Dopo le banche centrali, cosa succederà sul Forex?

0
2325

Eccoci dopo una altra settimana appassionante, guidata dalle banche centrali, che hanno dominato la scena, vediamo i risvolti pratici sul mercato del Forex.

Si sono concluse due settimane davvero molto importanti, con eventi e comportamenti delle principiali banche centrali, più le scadenze tecniche. Vediamo insieme di fare una breve sintesi del tutto per capire lo scenario:

-Banca centrale giapponese. Ha mantenuto invariato il suo piano di stimoli. L’economia proprio non va ma il primo ministro Kuroda non se le sentita di ampliare sin da subito gli stimoli e quindi ha fatto promesse, ma si è poi mantenuto fermo. Aggiungiamo noi, che visto gli scarsi risultati ottenuti sino a oggi con questo piano di stimolo probabilmente ha fatto bene. Lo Yen dal canto suo si è indebolito e oggi nel confronto di molti cross si trova in fase di congestione pronto a partire.

-Bce, la scorsa settimana ha fatto una politica ultraespsnsiva. Ha dato fondo a molte delle sue risorse, aumentando il piano di stimoli. Le misure prese, sono state di varia natura dall’aumento degli importi degli acquisti, dall’estensione dei bond acquistabili, al portare i tassi ulteriormente in negativo, all’aumentare i titoli oggetto. Il risultato anche in questo caso non è stato dei migliori, infatti abbiamo avuto un euro che si è indebolito verso le principali valute.

-Usa, qui il mercato si attendeva, o meglio temeva che la Fed adottasse una politica restrittiva, con la possibilità di un rialzo immediato dei tassi, in realtà è avvenuto un processo totalmente differente. La Fed non solo non ha alzato i tassi d’interesse, ma al contrario dichiarato che invece di 4 rialzi ne farà solamente 2. Aggiungiamo noi che se riuscirà a farne uno visto anche l’avvicinasi delle elezioni presidenziali sarebbe un bel risultato.

Tutto questo a che risultati ha portato nel mercato del Forex?

-Abbiamo avuto un fortissimo indebolimento del dollaro, che negli ultimi mesi è salito molto anticipando questa mossa ed e poi dopo la conferma e le ulteriori buone news ha continuato a salire. Noi crediamo che questo rialzo abbia le gambe corte.

-Euro ha continuato a svalutarsi quasi come se la banca centrale non avesse fatto nessuna manovra. Qui temiamo che la situazione possa perdurare perché in realtà ci sono dei forti disinvestiteti dal mercato euro che hanno il sopravvento sulle politiche delle banche centrali.

-Yen continua nella sua volontà di rafforzarsi e crediamo che sarà uno dei temi dominanti dei prossimi mesi, con un aumento della volatilità alle stelle.

Preferisci copiare i TOP Trader?

Da oggi è possibile copiare automaticamente i migliori trader al mondo con la piattaforma di eToro. Scelgi i trader più performanti che vuoi copiare e replica con facilità le operazioni. Scopri come funziona