Azioni su eToro: possesso, diritti, deposito, dividendi e altre curiosità

0
477
Come funzionano le azioni su eToro

In questo articolo chiariremo alcuni dubbi e curiosità riguardanti le azioni su eToro. Questo broker, infatti, consente di comprare azioni direttamente dal mercato, ma come funzionano ad esempio i dividendi? Si possiedono davvero i titoli? Dove vengono depositati? Chi li detiene? Chi ne esercita i diritti derivanti dal possesso del titolo azionario? Se vi siete posti una o più di queste domande, in questo articolo troverete una risposta definitiva e soddisfacente, basata sulla fonte ufficiale (i termini e le condizioni dettate da eToro, nel momento dell’iscrizione).

Per operare su eToro si può partire da questa pagina d'iscrizione gratuita, mentre se si desiderano istruzioni per utilizzarla si può utilizzare la nostra guida a eToro completa di videotutorial.

Sono il possessore dei titoli dopo l’acquisto di azioni su eToro?

I titoli sono di proprietà di chi li compra, sebbene siano detenuti da eToro (depositario) o società terze alle quali eToro richiede tale servizio (sub-depositarie).

Dove vengono depositati i titoli una volta acquistati?

L’aspetto del deposito è piuttosto complesso quindi cercheremo di essere più esaurienti possibile, sebbene con un linguaggio comprensibile a tutti.

Tramite l’iscrizione, l’utente iscritto incarica eToro di detenere per suo conto tutti i titoli che si acquistano sulla piattaforma eToro. La detenzione continua fin quando eToro non riceve ulteriori indicazioni, da parte del’utente, circa la vendita del titolo.

Questo è ciò che si definisce “deposito”. eToro sarà il vostro “depositario” e deterrà i titoli per vostro conto in conformità alla legge. Allo stesso modo, eToro può provvedere affinché i servizi di deposito vengano forniti da un’altra società (“sub-depositario”). eToro non è responsabile delle attività o comportamenti del sub-depositario (atti, omissioni, insolvenza o scioglimento), salvo che non vi sia la colpa grave di eToro.

Quando eToro detiene i titoli per conto dei clienti, adotta le misure per garantire la loro protezione e per salvaguardare i diritti di proprietà. Queste misure includono:

  • Tenere registri e contabilità che consentano di distinguere, in qualsiasi momento e senza ritardi, gli asset detenuti per conto dei vari clienti e eToro;
  • Correttezza registri e contabilità oltre alla corrispondenza con i titoli detenuti per conto dei clienti;
  • Effettuare riconciliazioni tra i nostri registri interni e la contabilità interna e quelli dei sub-depositari;
  • Adottare misure per garantire che i titoli depositati presso un sub-depositario siano identificabili separatamente dai nostri asset o dagli asset del sub-depositario.

I registri terranno prova di tutti i titoli detenuti, provando che sono di proprietà dei clienti, tenuti per loro conto e a loro vantaggio. La scelta del sub depositario è sottoposta a diligente selezione e controllo periodico, così come la modalità di detenzione, a tutela dei titoli. Qualora sia richiesto dalla legge del paese del sub-depositario, è possibile che questo possa avere un diritto di garanzia, un pegno o un diritto di compensazione sui titoli dell’utente che consenta a tale subdepositario di disporre dei titoli, al fine di recuperare i crediti che non riguardano l’utente o la fornitura di servizi allo stesso. I titoli acquistati verranno messi in comune con i titoli di altri clienti di eToro in un conto denominato (“Conto Omnibus”) presso un terzo depositario a nome di eToro Europe per conto dei clienti. In tal caso, potrebbe non essere possibile separare i titoli da quelli degli altri clienti.

eToro paga i dividendi?

eToro accredita i benefici sui dividendi, in proporzione alle azioni acquistate o negoziate. Quindi, sia che si tratti di azioni reali, sia che si tratti di CFD (posizione Acquista), eToro consente di ottenere degli introiti in base allo stacco dei dividendi.

Dato che i titoli acquistati con eToro saranno detenuti in uno o più conti collettivi, si possono ricevere dividendi o distribuzioni al netto delle imposte applicabili che sono state pagate o trattenute a tassi meno vantaggiosi di quelli che potrebbero essere applicati se i titoli fossero detenuti a nome del cliente o non in forma collettiva. Ciò vuol dire che da una parte eToro consente di acquistare frazioni di titoli, dall’altra le imposte per i dividendi prevedono tasse meno vantaggiose rispetto ad altre situazioni più tradizionali.

Ulteriori informazioni circa i dividendi degli specifici titoli azionari si possono trovare nella pagina informativa relativa all’asset considerato, direttamente sulla piattaforma, oltre che sul sito ufficiale dell’azienda emittente del titolo azionario.

Chi esercita i diritti derivanti dai titoli azionari acquistati su eToro?

I diritti derivanti dai titoli azionari spettano all’utente che le ha acquistate, tranne nell’eventuali in cui tali azioni vengano prestate a terzi da parte di eToro (vedremo più avanti, quando parleremo del prestito delle azioni da parte di eToro).

eToro non è obbligata a comunicare ai clienti o a organizzare la partecipazione alle assemblee generali annuali o alle assemblee generali straordinarie relative ai titoli acquistati e/o a organizzare l’esercizio di qualsiasi diritto di voto connesso ai titoli che detiene per conto del cliente, sia esso esercitabile in occasione di un’assemblea generale annuale o in altro modo. Non è inoltre tenuta a informare l’acquirente di eventuali azioni collettive o controversie collettive proposte o avviate in merito ai titoli che detiene per conto del cliente.

Azioni su eToro: chi detiene le azioni comprate?

Le azioni sono detenute da eToro, per conto di chi le ha acquistate. Tutti gli altri dettagli sono stati esposti negli altri paragrafi di questo stesso articolo.

Le azioni acquistate possono essere prestate?

Il tema del prestito delle azioni detenute da eToro per conto dei clienti che le hanno acquistate, è piuttosto importante, anche se va sottolineato che eToro agisce nel rispetto delle regole e in modo trasparente. Andiamo a vedere cosa dice eToro riguardo al prestito delle azioni acquistate e detenute per conto dei clienti.

Con l’accettazione dei termini e delle condizioni di eToro (quindi con l’iscrizione), si accetta e e si autorizza espressamente eToro a prestare a terzi i titoli detenuti per vostro conto.
In relazione a tale attività, eToro agisce in qualità di vostro agente. Nel caso in cui eToro dovesse ricevere un reddito o un compenso (comprese le commissioni di prestito titoli e gli interessi sulle garanzie costituite), non è obbligato a trasferirvi tali redditi o compensi. Nell’eventualità in cui eToro prestasse i vostri titoli, ciò potrebbe limitare la vostra capacità di esercitare i diritti di voto (ove esistenti) relativi a tali titoli. Tali prestiti, nella misura in cui vengono effettuati, saranno comunque offerti in conformità con le Leggi Applicabili.

Cosa è il modulo W-8BEN

Qualora non siate un soggetto US (cioè residenti negli USA), eToro vi chiederà di di firmare un modulo W-8BEN prima di accettare un ordine di investimento in azioni quotate negli Stati Uniti. Nel caso non si sia fornito in precedenza un W-8BEN valido e si detengano già azioni statunitensi,eToro vi chiederà di compilare un modulo W-8BEN. Qualora non non si restituisca il modulo W-8BEN firmato e compilato prima della data specificata da eToro, il broker si riserva il diritto di vendere le vostre azioni statunitensi. Inoltre, l’utente di eToro è obbligato ad informare il broker nell’eventualità in cui non si sia più idonei per lo status di W-8BEN.

Preferisci copiare i TOP Trader?

Da oggi è possibile copiare automaticamente i migliori trader al mondo con la piattaforma di eToro. Scelgi i trader più performanti che vuoi copiare e replica con facilità le operazioni. Scopri come funziona

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here