Il fiuto di Ed Seykota

0
3851
Ed Seykota è uno degli investitori più popolari della storia

I sistemi utilizzati per investire nei mercati finanziari sono tra i più svariati e possiamo tra i principali elencare:

  • Macroeconomici
  • Randomistici
  • Fondamentali
  • Frequenziali
  • Trend Follow
  • Contro Trend

Riguardo a questi ultimi due metodi, si potrebbe fare un discorso quasi filosofico sul tipo di approccio che si decide usare negli investimenti come nella vita, ed è proprio quello che fece Ed Seykota che, dopo una vita da trader di successo, arrivò a dichiarare: “Ogni cosa nella vita e la vita stessa, segue mode, tendenze, movimenti. Così è stato in passato e così sempre sarà

Sulla base di questo ragionamento ed ipotizzando di trovarci con gli ultimi risparmi a disposizione per poter effettuare un investimento, probabilmente sarebbe saggio valutare l’ipotesi di seguire la metodologia suggerita da Seykota – discepolo di Jessie Livingstone e Richard Donchian – il quale ebbe un incredibile fiuto per identificare i trend. Ed Seykota ebbe un indubbio successo sui mercati finanziari ed addirittura si dice abbia “trasformato” 5.000 dollari, affidatogli da un investitore, in 15 milioni di dollari nell’ arco di circa 16 anni.

Forse meno conosciuto e famoso dei vari Peter Lynch e Warren Buffett, notoriamente dediti ad un’analisi di tipo fondamentale, Ed Seykota ebbe un approccio ai mercati basato sull’analisi tecnica e gestibile in un arco temporale di medio termine. Ciò non significa che non studiasse anche dati relativi al bilancio come il Roe o il ratio P/E, ma prediligeva osservare l’andamento dei prezzi sui grafici e studiarne la struttura, con l’obiettivo primario di identificare i trend in atto.

Lo sviluppo del suo metodo

Prima di dedicarsi completamente ad una metodologia Trend Follow, Seykota valutò con attenzione anche teorie di natura “contrarian” e tutta una serie di strategie Contro Trend, optando però alla fine per seguire il motto “Trend is your friend”. Bisogna pur dire che la sua principale avversione però fu sempre rivolta a studi di tipo fondamentale, nei quali lui non vedeva alcun tipo di possibilità di successo.

Di fatti, per onestà anche noi ci sbilanciamo dicendo che l’analisi tecnica è un metodo concreto e valido per poter, in un periodo di tempo ragionevole, assimilare concetti utili ad effettuare investimenti ragionati.

Tornando al protagonista qui descritto, ovvero Ed Seykota, non ebbe sempre e comunque successo nei suoi investimenti anzi a dire il vero incappò in una cocente sconfitta all’inizio della sua carriera nel mercato del Silver. La determinazione però non gli mancava e come tutte le persone di successo, imparò dai suoi errori comprendendo che non avrebbe più dovuto far affidamento su alcun tipo di notizia o informazione elargita dai media. Decise così di applicarsi con ancor più convinzione allo studio della formazione dei trend e questo fece di lui un trader con percentuali di successo elevatissime e con un rapporto guadagno/tempo trascorso ancora ineguagliato.

Sicuramente Ed Seykota non operava a sensazione bensì, essendo anche ingegnere elettronico, sviluppò un vero e proprio Trading System Trend Follow basato su chiare regole operative:

  1. Tagliare le perdite,
  2. Lasciar correre i guadagni,
  3. Diversificare l’investimento,
  4. Chiudere la posizione se sorgono dubbi sulla propria analisi.

Con queste chiare e semplici regole, Seykota automatizzò il suo metodo di investimento e lo utilizzò come chiave per poter gestire non solo il proprio capitale ma anche il capitale di altri investitori, i quali prediligevano il suo approccio sistematico ai mercati, che fossero commodities, azionario o futures.

Psicologia e tecnica

Ed Seykota seppur estremamente dedito allo studio ed analisi dei mercati, non era certo tipo da vivere freneticamente e senza equilibrio la sua passione per gli investimenti e neppure era sempre alla ricerca di continue e futili innovazioni tecnologiche. Ed dedicava al trading il tempo necessario per identificare i punti di ingresso e di uscita per le operazioni che stava pianificando, perfezionando il suo trading system e rafforzando la sua psicologia, nonchè capacità di leggere l’emotività degli investitori.

Per Ed Seykota psicologia e finanza erano strettamente legate in quanto entrambe basate sull’atteggiamento degli esseri umani i quali reagiscono con emotività davanti all’evidenza dei dati che vengono presentati. Questo modo di vedere le cose tra l’altro coincide con l’opinione di altri famosi investitori quali Charles Dow, Martin Pring e Ralph Nelson Elliott.

Il vero mentore di Seykota, come in parte anticipato sopra, fu Richard Donchian il quale promosse la teoria – oggi ormai consolidata e dimostrata – che lo sviluppo di un trading system basato sul trend following avrebbe battuto il mercato e generato guadagni. Donchian sviluppò il suo sistema crossover e la famosa regola delle 4 settimane ( 20 giorni operativi), che utilizzava come metodo per identificare l’inizio di un possibile trend.

In conclusione, anche se è vero che il mercato permane per molto tempo in un range laterale, vale senz’altro la pena dedicare del tempo allo studio dei trend ed è assolutamente meno rischioso cercare di operare seguendo un trend che sviluppare sistemi che operano contro di esso. Se poi sviluppiamo l’attitudine di eseguire delle statistiche, dei backtest delle strategie che vorremmo operare e sfruttiamo la tecnologia per automatizzare le nostre operazioni, il successo nel trading risulterà sicuramente un obiettivo raggiungibile e prima di tutto proteggeremo il nostro capitale.