Mercato Forex, il rimbalzo durerà?

0
2404

Abbiamo vissuto una settimana molto importante, come sempre dobbiamo fare il punto, su quello che accaduto, ma soprattutto su quali sono le evoluzioni future.

L’inizio della settimana, ha visto un sentiment di mercato davvero molto brutto con fortissime discese per i mercati e grandissima volatilità sul mercato Forex. Le principali ragioni sono da imputare a un crollo verticale del prezzo del petrolio, che ha portato grandi tensioni sui mercati e la volatilità ha favorito, determinati cross valutari rispetto ad altri. Nella seconda parte delle settimana invece la situazione sembra essersi completamente invertita a seguito delle parole del governatore della banca centrale Mario Draghi.

Il cuore del suo discorso è stato il seguente:

-Il crollo delle materie prime, unito alla forte crisi della Cina ha determinato aspettative molto basse d’ inflazione che devono assolutamente essere combattute con nuove azioni.Quindi in questa conference call Mario Draghi ha dichiarato che il board all’unanimità, ha deciso che ci saranno nuove azioni concrete a sostegno dell’economia europea, ovviamente con le solite misure di easing, la cui natura dovrà essere definita. Tale manovra ovviamente ha avuto come primo risultato evidente, un forte indebolimento dell’euro. Attenzione perché il movimento che si è creato è molto importante, per la forza, ma soprattutto per il timing, ossia rappresenta con buona probabilità una importate ripartenza ciclica per molti cross valutari.

Ecco nel dettaglio la situazione delle principali valute:

-Aud, complice il fortissimo ipervenduto delle materie prime, la stessa situazione anche per la valuta australiana e il ritorno dell’appetito al rischio, dopo la mossa della Bce ecco che notiamo un’ inversione di breve che dovrebbe durare nel tempo. La tempistica prevista si dovrebbe attenere a qualche mese, quindi certamente si può sfruttare per il trading.

-Yen, qui la situazione è molto complessa e la svalutazione dello yen vive una grande forza per due ragioni. Da una parte abbiamo la forte riduzione del rischio, dall’altra sembra probabile che nella riunione che si terrà il 28 di Gennaio, il primo ministro delle finanze giapponesi, agirà con una manovra di natura espansiva sull’economia. Per queste ragioni è iniziato un fortissimo movimento di svalutazione per la valuta nipponica che continuerà certamente almeno sino al 28 Gennaio.

-Cad ormai la valuta segue come una ombra la valutazione del petrolio.Quindi la fortissima salita vista dell’oro nero nelle recenti sedute, non ha fatto altro che favorire la normale rivalutazione per il Cad che ha subito una valutazione che non subiva certamente da anni.

Questi sono i principali temi visti ce che continueranno anche nella prossima settimana.

 

Preferisci copiare i TOP Trader?

Da oggi è possibile copiare automaticamente i migliori trader al mondo con la piattaforma di eToro. Scelgi i trader più performanti che vuoi copiare e replica con facilità le operazioni. Scopri come funziona