Trading online, banca o broker regolamentato? Ecco dove conviene maggiormente

0
104
Il trading online in banca conviene meno dei broker regolamentati ma offre una consulenza più umana e professionale.

È meglio fare trading online con la banca o con un broker? La domanda non è banale e la risposta è tutt’altro che scontata. Oggi, numerosi investitori fanno trading online con gli strumenti messi a disposizione dalla propria banca, senza considerare tuttavia l’alto costo delle commissioni che solitamente viene applicato.

Per ulteriori informazioni sul trading, scopri la nostra guida al trading online.

Il trading online in banca costa di più

Il fatto che il trading online con la banca costi di più non è certo uno scoop. Infatti, basti pensare a tutti i servizi di consulenza (umani) che vengono offerti. Dove ci sono più persone, ovviamente i costi sono maggiori.

Tuttavia, non tutti possono permettersi di spendere molto in commissioni, pur di avere consulenti di vario tipo, e perciò in molti decidono di fare trading con i broker online regolamentati. Lo diciamo subito: si tratta di una valida alternativa, poiché i broker regolamentati sono assolutamente legali e perciò parliamo di società serie e riconosciute sia a livello europeo che dalla Consob.

In questa tabella, forniamo alcuni dei nomi dei broker attualmente più noti nel trading online in Italia.

  • Broker: eToro
    Deposito Minimo: 50 €
    Licenza: Cysec 109/10
    • Adatto per principianti
    • Copia i migliori trader
    *Il 77% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando si scambiano CFD con questo fornitore. Dovreste considerare se capite come funzionano i CFD e se potete permettervi di correre l'alto rischio di perdere il vostro denaro.
  • Broker: Capital.com
    Deposito Minimo: 20 (con carta) €
    Licenza: Cysec
    • Spread competitivi
    • Materiale Educativo
    *Il 75% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando si scambiano CFD con questo fornitore
  • Broker:
    Deposito Minimo: No dep. min. €
    Licenza: Regolamentazione knf
    • 5800+ Strumenti disponibili
    • 0% commissioni azioni ed ETF
    *68,60% di conti di investitori al dettaglio che perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore
  • Broker: plus500
    Deposito Minimo: 100 €
    Licenza: Cysec 250/14
    • Tra I migliori broker CFD
    • Ampia scelta Criptovalute
    *Il 82% dei conti degli investitori al dettaglio perdono denaro a causa del trading di CFD con questo fornitore
  • Broker: AvaTrade
    Deposito Minimo: 100 €
    Licenza: Banca Centrale d'Irlanda (No. C53877)
    • Webinar in Italiano
    • MT 4 e 5, APP AvaTrade GO
    *Your capital is at risk (CFD service)

Scopri di più sulle migliori piattaforme di trading online.

Se un’operazione di trading con la banca può costare anche qualche euro, soprattutto per ciò che riguarda determinati mercati, con i broker online il costo è decisamente inferiore.

Certo! Ecco un esempio di articolo con il titolo “Trading online, banca o broker? Ecco dove conviene di più”:

Commissioni per il trading di CFD

Un ottimo campo di confronto, per ciò che riguarda il trading online, è quello delle commissioni per il trading con CFD. Quando parliamo di CFD, i due principali costi sono quelli dello spread e delle commissioni di overnight.

Brevemente, ricordiamo che lo spread viene applicato all’apertura della posizione e varia a seconda del mercato finanziario e del singolo strumento. Il Forex presenta gli spread più bassi, mentre le criptovalute lo spread più alto (parliamo sempre di CFD su coppie valutarie e su criptovalute). Lo spread sui CFD azionari può variare di molto anche a seconda del broker. Le commissioni di overnight, invece, vengono applicate alla chiusura della giornata di contrattazione e sono il costo per mantenere la posizione aperta anche il giorno di contrattazione succcessivo (costano molto meno dello spread ma nel lungo termine si sentono).

Generalmente, gli spread CFD applicati dai broker regolamentati sono inferiori rispetto alla media di quelli applicati dalle banche, perciò il trading online in banca risulta meno conveniente. Tuttavia, occorre sempre tenere a mente il discorso dei servizi: a fronte di commissioni CFD più alte, si hanno comunque servizi di consulenza, aiuto in linea da professionisti pronti ad aiutare. Quindi, il trading online è comunque più adatto a chi mastica già l’investimento o comunque per chi desidera imparare seriamente a badare alle proprie operazioni in modo autonomo.

Confronto commissioni CFD di banche e broker regolamentati

In questa tabella mettiamo a confronto le commissioni CFD applicate da alcuni operatori che includono banche e broker regolamentati.

BrokerSpreadCommissioni di tradingCommissioni overnightAltre commissioni
XTBDa 0,1 puntiNessuna commissione su azioni e ETF (fino a €100.000 al mese)Fino a 0,03%Deposito/prelievo gratuiti
eToroDa 0,1 punti1% su acquisto/vendita di criptovaluteVariabileDeposito/prelievo ($5)
IG ItaliaDa 0,6 punti0,10 centesimi di unità per contrattoVariabileDeposito/prelievo gratuiti
Fineco BankDa 0,9 puntiNessuna commissione su azioni italiane e ETFFino a 0,05%Deposito/prelievo gratuiti
PepperstoneDa 0,7 puntiNessuna commissioneVariabileDeposito/prelievo gratuiti

Come si può vedere, lo spread è decisamente inferiore su alcuni broker online regolamentati come XTB ( provalo qui ) anche se va considerato che su banche come Fineco si può investire su asset reali di qualsiasi tipo (e non solo CFD, azioni ed ETF come su XTB). Occorre quindi sempre soppesare i costi con le proprie esigenze.

Qual è la scelta migliore?

La scelta tra banca e broker online dipende da vari fattori, tra cui il volume delle transazioni, la frequenza del trading e le esigenze personali. Tuttavia, sulla base delle commissioni medie, i broker online risultano generalmente più convenienti per chi desidera ridurre al minimo i costi del trading.

Vantaggi dei Broker Online:

  1. Commissioni più basse: Come evidenziato, i broker online tendono ad avere commissioni più basse sia per i CFD che per le azioni.
  2. Piattaforme intuitive: Molti broker online offrono piattaforme di trading avanzate e intuitive, adatte sia ai principianti che ai trader esperti.
  3. Accesso ai mercati globali: I broker online spesso offrono accesso a una vasta gamma di mercati e strumenti finanziari.

Per saperne di più, scopri la nostra lista dei migliori broker online.

Vantaggi delle Banche:

  1. Affidabilità: Le banche sono istituzioni consolidate e affidabili, con una lunga storia nel settore finanziario.
  2. Servizi aggiuntivi: Le banche possono offrire una gamma di servizi aggiuntivi, come consulenza finanziaria personalizzata e gestione patrimoniale.

Conclusione

Se il tuo obiettivo principale è ridurre i costi di trading, un broker online potrebbe essere la scelta migliore. Tuttavia, se dai priorità alla sicurezza e ai servizi aggiuntivi, una banca potrebbe essere più adatta alle tue esigenze. Valuta attentamente i pro e i contro di entrambe le opzioni per prendere una decisione informata e massimizzare i tuoi profitti nel trading online.

Preferisci copiare i TOP Trader?

Da oggi è possibile copiare automaticamente i migliori trader al mondo con la piattaforma di eToro. Scelgi i trader più performanti che vuoi copiare e replica con facilità le operazioni. Scopri come funziona

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here