Scalping, significato e broker che lo consentono

0
1358
La tecnica dello scalping, informazioni e broker che ne consentono l'utilizzo

In questo articolo analizzeremo il fenomeno dello scalping, un concetto non così immediato. Prima di entrare nel dettaglio però, è bene ricordarsi che fare trading consiste nel comprare e vendere titoli azionari, e il trading online espande questo concetto anche alle transazioni in rete.

La figura dello scalper è quella di un determinato trader intento ad effettuare compravendite in continuazione, quasi associabile a quella di uno speculatore. A volte è possibile confondere il concetto di scalping con quello di trader intraday.

Il significato di scalping

Lo scalping rappresenta un metodo decisamente intensivo di effettuare una rapida speculazione sui mercati finanziari. Questo sistema è di base piuttosto semplice, e consiste nel avviare un gran numero di operazioni a basso livello di rischio in pochissimo tempo.

Come si può capire, lo scalping è una pratica di investimento molto particolare, differente dalle altre tipologie di analisi standard. Le tecniche di scalping non richiedono grandi capacità di riuscire a prevedere il mercato a lungo tempo, e nemmeno di mantenere le proprie operazioni aperte diverse ore.

L’obiettivo e la mentalità di coloro che si avventurano nello scalping è riconducibile ad un sistema mordi e fuggi. A questi trader non cambia particolarmente guadagnare grandi o piccole quantità di denaro, e non si preoccupano degli andamenti dei titoli. Il loro scopo è semplicemente quello di puntare un’azione, ottenere un guadagno immediato per poi passare alla successiva.

La figura dello scalper è spesso vista con diffidenza dal resto del settore del trading, sono infatti capaci di poter interpretare il mercato in pochi secondi e sfruttarlo a proprio piacimento.

Fare scalping o investire in modo tradizionale?

La differenza tra chi investe tramite scalping e gli analisti tecnici consiste nel fatto che lo scalper tende a non tenere particolare conto all’analisi grafica. Questo infatti è convinto di poter anticipare l’andamento del mercato semplicemente osservando il book. In questo modo i possibili introiti avranno un rischio praticamente nullo. Un analista tecnico al contrario sostiene che questa tecnica non sia così efficiente, ma che permetta agli scalper di ottenere solamente gli avanzi degli altri trader.

Le diverse modalità di trading non ci danno però una visione assoluta su quale delle due sia la migliore. Ogni investitore si muove a modo proprio, e chiunque per poter fare una transazione azionaria sarà costretto a passare dall’osservazione del book.

Anche il termine scalping in sé, richiama la parola e il senso dello scalpare, ovvero del riuscire ad ottenere un profitto in tempi brevissimi.

La figura dello scalper è un trader capace di rimanere sempre attento alle piccole variazioni immediate, sapendo attendere l’istante giusto per poter agire. Il tutto riuscendo sempre a ridurre al minimo il livello di rischio, che dev’essere ridotto al minimo. La capacità di riuscire a rimanere obiettivi ed indifferenti anche davanti a perdite non è così comune, ed è facile che trader si lascino prendere in maniera eccessiva da fattori che portano all’errore, perdendo così grandi quantità di denaro.

Chi decide di fare scalping

Il fenomeno degli scalper ha portato moltissimi broker ad interessarsi. Chi è intento nello scalping infatti, portando avanti un gran numero di operazioni, sarà costretto a pagare un gran numero di commissioni ai vari broker finanziari. Molti di questi hanno anche spinto diversi investitori a lanciarsi nello scalping, portandoli a volte però anche al fallimento.

Questa tecnica permette di poter ignorare ogni trend finanziario, focalizzandosi quasi unicamente sull’analisi dei book. E’ fondamentale analizzare dal vivo un book, osservando il suo andamento senza preoccuparsi di fattori esterni. Per gli scalper, il mercato finanziario è un mezzo che viaggia rapidamente, del quale non è sempre facile capire la direzione giusta.

Data la sua velocità di esecuzione, il guadagno immediato e la non necessità di conoscere approfonditamente l’ambito finanziario, molti si avventurano in questo processo. Questa tecnica infatti può essere usata a piacere, senza dover aspettare periodi o orari precisi, ma semplicemente osservando un determinato book. Se questo è particolarmente inaffidabile, gli scalper saranno portati ad ignorare quel titolo, evitando anche possibili perdite indesiderate.

Alcuni trader usano i processi dello scalping per rafforzare ulteriormente le proprie analisi tecniche e fondamentali e i propri investimenti di mercato, implementando così diverse metodologie di analisi contemporaneamente.

Scalping Forex

Il Forex rappresenta generalmente il campo più utilizzato per chi fa scalping, poiché generalmente consente di operare con una leva finanziaria più alta rispetto a quella applicata ad altri strumenti e quindi si possono aprire posizioni con dei margini iniziali più bassi.

La leva finanziaria aumenta il potenziale del capitale investito, mentre il cambio valute in alcuni momenti può offrire delle variazioni consistenti. L’insieme dei due elementi crea le condizioni favorevoli per il Forex scalping.

Scalping Plus500, si può fare?

Plus500 non consente di fare scalping ma precisa ai suoi utenti che considera scalping un’operazione di chiusura entro 2 minuti dalla sua apertura. Per questo motivo, si consiglia di attenersi all’accordo con l’utente disponibile sul sito ufficiale di Plus500 (User Agreement).

Preferisci un corso gratuito in PDF?

Ti consigliamo allora quello che a nostro parere è il migliori corso trading per principianti. Il corso è creato da 24option, una piattaforma leader al mondo, autorizzata in Europa dalla CYSEC ed iscritta al registro CONSOB

Ultimo aggiornamento

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here