eToro vs Degiro, chi offre le migliori commissioni sulle azioni?

0
1144
eToro vs Degiro confronto migliori commissioni sulle azioni

In questo articolo metteremo a confronto eToro e Degiro per scoprire quale dei due broker offre le migliori commissioni sulle azioni. Faremo luce su tutte le attuali condizioni offerte da eToro e da Degiro circa le commissioni e in particolare le commissioni sulle azioni. Quindi non parleremo di CFD, non parleremo di criptovalute, ETF, futures o Forex ma parleremo esclusivamente di azioni. Sì, perché mentre Degiro offre varie tipologie di asset reali sottostanti, eToro offre solo vere azioni e criptovalute (e Degiro non offre criptovalute). Perciò il confronto tra Degiro e eToro lo faremo sulle azioni.

eToro mette subito in chiaro “Zero commissioni”: sarà davvero così? Degiro invece si presenta con “Commissioni incredibilmente basse”: e ciò non significa che siano pari a zero ma che comunque siano molto competitive rispetto al mercato in cui opera e in base alla concorrenza di piattaforme dello stesso tipo. Sarà davvero così? Lo scopriremo nel corso dell’articolo.

Riteniamo che eToro e Degiro non siano piattaforme dello stesso tipo ma che comunque si possano confrontare sull’unico vero terreno di confronto possibile: le azioni. eToro consente di effettuare trading al rialzo e al ribasso con leva, con i CFD, ma anche di comprare azioni reali proprio come Degiro, e perciò andremo a confrontare eToro e Degiro sulle commissioni applicate alle azioni. Ma non solo. E come vedremo, il discorso non è un semplice “ci sono” o “non ci sono”, poiché gli aspetti da considerare sono parecchi.

Se preferite guardarvi il video anziché leggere, guardate il video qui sotto in cui sono presentati gli stessi concetti. Se vi piacciono video di questo genere, iscrivetevi al nostro canale e attivate la campanella per non perdervi i prossimi che pubblicheremo.

eToro vs Degiro, come abbiamo svolto la ricerca

Quella che vedete qui sotto è una tabella di confronto tra eToro e Degiro con i dati sulle commissioni che ho estrapolato dai siti ufficiali di eToro e Degiro. Questa è una tabella di sintesi con dei semplici “sì” e “no” ma più avanti vedremo anche i dettagli per ciascuna di queste voci con delle cifre e percentuali precise.

Tabella di confronto tra eToro e Degiro in sintesi

Prima di proseguire, una doverosa precisazione.

Come ho preso questi dati? Andando sui siti ufficiali, cercando le pagine di aiuto, le pagine ufficiali con le informazioni riguardanti le commissioni, poi andando a cliccare sullo specifico delle voci secondarie, arrivando alle varie pagine in cui erano illustrate ulteriori commissioni ecc. Quindi andando nello specifico per ciascuno strumento di pagamento, andando a vedere altre voci meno facili da trovare rispetto ad altre. La difficoltà di consultare alcuni dati la si può notare su entrambi i broker (come su tanti altri!). Nel video potete vedere anche le informazioni in formato PDF riguardo i termini e le condizioni, dati ufficiali riguardo alle commissioni con esempi ecc. Sono andato a spulciarmi i termini e le condizioni per alcuni dettagli. Ho svolto un lavoro certosino in modo tale da non farmi sfuggire nulla… e non farvi sfuggire nulla neanche a voi.

Ho proceduto in questo modo per entrambi i broker. Quindi anche sulle pagine ufficiali di Degiro sono andato a comprendere meglio alcune voci un po’ particolari come “0€+1€”. Ho spulciato l’help center e cercando le voci menzionate ma senza riferimenti con link. Anche su Degiro non ci sono “commissioni nascoste” (e ci mancherebbe altro) ma non sono semplicissime da trovare. Ci sono delle commissioni che, per scoprire la loro presenza ed entità, richiedono un po’ di ricerca. Questo non è proprio il massimo poiché si potrebbero semplificare le cose per gli utenti, ma questo è un atteggiamento standard di broker, banche ecc. Diciamo che deve essere bravo sempre l’utente, il trader, l’investitore, ad analizzare in profondità, nel dettaglio, le condizioni offerte dai broker e dalle piattaforme di trading. Quindi ovviamente sono andato a vedere il tariffario completo di Degiro, che presenta comunque dei costi applicati a servizi aggiuntivi, ma noi comunque ci concentreremo sui costi e le commissioni che riguardano le azioni.

Bisogna sempre scendere nel dettaglio dei costi. Sono entrambi ottimi broker ma non offrono “zero commissioni” in generale. Ci sono delle commissioni e costi applicate a vari servizi. Vedrete, sono andato a scoprire commissioni di qualsiasi genere, voci un po’ particolari come “potrebbero essere applicati costi…..”. Questo studio comprende tutto ciò che era possibile studiare da un punto di vista dell’utente.

Degiro vs Etoro, tabella di confronto dettagliata

Torniamo sulla tabella di confronto tra eToro e Degiro, ma la vediamo nella versione più dettagliata. Tra poco andremo a spiegare meglio tutti questi punti.

Una tabella di confronto dettagliata tra Degiro vs eToro

eToro vs Degiro: Commissioni sull’acquisto di azioni

Partiamo dalle commissioni sull’acquisto di azioni. eToro non applica alcuna commissione sull’acquisto di azioni. Quindi potete comprare qualsiasi azione, di qualsiasi mercato (italiano, europeo, statunitense, asiatico) e non pagherete le commissioni di acquisto.

Invece, su Degiro dipende dalle azioni. Se acquistate azioni sulla borsa italiana, statunitense o canadese, zero. Se invece acquisterete azioni degli altri stati europei pagherete 3,90€ per operazione, e se acquisterete azioni asiatiche pagherete 5€ per operazione.

Quindi c’è una differenza sostanziale. Questa è certamente meno per azioni italiane, statunitensi e canadesi, ma è sostanziale per le altre.

Quindi, eToro non applica commissioni per l’acquisto di azioni.

Degiro invece le applica per le azioni di determinati paesi. Su Degiro pagherete una commissione di acquisto azioni di 3,90€ per le seguenti borse: Germania – Tradegate, Germania – XETRA, Germania – Frankfurt (Azioni), Austria, Belgio, danimarca, Finlandia, Francia, Irlanda, Paesi Bassi, Norvegia, Portogallo, Spagna, Svezia, Svizzera, Regno Unito, Repubblica Ceca, Grecia, Ungheria, Turchia, Polonia. E pagherete 5€ per le seguenti: Australia, Hong Kong, Giappone, Singapore.

Se pensate di acquistare azioni soprattutto dal mercato europeo (Italia esclusa) o asiatico, tenete presente questa differenza poiché, ripetiamo, è sostanziale.

Degiro vs eToro: Commissioni sul prelievo

Per ciò che riguarda il prelievo, eToro applica una commissione di 5 dollari a prescindere dall’ammontare del prelievo. Questo se non erro vale per un tot di prelievi mensili. Comunque sia se effettuate un prelievo ogni mese o ogni tot mesi, il prelievo costerà soltanto 5 dollari per transazione, a prescindere dal suo ammontare. Potreste prelevare 100 dollari o 10.000 dollari, la commissione sarà sempre di 5 dollari.

Su Degiro invece le commissioni sul prelievo non ci sono.

Commissioni sulla conversione

Passiamo alle commissioni sulla conversione. Questo è un elemento che viene molto criticato a eToro perché su eToro si possono effettuare operazioni solo in dollari, quindi partendo dagli euro occorrerà convertire gli euro. Questo ovviamente ha un costo e tra poco vedremo nello specifico a quanto ammonta.

Lo stesso vale per Degiro ma in realtà in misura molto minore, poiché dipende dalla valuta con cui volete operare. Ma tra poco lo vedremo nello specifico.

Questo è un discorso un po’ complesso ma propongo un esempio in questa immagine. eToro applica una commissione sulla conversione.

Le commissioni di conversione per il deposito su eToro

eToro calcola le commissioni di conversione in pips. Depositando con eToro money la commissione è pari a zero. Con il bonifico bancario è pari a 50 pips e con gli altri metodi 150 pips. Ciò vuol dire che:

  • Depositando con eToro Money non ci sono commissioni di conversione
  • Depositando con bonifico su 2.000€ di deposito, pagherete 10€ di commissioni di conversione. Se depositate 200€ pagherete 1€ di commissione.
  • Depositando con altri metodi su 2.000€ di deposito pagherete 30€ di commissioni di conversione. Se volete depositare 200€ pagherete 3€ di commissione.

Invece, su Degiro non c’è bisogno di convertire quindi zero commissioni di conversione. Ma se invece preferite operare con un’altra valuta, ad esempio in dollari, usando l’Auto FX Trader pagherete una commissione di conversione che è pari alla metà di quella di eToro.

Su eToro lo stesso discorso vale anche per i prelievi, con la differenza che per i prelievi con eToro money non sono gratuite.

Le commissioni di conversione sul prelievo di eToro

Commissione di deposito/prelievo necessaria

Passiamo alla commissione in fase di deposito o prelievo necessaria. In questo caso, dato che su eToro si opera in dollari, successivamente per prelevare (oltre che per depositare) anche in quel caso c’è una commissione da pagare.

Su Degiro non c’è, a meno che non si operi con altre valute.

Commissione di gestione: qual è il migliore?

Su eToro non ci sono commissioni di gestione, mentre su Degiro sono presenti commissioni di gestione. Nel video vediamo dove trovare la voce presente sul sito ufficiale. Questa recita in questo modo:


Per le azioni americane applichiamo una commissione di gestione di 1 € per operazione. Le commissioni di gestione di 1 € per operazione si applicano a tutti i prodotti ad eccezione della nostra Core Selection di ETF, delle transazioni su Tradegate e delle Opzioni e Futures (esclusi gli indici OMX).

Sono quindi andato a vedere su Tradegate cosa succede. Non ci sono commissioni di gestione, vero, ma poi specifica:

Ora offriamo un orario di trading esteso attraverso Tradegate Exchange. Tradegate è una Borsa completamente regolata e posseduta al 60% da Deutsche Börse AG, una delle più grandi Borse europee. Con oltre 10.000 titoli da tutto il mondo, Tradegate offre una vasta gamma di prodotti, tra cui azioni italiane, europee e statunitensi. Puoi trovare i prodotti elencati in questa Borsa attraverso il simbolo: TDG. Per le transazioni su Tradegate, verrà addebitata una tariffa fissa di 3,90€ per transazione.

Ora, per trovare queste informazioni ho dovuto cercare la pagina per i fatti miei, poiché non era linkata nel punto in cui veniva menzionata. Va beh, tutti i broker hanno sempre delle dinamiche un po’ particolare per ciò che riguarda la comunicazione dei costi. Ritengo che siano in buona fede, però andrebbe facilitata la consultazione da parte degli utenti. Personalmente troverei fantastiche, delle tabelle standard molto più semplici da consultare, obbligatorie per tutti i broker.

Commissione di connessione alle borse estere

Per eToro non c’è alcuna commissione di connessione, mentre su Degiro viene applicata una commissione di connessione per ogni borsa alla quale ci si connette.

Infatti, su Degiro si può leggere quanto segue:

Quando vi connettete a una Borsa diversa da quella locale, vi viene addebitata la commissione di connessione alla Borsa di 2,50 EUR per ciascuna Borsa, per anno di calendario.

DEGIRO segue una politica di pagamento per i servizi effettivamente utilizzati, pertanto la commissione viene applicata solo se il servizio viene effettivamente utilizzato. Durante l’anno solare, le commissioni di connessione alla Borsa sono addebitate se si effettua una transazione o si tiene una posizione su una Borsa diversa da quella locale.

Commissione per inattività

Questa è una delle commissioni che personalmente ritengo più odiose, però è applicato da diversi broker, da diversi piattaforme.

Su Degiro non ci sono commissioni per inattività.

Su eToro invece sono previste delle commissioni per inattività a partire dai 12 mesi di inattività. Quindi se avete un conto di trading su eToro e non utilizzate la piattaforma per 12 mesi consecutivi, a partire dal primo giorno di quei 12 mesi di inattività eToro vi scala 10$ al mese dal conto di trading, se vi è qualcosa disponibile. Non vengono chiuse posizioni a copertura di tale costo. Quindi non vi fa pagare a prescindere. Se avete del denaro disponibile sul conto di trading, va ad attingere di là. Poi una volta che tornate attivi il conteggio riparte da zero, perciò potete essere attivi anche un giorno all’anno per dire.

Tobin Tax

C’è per entrambe. È una tassa che viene imposta alle azioni di determinati paesi e non si può sfuggire. C’è chi la mette più in risalto nei termini e nelle condizioni (Degiro) e chi invece chi la dà un po’ troppo per scontata (eToro). Non ho trovato “Tobin Tax” tra i termini e le condizioni, però c’è scritto che comunque sia eToro si fa carico delle tasse che possono essere applicati da enti da particolari motivi, quindi diciamo che rientra in qualcosa che già lascia intendere (anche se dovrebbe essere specificato).

Giudizio finale: eToro vs Degiro, chi offre le migliori commissioni?

Tra i due broker, eToro è certamente quello che nel complesso offre le migliori commissioni per l’acquisto di azioni. Se dal punto di vista negativo vi sono le commissioni di conversione, che comunque non sono così gravi considerando che i depositi e i prelievi non vanno eseguiti troppo spesso, per tutto il resto si dimostra più conveniente.

Per aprire una conto su eToro si può partire da questa pagina ufficiale, mentre per aprire un conto su Degiro si può visitare questa pagina di registrazione.

Si può dire che eToro è una piattaforma sicuramente più conveniente per chi fa più operazioni, mentre Degiro potrebbe essere una scelta comunque buona per i cassettisti, ovvero per chi compra e mantiene le azioni per diverso tempo (dai 6 mesi in su).

Per ulteriori informazioni sulle società si può visitare la nostra recensione di eToro, così come la nostra recensione di Degiro.

Qui di seguito presentiamo il video tutorial su eToro.

Mentre qui di seguito presentiamo il video tutorial su Degiro.

Bilanciamento con i servizi offerti

Nel video mostrato a inizio pagina, nel finale mostriamo i vari servizi offerti da eToro e Degiro, che possono compensare le commissioni pagate per i diversi broker. In questa tabella mettiamo in evidenza i servizi offerti dai due broker.

eToro vs Degiro servizi offerti

È vero che si possono applicare più o meno commissioni ma talvolta le commissioni (e gli spread dei CFD) possono essere bilanciate dai servizi offerti. Ad esempio, per ciò che riguarda i CFD, magari eToro può essere meno conveniente rispetto ad altri broker CFD ma offre anche un bel po’ di servizi aggiuntivi, come le analisi tecniche gratuite ecc.

Ad ogni modo volevo restare nell’ambito delle azioni, andando a vedere i servizi che offrono entrambi i broker, per fare un conto complessivo, non solo delle commissioni ma anche dei servizi offerti. Perché per l’appunto, si può pagare qualcosa in più se vi è qualche servizio in più (o pagare meno se vi sono meno servizi).

eToro offre azioni reali, criptovalute reali e CFD. Degiro invece offre una grandissima varietà di asset reali (opzioni, futures, obbligazioni, ETF ecc.).

eToro offre il copy trading, ovvero la possibilità di copiare in automatico i portafogli e le operazioni di altri investitori iscritti alla piattaforma, tra cui anche molti investitori esperti, senza costi aggiuntivi. Potrete decidere chi copiare, selezionandolo in base a dei filtri specifici, in base alle loro competenze, grado di rischio, risultati ottenuti in vari periodi e copiarlo automaticamente senza costi (se non quelli operativi).

Il broker eToro consente anche di copiare portafogli intelligenti, su determinati settori, che hanno ottenuto i migliori risultati, su trader di successo ecc.

Su eToro vi è la possibilità di comunicare con gli altri utenti, poiché si presenta come una piattaforma di social trading. Si possono pubblicare dei post, ma si possono anche leggere e commentare quelli degli altri. Ad esempio si può commentare sotto il post di un investitore (magari esperto) aspettando la sua risposta.

Su eToro vi sono delle analisi tecniche e fondamentali da parte degli utenti, mentre per ciò che riguarda le analisi tecniche e fondamentali (dati dettagliati, utili per l’analisi fondamentale e per l’analisi tecniche) sono ottime entrambe le piattaforme.

Per entrambi ci sono anche le previsioni degli analisti esperti. I segnali vi sono per entrambe. Per ciò che riguarda le notizie, su eToro vengono fornite con dei segnali, mentre su Degiro no.

Preferisci copiare i TOP Trader?

Da oggi è possibile copiare automaticamente i migliori trader al mondo con la piattaforma di eToro. Scelgi i trader più performanti che vuoi copiare e replica con facilità le operazioni. Scopri come funziona

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here