Il Forex conviene: ecco perché

0
3261
Il trading sul Forex conviene

I mercato delle valute, anche detto Forex, è quello più conveniente ai fini del trading online. Ma perché il Forex trading conviene? In questo articolo spiegheremo brevemente le ragioni di tale affermazione e, nel caso desideriate approfondire, potete seguire il nostro corso Forex gratuito, sempre disponibile sul nostro sito.

Perche il Forex è conveniente

Quando si fa trading sul Forex generalmente lo si fa con i CFD. I CFD sono strumenti finanziari che replicano il valore di un asset (in questo caso un cambio valute) e consentono di operare al rialzo o al ribasso. Una delle caratteristiche di questi strumenti è lo spread, ovvero il costo che il broker applica all’apertura della posizione.

Perciò, più basso è lo spread, più conveniente sarà l’operazione di trading sul Forex. Ebbene, il Forex è conveniente perché è il mercato con gli spread mediamente più bassi.

Si tenga conto ad esempio del cambio euro dollaro, quello che viene tecnicamente chiamato EURUSD. Ebbene, l’EURUSD ha in assoluto lo spread più basso di tutto il mercato finanziario e perciò aprire molte posizioni non influisce particolarmente sul capitale.

A quanto ammonta lo spread?

Alla luce di quanto detto, è ovvio che più basso è l’importo dello spread, più conveniente sarà l’operazione. Ma dove si legge l’importo dello spread?

Lo spread è espresso in pips, che rappresentano l’unità minima rispetto al valore preso in considerazione. Ad esempio, se il cambio EURUSD ha un prezzo di acquisto di 1,06388 e di vendita pari a 1,06380 vi sono 0,8 pips di differenza.

Per individuare lo spread si può procedere in due modi. La prima è quella di fare autonomamente il calcolo della differenza tra prezzo bid e ask. Il secondo è quello di consultare le informazioni:

  1. Accedi alla piattaforma di trading
  2. Seleziona uno strumento (es. EURUSD)
  3. Accedi alla sezione “informazioni” e quindi “dettagli”

Le piattaforme di trading online non sono tutte uguali perciò troverete sempre delle piccole variazioni in base alla piattaforma che utilizzate, ma a grandi linee il procedimento da seguire è quello appena esposto.

Per approfondire, abbiamo redatto una lezione del corso CFD dedicata allo spread nel trading.

Broker a confronto per il FX

Essendo lo spread così importante per la convenienza del trading, sarà bene scegliere di operare con un broker che offra le migliori condizioni per i cross sui quali si decide di operare più spesso. Quindi se ad esempio ci si vuole specializzare su EURUSD, USDJPY e EURJPY, occorrerà scegliere un broker che mediamente offra per questi tre cross gli spread migliori, ovvero quelli più bassi.

Investire sul Forex, opinioni

In virtù di quanto illustrato fino ad ora, è nostra opinione che definire il trading sul Forex come l’investimento online più conveniente sia corretto. Se a questo si aggiunge il fatto che sul Forex si può negoziare anche con microlotti e quindi partendo da poche decine di euro, nel complesso si può dire che il Forex è alla portata economica di tutti.

Nonostante vi siano state nuove leggi che hanno abbassato le leve finanziarie, lo spread basso consente ai trader sul Forex di potersi godere questo strumento con meno costi rispetto alle altre tipologie di prodotto finanziario.

Trattandosi di un’attività, è necessario tenere presente dei costi e continuare a tracciarli per tutta l’attività in corso. Se si sceglie il giusto broker, è possibile minimizzare i costi di uscita e trarre il profitto maggiore dall’esercizio.

Nel trading, lo spread rappresenta un costo. Che lo si chiami commissione, che lo si chiami spread, poco cambia. Per il trader sarà un’uscita che va tracciata, ma che allo stesso tempo non deve diventare un ostacolo.

Dato che il Forex trading con i CFD consente di richiudere una posizione in brevissimo tempo dopo averla aperta, vuol dire che durante il giorno si possono fare numerose operazioni. Si possono aprire posizioni e richiuderle anche dopo pochi secondi. Tuttavia, c’è sempre da contare il fatto che per ogni operazione aperta viene conteggiato lo spread. Quindi, soprattutto nei casi in cui si fanno molte operazioni, lo spread deve essere basso per non pesare troppo sul bilancio.

Ed ecco quindi che lo spread basso (anzi bassissimo) diventa per il Forex un punto a favore, che consente a tutti i trader di aprire una posizione e richiuderla dopo pochissimo tempo riuscendo a recuperare più facilmente il costo conteggiato nel conto profitti/perdite all’apertura della posizione.

Ebbene, se si desidera intraprendere il Forex come lavoro, anche part-time, il Forex è sicuramente l’ambito da considerare con maggiore attenzione, poiché consente di operare con dei costi inferiori rispetto a quelli per azioni, criptovalute e commodities.

FAQ

Cos’è il Forex?

Il Forex è il mercato delle valute, in cui ciascuna valuta viene scambiata con un’altra, in un rapporto definito cambio. Ogni coppia di valuta viene chiamata cross, cross valutario o coppia valutaria.

Cosa rende il Forex conveniente?

Il trading sul Forex è più conveniente per via degli spread bassi. Quando si opera con CFD, lo spread rappresenta un costo applicato all’apertura di una posizione da parte del broker. Nel Forex lo spread è molto più basso rispetto ad altri mercati.

Dove si legge lo spread?

Per scoprire lo spread applicato ad una coppia valutaria da parte di un broker Forex si può procedere in due modi. Il primo è quello di calcolare la differenza tra prezzo bid e ask. Il secondo è quello di consultare le informazioni sulla coppia direttamente sulla piattaforma.

Qual è il miglior broker del Forex?

Il miglior broker per il Forex è da scegliere tra i broker regolamentati che offrano gli spread più bassi sulle coppie valutarie che si negoziano più frequentemente.

Preferisci copiare i TOP Trader?

Da oggi è possibile copiare automaticamente i migliori trader al mondo con la piattaforma di eToro. Scelgi i trader più performanti che vuoi copiare e replica con facilità le operazioni. Scopri come funziona