Come investire in Borsa: Guida per Iniziare

Come investire in borsa online

Oggi puoi investire in borsa da casa o dal tuo telefono in tutta sicurezza. In questa pagina trovi una guida con un video tutorial in cui ti mostriamo degli esempi pratici e tutte le istruzioni che ti servono per iniziare.

Il primo passo è quello di scegliere una piattaforma di trading affidabile e autorizzata in Italia. Non sottovalutare questo aspetto, poiché è importante per la sicurezza dei tuoi dati e dei tuoi eventuali depositi. Una piattaforma molto famosa e utilizzata per investire in borsa è quella di eToro (registrati qui anche senza depositare), che ti consente di comprare azioni senza commissioni, ma anche di fare trading sui rialzi e sui ribassi dei prezzi. Come vedremo, su eToro hai anche la possibilità di avviare copie automatiche dei portafogli di investitori esperti.

Investire in borsa online, guida con video tutorial

Qui sotto trovi un video tutorial con tutte le informazioni più importanti per iniziare ad investire in borsa online. Guarda il video quante volte vuoi. Se lo desideri, puoi aprire il video su youtube e porre delle domande a Paolo Ferrari, redattore per Giocareinborsa.com e autore del video.

Investire in borsa, significato

Che significa investire in borsa? Investire in borsa significa investire sui mercati azionari, oppure in generale sui mercati finanziari che comprendono anche altre tipologie di asset. 

Qui di seguito, le principali 3 modalità per investire in borsa:

  • Broker online, solitamente caratterizzati dalla maggiore autonomia per il cliente e per i costi generalmente più bassi rispetto alle modalità tradizionali;
  • Banche e società di intermediazione mobiliare (SIM) che solitamente fanno capo a gruppi bancari;
  • Specialisti che operano per conto di broker professionali di tipo tradizionale direttamente sul mercato.

La grande differenza tra queste tre soluzioni sta nei costi e nell’autonomia operativa. Quando ci si rivolge ad una banca, infatti, vengono subito poste delle clausole come ad esempio il mantenimento in portafoglio per un determinato periodo di tempo minimo, così come una quota minima da investire.

Con i broker online, invece, si ha totale autonomia operativa e perciò si può decidere sempre autonomamente su cosa e quanto investire, scegliendo i titoli da un’ampia gamma disponibile e in modo molto semplice.

Broker e piattaforme per investire in borsa online

Per investire in borsa online occorre aprire un conto con un broker, oppure tramite una banca attivando il servizio di trading online (che non viene offerto e/o attivato di default).

Ma cosa si intende per broker quando si parla di investimenti online? Talvolta questa parola viene associata ad individui ambigui, ma in realtà quando noi parliamo di broker ci riferiamo a grandi società che sono monitorate e regolamentate dagli enti di controllo e regolamentazione a livello Europeo e che in Italia vantano tutte le autorizzazioni necessarie per operare, poiché forniscono gli standard di trasparenza e solvibilità necessari per garantire al cliente un servizio equo.

I broker sono delle società d’intermediazione che forniscono gli strumenti necessari per investire: azioni e/o CFD, piattaforme di contrattazione, strumenti di analisi, eventuali strumenti extra (calendario economico, analisi tecniche, piattaforme avanzate con expert advisor ecc.).

Le migliori piattaforme di trading offrono un conto demo con cui valutare personalmente la piattaforma e i servizi offerti prima di operare con vero denaro. Per usare il conto demo non c’è bisogno di nessun deposito e non c’è alcun obbligo di passaggio al conto reale.

Qui di seguito, forniamo una tabella con dei broker affidabili, regolamentati in Europa e autorizzati in Italia, che consentono di negoziare su azioni e CFD, di cui parliamo tra poco. Alcuni di essi sono molto utilizzati e probabilmente ne avrai già sentito parlare.

  • Broker: eToro
    Deposito Minimo: 50 €
    Licenza: Cysec 109/10
    • Adatto per principianti
    • Copia i migliori trader
    *Terms and Conditions apply **Il 67% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando si scambiano CFD con questo fornitore. Dovreste considerare se capite come funzionano i CFD e se potete permettervi di correre l'alto rischio di perdere il vostro denaro.
  • Broker: plus500
    Deposito Minimo: 100 €
    Licenza: Cysec 250/14
    • Tra I migliori broker CFD
    • Ampia scelta Criptovalute
    *76.4% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro **Your capital is at risk (CFD service)
  • Broker: liquidityx
    Deposito Minimo: 250 €
    Licenza: HCMC 2/11/24.5.1994
    • 0% di commissioni
    • Conto Demo Gratuito di 100.000
    *Terms and Conditions apply **Your capital is at risk (CFD service)
  • Broker: Iq Option
    Deposito Minimo: 10 €
    Licenza: Cysec 247/14
    • Chat utenti in italiano
    • Deposito Minimo Basso
    *Terms and Conditions apply **Your capital is at risk (CFD service)
  • Broker: Capital.com
    Deposito Minimo: 20 (con carta) €
    Licenza: Cysec 319/17
    • 0% di commissioni
    • Formazione Gratuita
    *Terms and Conditions apply **Il 78,77% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando si scambiano CFD con questo fornitore

Investire in borsa con azioni o CFD? Le differenze

Le azioni e i CFD sono gli strumenti finanziari più popolari per investire in azioni online. I broker possono offrirli entrambi, oppure soltanto i CFD. Ma quali sono le differenze tra azioni e CFD?

Le azioni consentono di acquistare quote della società e pagare una commissione al momento dell’acquisto. Queste sono considerate ottimali per chi desidera mantenere un investimento per il medio e lungo periodo. In pratica, con le azioni generalmente si ha l’obiettivo che queste aumentino di valore nei mesi o anni successivi. Più raramente, le azioni sono rivendute nel breve periodo per prendere profitto o per ripensamenti.

CFD, invece, sono replicano l’andamento di un titolo azionario e consentono di negoziare sul suo valore senza comprarlo effettivamente. I CFD sono rivolti a coloro che desiderano ottenere dei risultati economici in tempi brevi. Infatti, essi sono principalmente rivolti a coloro che desiderano aprire posizioni per chiuderle in giornata o al massimo qualche settimana dopo. Per approfondire, puoi leggere la nostra lezione sui CFD del corso ad essi dedicato.

Vediamo ora quali sono le differenze per ciò che riguarda l’operatività:

  • Con i CFD azionari negoziare al rialzo o al ribasso;
  • I CFD sono strumenti con leva finanziaria. La leva consente di negoziare su determinati valori (capitale nominale) investendo solo una frazione di essi (margine). Ne abbiamo parlato nella lezione del corso CFD a proposito della leva finanziaria dei CFD;
  • Costi e commissioni: i broker CFD applicano due tipi di costo: spread (all’apertura della posizione) e commissione di overnight (una piccola quota ma quotidiana).

A proposito dei costi occorre fare due considerazioni importanti.

La prima riguarda lo spread, che viene applicato all’apertura della posizione del CFD. Esso è meno conveniente rispetto alla commissione applicate sulle azioni da parte dei broker azionari online (es. eToro*, che offre sia CFD che azioni) ma comunque si deve tener conto della possibilità di negoziare anche al ribasso e soprattutto di utilizzare la leva finanziaria;

La seconda riguarda le commissioni overnight. Infatti, va sottolineato che queste sono tipiche dei CFD e rappresentano il costo che il broker CFD applica alla posizione per il passaggio al giorno di contrattazione successivo. Proprio per le commissioni di overnight, il trading con CFD è più adatto per il breve termine, al fine di non far pesare le commissioni di overnight sul bilancio complessivo dell’operazione.

Nota: lo spread pesa ben di più delle commissioni di overnight, perciò nel caso si sappia già di voler mantenere una posizione aperta anche per il giorno successivo, è più conveniente lasciarla aperta pagando la commissione di overnight, piuttosto che pagare nuovamente lo spread per l’apertura di una nuova posizione.

Come investire in borsa dallo smartphone

Oggi tutti i broker di livello consentono di investire in borsa da casa o ovunque ci si trovi, sia tramite desktop che dal proprio smartphone o tablet. La differenza principale sta nella comodità d’uso, perché ovviamente su un computer tutto appare più grande e le varie sezioni della piattaforma possono essere visualizzate in un’unica schermata.

Ad ogni modo, sulla versione mobile sono presenti tutte le funzionalità presenti nella versione desktop. A proposito del trading col telefono, va evidenziato che questo può essere offerto dai broker in due modalità: app o versione mobile. Quando viene fornita l’app, si può installare l’app di trading specifica e quindi accedervi cliccando sul logo della app. Quando al contrario non viene fornita l’app, si può accedere alla piattaforma tramite il browser così come sul computer.

Quando si vedono i risultati dell’investimento in borsa?

Nel trading online l’operatività ottimale è nel breve termine, da poche ore a un mese. Nessuno ti vieta di tenere aperte le posizioni per più tempo, tuttavia occorre considerare le commissioni di overnight, che dopo qualche tempo potrebbero avere qualche effetto sul risultato economico netto complessivo. Questo tuttavia potrai valutarlo contestualmente, in base ai risultati che otterrai. Se ad esempio starai ottenendo un buona percentuale di profitto, il fatto di pagare delle commissioni overnight di pochi centesimi al giorno non sarà questo grande problema.

Le commissioni di overnight sono applicate dal broker per mantenere la posizione fino alla giornata di contrattazione successiva e maturano alla fine della giornata di contrattazione. Nel weekend, si contano perciò 3 scatti di overnight (passaggio al sabato, passaggio alla domenica, passaggio al lunedì quando riapre il mercato).

Investire in borsa online conviene?

Investire in borsa è un'attività che presenta vantaggi ma anche rischi

Sebbene dal punto di vista dei costi sia sicuramente conveniente operare sulla borsa online, occorre sempre tenere conto dei propri obbiettivi finanziari, delle proprie esigenze e soprattutto del proprio tempo e del proprio capitale.

Infatti, se i servizi tradizionali offerti da banche e società d’intermediazione mobiliare (le cosiddette SIM) hanno costi ben più elevati, dall’altro lato consentono di effettuare un investimento semplicemente mettendo qualche firma e basta.

Invece, nel trading l’operatività è autonoma e totale, perciò il trader (l’utente) dovrà aprire e chiudere posizioni prendendo tutte le decisioni in modo autonomo.

Selezione degli strumenti, quantità, tempi: nel trading in borsa online è l’utente a decidere e a dover monitorare la situazione, prendere decisioni, aprire posizioni ecc. Una via di mezzo la si può trovare nel copy trading (che consente di copiare automaticamente i portafogli di altri trader) e nel trading sistematico.

Vantaggi dell’autonomia operativa

Ovviamente, operare in autonomia comprende anche dei vantaggi.

Un vantaggio è sicuramente quello di poter decidere il momento esatto di quando aprire una posizione, oppure di quando chiuderla. Fermo restando, s’intende, che il mercato sia aperto.

Si può chiudere una posizione con un clic, istantaneamente, un fattore che quando un titolo inizia a perdere terreno in modo deciso, può salvare da perdite o cali dei profitti.

Un altro vantaggio è la possibilità di creare portafogli molto vari. L’offerta di strumenti negoziabili con i broker online è molto ampia, soprattutto nel caso dei broker più famosi, quelli più grandi.

L’offerta di titoli spazia comprendendo centinaia di titoli di tutti i mercati del mondo, come ad esempio nel caso di Plus500, l’esempio più lampante ma che tuttavia non è l’unico.

Simulazione dell’investimento in borsa

Tenendo presente che per conto demo si intende la versione di prova di una piattaforma di trading e che consente di praticare con fondi virtuali, potrebbe interessarti la possibilità, offerta dai broker menzionati precedentemente, di poter praticare gratuitamente, senza deposito.

Con un conto demo si può:

  • Testare personalmente una piattaforma
  • Praticare per imparare prima di operare con fondi reali

Il fatto che i migliori broker online offrano un conto demo di trading, è sicuramente un ulteriore vantaggio da aggiungere a quelli sottolineati nel paragrafo precedente.

Per accedere ad un conto demo senza depositare occorre semplicemente iscriversi, fornendo la propria email e impostando una password.

Le generalità solitamente vengono richieste soltanto nel caso in cui si desideri passare ad un conto reale (scelta facoltativa).

Con un conto demo di trading si può negoziare in borsa alle stesse condizioni di un conto con denaro reale, con l’unica differenza che le proprie operazioni non vanno a modificare il mercato azionario derivato.

Tutto il resto dei dati, dalle quotazioni in tempo reale ai costi, funziona così come nel conto reale. In tal modo, si può maturare piena coscienza del proprio grado di preparazione e di esperienza. Fondamentale per chi desidera iniziare, importante per chi desidera migliorare, utile per chi desidera perfezionarsi.

Ricordati che oltre che sulle azioni, si può fare trading sugli indici.

Leggi anche: guida completa al trading su indici

Investire in borsa guadagni e costi

Quando si investe in borsa si può guadagnare così come perdere. In ogni caso, occorre tenere presente anche i costi, che ci sono comunque, a prescindere dal fatto che si guadagni o si perda.

Costi per l’acquisto di azioni

Quando si investe in azioni, il costo principale generalmente è dato dalle commissioni. Questo vale soprattutto per le banche tradizionali poiché online i costi sono generalmente molto ridotti. In alcuni casi, come nel caso di eToro, non vi sono proprio commissioni. Più precisamente, per ciò che riguarda eToro, non vi è una commissione per l’acquisto di azioni ma una commissione di 5 euro per il prelievo, a prescindere dall’importo prelevato. Si tratta quindi di un’inezia rispetto alle commissioni che si dovrebbero pagare per l’acquisto di più azioni.

Costi per l’investimento tramite CFD azionari

Abbiamo già presentato uno dei costi del trading online con i CFD: l’overnight.

Tra le cose che occorre sapere quando si desidera imparare come investire in borsa online, vi sono sicuramente i concetti di commissione sulle azioni, commissione overnight e spread dei CFD (di cui abbiamo parlato in precedenza) e di Tobin Tax.

Ebbene, noi abbiamo affrontato largamente l’argomento, sia riguardo allo spread nel corso sui CFD aggiornato, sia riguardo alla Tobin Tax in un articolo specifico.

Come abbiamo visto, lo spread rappresenta una piccola percentuale che viene trattenuta dal broker in apertura della posizione (e a volte anche in chiusura), come compenso per i suoi servizi. Non si tratta di una commissione, ma ci somiglia.  L’importo dello spread, in termini percentuali, si può consultare tra i dettagli del CFD, o sulla piattaforma, o sul sito del broker in relazione ad uno strumento specifico.

L’entità dello spread è il principale fattore che produce la differenza tra la quotazione di un titolo sul mercato e il CFD fornito dal broker.

La Tobin Tax invece è un’imposta applicata sulle operazioni di trading e in generale d’investimento, sulle società italiane quotate in borsa con capitalizzazione superiore ai 500 milioni di euro. Quindi, non vale ad esempio per il Forex o per le società estere, così come per le società con una capitalizzazione inferiore a tale cifra.

Come investire in borsa: PDF, libri e guide online

Se sei alla ricerca di istruzioni su come investire in borsa, ti basterà fare un giro sul web o in libreria per trovare numerosi titoli da acquistare o semplicemente sfogliare per valutare con calma.

Se cerchi una guida su come investire in Borsa in PDF, noi offriamo una versione consultabile online, con tante illustrazioni e spiegazioni dettagliate.

La nostra guida completa al trading online potrai salvarla tra i preferiti e persino condividerla con i tuoi amici. L’abbiamo pensata in un formato graficamente apprezzabile, chiara e completa, come le migliori guide PDF. L’unica differenza è che essendo online potrai consultarla tutte le volte che vuoi da qualsiasi dispositivo oppure, se preferisci, salvarla sul tuo computer.

A questa puoi aggiungere il corso di trading gratuito, per avere un’infarinatura anche su analisi tecnica e fondamentale, di cui comunque abbiamo parlato anche nel corso CFD e nel corso Forex.

Se desideri consultare guide più specifiche su altri argomenti, visita la nostra pagina relativa ai corsi di trading. Qui troverai dei corsi gratuiti e completi sulle varie modalità di negoziazione e persino sulle piattaforme di trading più famose.

Investire in borsa su Amazon, rende per davvero?

Le azioni Amazon sono tra quelle che negli ultimi anni hanno offerto maggiori risultati, le più richieste ma anche le più discusse. Sul nostro sito abbiamo pubblicato un articolo specifico per chi desidera comprare azioni Amazon online in autonomia, da casa o dal proprio telefono.

Sulle azioni Amazon sono nate anche molte speculazioni online, con annunci (a pagamento) che parlano di grandissimi guadagni, di casalinghe che hanno investito su Amazon e ora sono milionarie, di altri esempi di “story telling” (storie inventate per rendere l’idea) che hanno proposto le azioni Amazon come una via d’uscita dalle fatiche del lavoro quotidiano.

Qui di seguito offriamo uno spunto di riflessione e alcuni consigli utili per chi desidera investire in borsa su Amazon, Apple, Google, Microsoft o qualsiasi altro titolo presente sui mercati finanziari.

Certo, le azioni Amazon sono salite e anche di molto, ma nessuno può offrire la certezza che il titolo continuerà a salire (costantemente!) per sempre. Occhio a quel “costantemente”, perché il punto è importante. Dato che vi sono molti investitori che puntano a risultati nel breve termine, va considerato il fatto che nel breve termine l’andamento dei prezzi di un titolo può registrare molte variazioni e anche decisamente al ribasso. Ciò significa che se nel lungo periodo un titolo può offrire risultati, nel breve periodo occorre essere pronti a vedere andar giù il proprio capitale anche in modo sostanziale. Per chi non ha abbastanza liquidità per sopportare i periodi di ribasso, questo significa perdere completamente il proprio capitale.

Quindi, occorre studiare bene il momento giusto in cui entrare sul mercato, poiché anche i titoli più forti e promettenti come Amazon, registrano dei forti ribassi, che possono causare perdite consistenti (specie se si utilizzano leve finanziarie, come per il caso dei CFD).

Investire in Borsa FAQ

Cosa significa investire in borsa online?

Significa investire sui mercati finanziari tramite internet, con piattaforme specifiche per questa funzione, oppure tramite app.

Come si fa ad investire in borsa online?

Si piazzano ordini di acquisto o vendita e di altro tipo tramite le piattaforme fornite dai broker.

Qual è la differenza tra investire e fare trading online?

Per investimento generalmente si intende un’operazione sul medio o lungo periodo. Per trading online invece si intendono le operazioni nel breve e brevissimo termine (anche intraday).

Quali sono i migliori siti per investire in borsa online?

In questo articolo trovi alcune delle migliori piattaforme di trading regolamentate in Europa e iscritte al registro Consob, perciò assolutamente legali, sicure e affidabili.