Stop Loss su Plus500, come funziona

0
3252

In questa lezione vedremo come funziona lo stop loss su Plus500, uno strumento che consente di bloccare le perdite nel caso in cui il mercato andasse nella direzione contraria a quella prevista. Prima di passare al lato pratico, ripeteremo brevemente cosa è lo stop loss e a cosa serve, dato che alcuni di voi potrebbero arrivare a questo articolo chiedendosi “cosa vuol dire la scritta “chiusura in perdita” che ho trovato su Plus500?

Vi ricordiamo che questa è una lezione della guida completa a Plus500.

Cos’è lo Stop Loss di Plus500?

Lo stop loss è un ordine con cui si chiede al broker di chiudere una posizione di trading in perdita, nel momento in cui raggiunge un determinato prezzo o una determinata quantità di perdita.

Ad esempio, se il prezzo corrente dell’asset è 100 e si apre una posizione al rialzo, uno stop loss a 90 chiederebbe alla piattaforma di chiudere la posizione nel caso il prezzo scendesse fino a 90.

Lo stesso vale per le posizioni al ribasso (ovvero le posizioni “Vendi”).

Ad esempio, se il prezzo corrente dell’asset è 100 e si apre una posizione al ribasso, uno stop loss a 110 direbbe alla piattaforma “se il prezzo sale e arriva fino a 110, chiudi la posizione”.

Come applicare lo stop loss su Plus500

Bene, ora che abbiamo ripetuto cosa è lo stop loss e quali sono le sue logiche di funzionamento, procediamo con il lato pratico e andiamo a vedere come applicarlo sulla piattaforma Plus500.

Allora, per prima cosa occorre individuare un asset sul quale si intende negoziare. Ad esempio sulle azioni Nexi.

Cliccando su “Acquista” o “Vendi” si accede rispettivamente alla pagina relativa all’ordine Long (al rialzo) e Short (al ribasso).

Per applicare lo stop loss, occorre spuntare la casella “Chiusura in perdita”. Successivamente si può inserire il valore desiderato oppure cliccare sui pulsanti + e – fin quando non si ottiene.

Potete basarvi sul valore dell’eventuale perdita (in termini assoluti, quindi in euro) oppure sulla percentuale.

Ricordatevi che nella posizione acquista, lo stop loss si troverà ad una quota più bassa rispetto al prezzo corrente (poiché la perdita si ottiene con la diminuzione del prezzo). Al contrario, nella posizione vendi, lo stop loss si troverà ad una quota più alta, rispetto al prezzo corrente (poiché la perdita si ottiene con l’aumento del prezzo).

Per aprire la posizione, con lo stop loss applicato, vi basterà cliccare sul pulsante “Acquista” o “Vendi” grande in basso.

Una volta aperta la posizione, avrete sempre la possibilità di modificare lo stop loss dalla sezione del portafoglio, alla quale si accede dalla colonna sinistra della piattaforma. In queste operazioni Plus500 è affidabile perciò la posizione si chiuderà nell’esatto istante in cui raggiungerà la quota prestabilita.

Per ulteriori informazioni su questa piattaforma vi rimandiamo alla nostra guida su come usare Plus 500.

L’82% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il proprio denaro.

FAQ

Cos’è lo stop loss?

Lo stop loss è un ordine con cui si chiede al broker di chiudere una posizione di trading in perdita, nel momento in cui raggiunge un determinato prezzo o una determinata quantità di perdita.

Come funziona lo stop loss su Plus500?

Lo stop loss su Plus500 è situato nella finestra dell’ordine e viene denominato “chiusura in perdita”. Spuntando la casella apposita si può scegliere di chiudere automaticamente quella posizione nel caso in cui il prezzo dell’asset arrivasse al livello impostato.

Cosa significa chiusura in perdita su Plus500?

La dicitura “Chiusura in perdita” su Plus500 rappresenta lo Stop Loss, un ordine di trading che consente di chiudere in automatico le posizioni in perdita.

Come si applica lo stop loss su Plus500?

Per applicare lo stop loss su Plus500 occorre spuntare la casella “Chiusura in perdita” e impostare un livello di prezzo badando alla quota di perdita massima riportata nell’anteprima.