vaccini, nel frattempo sono da tenere sotto osservazione le azioni Moderna e le azioni Pfizer, ovvero le aziende produttrici dei primi vaccini che hanno superato positivamente le tre fasi della sperimentazione.

Cosa sta succedendo negli USA? Una Sintesi

Le fonti ufficiali e le autorità hanno espresso il verdetto: Biden è il nuovo presidente eletto. Nel frattempo, Donald Trump non si è dato per vinto, convinto del fatto che in alcuni stati in cui ha perso ci sarebbero state delle frodi. Per questo, ha assoldato numerosi avvocati che stanno presentando delle richieste di riconteggio dei voti e un controllo più rigoroso dei “ballots”, ovvero gli involucri che contengono i voti.

Quest’anno vi sono stati molti più voti per posta ma era un dato previsto. Infatti, per via del Covid, soprattutto nelle grandi città (prevalentemente democratiche), molta gente ha votato per posta. Essendo le grandi città, e soprattutto in alcuni stati, prevalentemente democratiche, il conteggio finale ha visto una rimonta e un sorpasso da parte di Biden.

Fin qui tutto semplice, se non vi fossero stati alcuni problemi sollevati dagli avvocati repubblicani. E’ di oggi la notizia che in Nevada (dove ha vinto Biden) ci sono stati alcuni problemi causati da ballot non conteggiati. Trump vuole fare appiglio su questo singolo problema emerso per farne una questione generale valente per tutti gli stati: riuscirà ad avere ragione? Lo scopriremo solo nei prossimi giorni.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here