Trading Plan: cos’è e come si fa un Piano di Trading

0
25
Piano di trading o trading plan

Risulta di fondamentale importanza nel trading dotarsi di una strategia o di un piano di trading, un cosiddetto trading plan, e quindi fissare una serie di regole generali da rispettare per la corretta impostazione delle operazioni d’investimento.

Come vedremo nel dettaglio quando si parla di piano di trading ci si riferisce ad un approccio sistematico per scambiare i titoli prendendo in considerazione una serie di variabili e fattori come gli obiettivi, l’orizzonte temporale e la propensione al rischio. La struttura di questi piani è variabile ma l’obiettivo finale è fondamentalmente il medesimo: massimizzare i guadagni e minimizzare le perdite.

Se desideri approfondire l’argomento del trading, puoi consultare la nostra guida gratuita al trading.

Capire i piani di trading: alcune indicazioni di massima

Il trading è un’attività rischiosa. E per arginare i rischi, la soluzione adottata dagli investitori è sempre la stessa: dotarsi di una serie di regole e di procedure da seguire pedissequamente.

Seguendo semplici indicazioni e consigli è possibile evitare di cadere in una serie di pattern ed errori da trading principiante che possono potenzialmente costare la perdita di denaro e opportunità di vario tipo.

Innanzitutto alcune dritte fondamentali. Quello degli investimenti è un modo rischioso e complesso e, per evitare di perdere soldi, è preferibile andarci con i piedi di piombo.

Quindi, innanzitutto si può iniziare con un conto demo, che aiuta a familiarizzare con le meccaniche e i processi del gioco.

Dopo avere acquisito un minimo di dimestichezza, il consiglio è quello di cominciare con strumenti a basso rischio e scarsa volatilità. È infatti quasi scontato che strumenti come le opzioni o i futures, complessi e difficili da gestire, sono inadatti per gli investitori alle prime armi.

Come creare il proprio piano di trading personalizzato

  1. Fare un quadro delle proprie caratteristiche personali (es. obiettivi), patrimoniali (es. budget), caratteriali (es. predomina la pazienza o l’impulsività?)
  2. Definire il tempo da dedicare all’attività di trading e investimento
  3. Chiedersi quale sia la motivazione per la quale si investe

Per creare il piano di trading, la prima operazione da fare è su sé stessi. Ognuno si approccia infatti al mondo degli investimenti con le proprie caratteristiche uniche e personali. Queste ovviamente finiscono per incidere sul proprio stile di investimento, le proprie caratteristiche, aspirazioni e obiettivi.

Quindi cerca innanzitutto di capire quali sono le tue caratteristiche personali e patrimoniali (situazione economica, status famigliare, età anagrafica) e caratteriali (come ad esempio la propensione al rischio). Puoi leggere anche il nostro articolo in cui abbiamo discusso su qual è il giusto capitale per il trading online.

Poi devi chiederti anche quanto tempo hai da dedicare a questa attività. C’è chi decide di fare il trader a tempo pieno. Ovviamente questo dipende anche dal livello di conoscenze pregresse. È chiaro che se ad esempio studi da molti anni avrai bisogno per iniziare di meno tempo di un totale novellino che si approccia invece per la prima volta alla materia.

Chiediti, infine, qual è la motivazione che ti spinge ad investire. Perché dalla motivazione dipenderanno inevitabilmente gli obiettivi di investimento. Ad esempio potresti volere investire semplicemente per migliorare la tua situazione economica, procurandoti quindi delle entrate aggiuntive o magari vuoi fare del trading una vera e propria attività a tempo pieno.

Quantificazione del rischio e mercato d’interesse

Dopo avere compiuto questo lavoro di autoanalisi, si può passare alla quantificazione di aspetti più strettamente legati agli investimenti.

Quantificazione del rischio. Devi definire qual è l’importo massimo che puoi permetterti di perderti. Ovviamente se utilizzi strumenti a (relativamente) basso rischio è improbabile che finirai per perdere tutto il denaro. Tuttavia è un’ipotesi che devi sempre e comunque prendere in considerazione.

Studia il mercato di interesse. Per farlo, devi prima selezionare il mercato su cui operare. E questa operazione dipende da molteplici fattori. Ad esempio potresti avere più conoscenza di un settore piuttosto che di un altro o essere semplicemente più appassionato a una determinata asset class. In ogni caso è importante che individui il mercato in cui operare e che tu lo faccia prendendo in considerazione le tue caratteristiche personali e patrimoniali. Il consiglio è di non fare cieco affidamento sui trend del momento e di non scegliere un determinato mercato solo perché si pensa sia più profittevole di altri: l’importante è conoscere i meccanismi di fondo per potere operare al meglio, non scegliere il mercato che si pensa sia il migliore in assoluto.

Veniamo adesso alla fase più prettamente operativa. Dopo avere capito quale mercato prendere in considerazione, devi comprendere quando comprare e quando vendere. Il che presuppone necessariamente un certo lavoro di analisi dei grafici e la lettura dei report degli analisti.

Gli obiettivi devono essere ambiziosi ma allo stesso tempo realistici. È chiaro che non ci si può aspettare di diventare ricchi in poco tempo ma ovviamente l’invito è ad essere ottimisti e confidare nel fatto che con metodo, studio ed applicazione i primi risultati non tarderanno ad arrivare.

L’importanza di avere e seguire un buon piano di trading

Vorremmo sottolineare, ancora una volta, come sia fondamentale per un buon trader non solo creare un piano di trading ma anche seguirlo alla lettera. Il che è estremamente importante e lo è soprattutto nei momenti di difficoltà.

Avere un buon piano di trading (e seguirlo!) può fare davvero la differenza quando le cose non vanno nel verso giusto. Questo non significa però restare statici e continuare a seguire, a prescindere, le proprie procedure. Ovviamente qualsiasi piano di trading che si rispetti si colloca su una dimensione prettamente dinamica. Viene cioè ad adattarsi alle molteplici esigenze che sorgono di volta in volta.

Preferisci copiare i TOP Trader?

Da oggi è possibile copiare automaticamente i migliori trader al mondo con la piattaforma di eToro. Scelgi i trader più performanti che vuoi copiare e replica con facilità le operazioni. Scopri come funziona

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here