Mercato Forex, commento della settimana da non perdere

0
2472
Mercato Forex
Mercato Forex

Oggi commentiamo cari amici del sito Giocare in borsa, cosa è successo in questa settimana a livello macro economico.

Come sempre dobbiamo partire dal quadro intermarket e quindi ancora una volta da come si sono comportate le banche centrali.Questa settimana era il turno dei verbali della Fed e della riunione della banca centrale giapponese di Kuroda, entrambe a loro modo hanno stupito, vediamo insieme come.

 

Partiamo dalle dichiarazioni della Fed:
*Scompare dai verbali la parola, secondo cui la crisi economica mondiale sta danneggiando l’economia americana.
*Non ci sono evidenze deflattive, che possano ostacolare gli obiettivi del 2% come target inflattivo.
*La Fed afferma che nella riunione di Dicembre, sono possibili rialzi dei tassi d’interesse.
Sintesi di queste affermazioni? Quanta confusione ragazzi, nella riunione prima emerge che sarebbe una pazzia alzare i tassi a causa delle grave crisi economica. A cui dobbiamo aggiungere, lo scenario fortemente deflativo, legato al crollo delle materie prime. Passano 30 giorni e sembra che i membri della Fed siano differenti.
La nostra opinione rimane la medesima, ahimè la Yellen si dimostra una pessima comunicatrice e crea molta incertezza nei mercati finanziari. Cerando di leggere tra le righe, noi pensiamo che dopo i grandi annunci che davano per certo un rialzo dei tassi Usa ora la Fed, per evitare figure catastrofiche cerca di dimostrare che questo cambio decisionale avviene lentamente a causa di circostanze sempre differenti, nuove, insomma cercano uno carico di responsabilità.

Passiamo ora alla riunione della banca centrale giapponese.
Venerdì 30 tutti si aspettavano un azione concreta o comunque delle dichiarazioni forti e precise, in realtà, tutto questo non è avvenuto perché il primo ministro Kuroda ha affermato che con l’attuale situazione economica giapponese, considerando anche la stabilizzazione della Cina, non desta delle preoccupazioni tali da giustificare un aumento delle politica espansiva.I mercati hanno reagito postivimamente, anche i cambi. Questo dal punto di vista macro, vuol dire che gli operatori non credono a ciò che è stato affermato da Kuroda, ma continuano ad aspettarsi un azione nei prossimi mesi.

Bce, continuano dal fronte europeo, le dichiarazioni spavalde, che ci sono serie possibilità, di misure davvero forti e innovative nella prossima riunione di Dicembre. Al momento nel panorama mondiale possiamo notare che la Bce si dimostra la più chiara e decisa, infatti ha in Mario Draghi un grande comunicatore.

Non dobbiamo dimenticarci che il successo o meno di una banca centrale dipende dalla capacità del suo banchiere di cominciare in maniere efficace.

Preferisci copiare i TOP Trader?

Da oggi è possibile copiare automaticamente i migliori trader al mondo con la piattaforma di eToro. Scelgi i trader più performanti che vuoi copiare e replica con facilità le operazioni. Scopri come funziona