Su cosa fare trading con IQ Option

0
2956

Fino ad ora abbiamo presentato le potenzialità della piattaforma IQ Option e abbiamo visto come si può utilizzare in modalità demo gratuita. Proprio nella precedente lezione del corso di trading con IQ abbiamo illustrato tutte le funzionalità presenti anche nel conto demo, che si dimostra uno strumento potente ed efficace per imparare praticando e migliorare.

In questa lezione invece vediamo su cosa si può fare trading con IQ Option, ovvero quali sono gli strumenti finanziari su cui si può operare. Ebbene, possiamo sintetizzare il presente articolo dicendo che con questa piattaforma si possono negoziare opzioni binarie su azioni, Forex, merci e indici.

Opzioni binarie turbo, binarie e classiche

Partiamo dal livello base. Con IQ Option si possono negoziare opzioni binarie e opzioni classiche. Le opzioni binarie sono strumenti finanziari che consentono di trarre profitto dalla previsione dell’andamento al rialzo o al ribasso del prezzo di un determinato asset “sottostante” ad una determinata scadenza. In pratica, chi negozia opzioni binarie può ottenere dei profitti acquistando opzioni al rialzo o al ribasso a seconda delle proprie previsioni sull’andamento del prezzo in vista di un determinato target temporale, la scadenza. Se tali previsioni si rivelano corrette e il prezzo si è mosso effettivamente nella direzione prevista, arrivati alla scadenza dell’opzione si prende profitto. In caso contrario, si perde quanto investito nella singola operazione.

Le opzioni binarie di IQ Option si dividono in tre tipologie:

  • Opzioni binarie per il trading Turbo: sono le opzioni binarie con scadenza compresa tra 30 secondi e 5 minuti
  • Opzioni binarie per il trading binario: sono le opzioni binarie con scadenza uguale o superiore a 15 minuti
  • Opzioni classiche: sono le opzioni di tipo classico che consentono una redditività senza limiti

Asset “sottostanti”

Le opzioni binarie seguono ( replicano) il prezzo di altri strumenti finanziari. Ad esempio, un’opzione binaria può replicare il prezzo di un titolo azionario, come ad esempio l’azione Apple. In questo caso, l’azione Apple sarà l’asset sottostante dell’opzione binaria “Apple”.

Allo stesso modo, un’opzione binaria può replicare il prezzo di una tipologia di merce, come ad esempio l’oro. In questo caso, l’oro sarà l’asset sottostante dell’opzione binaria “oro”.

Ancora, un’opzione binaria può replicare la quotazione di un cambio tra due valute, come ad esempio il cambio EUR/USD (euro contro dollaro). In questo caso, il cambio EUR/USD sarà l’asset sottostante dell’opzione binaria “EUR/USD”.

Cosa determina il prezzo di un’opzione binaria?

Sebbene sulla grande maggioranza dei siti dedicati al trading non si specifichi a quale prezzo di mercato faccia riferimento un’opzione binaria, sia noi che IQ Option desideriamo offrire ai nostri lettori un’informazione completa.

Ebbene, IQ Option riceve i dati ask e bid dal suo broker primario Thomson Reuters. Una volta ricevute queste quotazioni, IQ Option le elabora e rappresenta le quotazioni secondo la formula Bid + Ask/2 in quanto non prevede spread.

Proprio per questo motivo, le quotazioni di IQ Option presentano 6 cifre dopo la virgola, proprio come risultato di questa operazione di divisione.

Per offrire ai propri trader la possibilità di controllare che tali quotazioni sono uguali per tutti, c’è la possibilità di recuperare lo storico delle quotazioni dalla sezione “quotazioni storiche”.  I prezzi vengono archiviati per oltre 2 anni.

Azioni

Le azioni o titoli azionari su IQ Option vengono chiamati “Titoli di capitale”. Perciò quando si desidera fare trading sulle azioni tramite opzioni binarie IQ Option, potremo scegliere la categoria “Titoli di Capitale”.

Per farlo, sulla piattaforma clicchiamo sul tastino “+” presente in alto sopra il grafico (oppure, sullo strumento finanziario correntemente visualizzato)

Selezionare la categoria azioni su IQ Option

Come potete vedere, in alto troviamo il pulsantino “+”. Cliccandolo compare una finestra in cui potremo selezionare “Titoli di capitale” nella parte inferiore. La stessa finestra consente di selezionare il titolo e la scadenza.

Per selezionare il titolo basta risalire la lista, quella che in questo screeenshot vede i titoli “Deutsche Bank”, “Bmw” ecc.

Per selezionare una scadenza, basta cliccare su “Tutte le scadenze” e quindi scegliere la scadenza desiderata. Così facendo si filtrerà la lista, visualizzando soltanto i titoli azionari su cui si può fare trading con la scadenza impostata.

IQ Option consente di negoziare su opzioni binarie che hanno come sottostante oltre 20 titoli del mercato azionario americano ed europeo tra cui Amazon, Apple, Snapchat, Facebook, Citigroup, Morgan Stanley, Alibaba, Google, Yahoo, Cisco Systems, Coca Cola, Baidu, Intel, Microsoft, AIG, Nike, Goldman Sachs, McDonalds,JP Morgan Chase, Tesla, Twitter, Yandex, BMW, Deutsche Bank.

A queste si aggiungono oltre 500 titoli negoziabili tramite opzioni classiche, che fanno parte soprattutto del mercato azionario americano e che sono suddivise in ulteriori categorie settoriali tra cui finanziari, materie, beni di consumo primari, energia, servizi di telecomunicazione, tecnologie dell’informazione, sanità, industriali.

Forex

I cambi valutari, cross valutari o cambi valute su IQ Option si trovano sotto la categoria “Forex”. Perciò quando si desidera fare trading sui cambi tramite opzioni binarie IQ Option, potremo scegliere la categoria “Forex”.

Per farlo, sulla piattaforma clicchiamo sul tastino “+” presente in alto sopra il grafico (oppure, sullo strumento finanziario correntemente visualizzato)

Selezionare la categoria Forex su IQ Option

Come potete vedere, in alto troviamo il pulsantino “+”. Cliccandolo compare una finestra in cui potremo selezionare “Forex” nella parte inferiore. La stessa finestra consente di selezionare il cambio valutario e la scadenza.

Per selezionare il cambio valutario desiderato basta risalire la lista, quella che in questo screeenshot vede i titoli “GBP/CHF”, “USD/JPY” ecc.

Per selezionare una scadenza, basta cliccare su “Tutte le scadenze” e quindi scegliere la scadenza desiderata. Così facendo si filtrerà la lista, visualizzando soltanto i cambi valute su cui si può fare trading con la scadenza impostata.

IQ Option consente di negoziare su opzioni binarie che hanno come sottostante oltre 20 cambi primari tra cui EUR/USD (euro contro dollaro), USD/CAD (dollaro statunitense contro dollaro canadese), EUR/AUD (euro contro dollaro australiano), NZD/USD (dollaro neozelandese contro dollaro statunitense), EUR/NZD (euro contro dollaro neozelandese), AUD/USD (dollaro australiano contro dollaro statunitense), USD/JPY (dollaro contro yen giapponese), GBP/USD (sterlina britannica contro dollaro statunitense), AUD/JPY (dollaro australiano contro yen giapponese), GBP/CAD (sterlina britannica contro dollaro canadese),  EUR/JPY (euro contro yen giapponese).

Merci

Le merci, commodities, commodity o materie prime su IQ Option si trovano sotto la categoria “Merci”. Perciò quando si desidera fare trading su merci tramite opzioni binarie IQ Option, potremo scegliere la categoria “Merci”.

Per farlo, sulla piattaforma clicchiamo sul tastino “+” presente in alto sopra il grafico (oppure, sullo strumento finanziario correntemente visualizzato)

Selezionare la categoria Merci su IQ Option

Come si può notare, in alto troviamo il pulsantino “+”. Cliccandolo compare una finestra in cui potremo selezionare “Merci” nella parte inferiore. La stessa finestra consente di selezionare la tipologia di merce e la scadenza.

Per selezionare la merce desiderata basta risalire la lista, quella che in questo screeenshot vede i titoli “Oro”, “Argento” ecc.

Per selezionare una scadenza, basta cliccare su “Tutte le scadenze” e quindi scegliere la scadenza desiderata. Così facendo si filtrerà la lista, visualizzando soltanto le materie prime su cui si può fare trading con la scadenza impostata.

IQ Option consente di negoziare su opzioni binarie che hanno come sottostante il prezzo dell’oro e il prezzo dell’argento.

Indici

Gli indici, che possono essere di vario tipo ma con cui principalmente si indicano gli indici di Borsa su IQ Option si trovano sotto la categoria “Indici”. Perciò quando si desidera fare trading sugli indici tramite opzioni binarie IQ Option, potremo scegliere la categoria “Indici”.

Per farlo, sulla piattaforma clicchiamo sul tastino “+” presente in alto sopra il grafico (oppure, sullo strumento finanziario correntemente visualizzato)

Selezionare la categoria Indici su IQ Option

Anche in questo caso, in alto troviamo il pulsantino “+”. Cliccandolo compare una finestra in cui potremo selezionare “Indici” nella parte inferiore. La stessa finestra consente di selezionare l’indice desiderato e la scadenza.

Per selezionare l’indice desiderato basta risalire la lista, quella che in questo screeenshot vede i titoli “Nasdaq 100”, “S&P 500”, “Dow Jones” ecc.

Per selezionare una scadenza, basta cliccare su “Tutte le scadenze” e quindi scegliere la scadenza desiderata. Così facendo si filtrerà la lista, visualizzando soltanto gli indici azionari su cui si può fare trading con la scadenza impostata.

IQ Option consente di negoziare su opzioni binarie che hanno come sottostante le quotazioni degli indici Dow Jones Industrial Average, S&P 500, Nasdaq 100, ovvero i principali indici azionari americani.

La novità dell’opzione classica

L’opzione classica è stata introdotta da IQ Option nel mese di marzo 2017. Per la precisione, si tratta di opzioni di borsa classiche, un nuovo prodotto disponibile sulla piattaforma IQ Option. Alcune importanti borse opzioni nel mondo sono:

  • CME (Chicago Mercantile Exchange)
  • CBOE (Chicago Board Option Exchange)
  • PHLX (Philadelphia Stock Exchange)
  • EUREX (International Exchange)

In ciascuna di esse vi sono movimentazioni per trilioni di dollari ogni giorno. Il vantaggio del trading di opzioni rispetto a quello di azioni è la possibilità di ottenere profitti da azioni costose tramite delle opzioni a costo molto più ridotto. IQ Option consente di poter acquistare e vendere opzioni al miglior prezzo di tutte le borse, con una commissione minima.

Il funzionamento delle opzioni classiche è leggermente diverso da quello delle opzioni binarie ma tali differenze sono sostanziali. Ad esempio, resta il fatto che la perdita massima resta il prezzo pagato per l’acquisto dell’opzione, ma il profitto massimo non è limitato, come nel caso delle opzioni binarie. Con le opzioni classiche è possibile aprire o chiudere una transazione senza dover aspettare la scadenza.

Come funzionano le opzioni classiche

Un’opzione è un contratto con il quale una parte acquista il diritto (quindi la possibilità, non l’obbligo) di acquistare un titolo o meno, nel momento in cui il contratto arriva a scadenza. Che lo acquisti o meno, l”importo dell’opzione viene comunque pagato.

Alla scadenza dell’opzione, chi ha sottoscritto l’opzione può far valere l’opzione di acquisto/vendita oppure no.

Ad esempio, se l’opzione è stata acquistata in vista di un rialzo delle quotazioni, nel caso il rialzo ci sia effettivamente stato, allora conviene far valere l’opzione, pagare i titoli che a questo punto vedranno un valore più alto e quindi porteranno un profitto a chi ha comprato l’opzione di tipo “Su”. Nel caso in cui il rialzo non avvenga, non conviene più acquistare e quindi chi ha comprato l’opzione perderà soltanto quanto pagato per l’acquisto dell’opzione.

Al contrario se l’opzione è stata acquistata in vista di un ribasso delle quotazioni, nel caso il ribasso ci sia stato effettivamente, allora conviene far valere l’opzione, pagare i titoli che a questo punto vedranno un valore più basso e quindi porteranno un profitto a chi ha comprato l’opzione di tipo “Giù”. Nel caso in cui il ribasso non avvenga, non conviene proseguire e quindi chi ha comprato l’opzione perderà soltanto quanto pagato per l’acquisto dell’opzione.

Con le opzioni classiche il profitto dipende dalla differenza dalla quotazione al momento della scadenza, con la quotazione al momento dell’acquisto dell’opzione. In pratica, è proporzionale ai rialzi o ribassi del prezzo del titolo.

Come già detto in precedenza, una delle peculiarità delle opzioni classiche è che non è necessario che si arrivi ad una scadenza al fine di esercitare un’opzione. Il trader può vendere l’opzione quando desidera, al fine di trarre un profitto.

Prezzo di esercizio delle opzioni classiche

In un contratto, il prezzo fissato per l’acquisto o la vendita delle azioni è chiamato prezzo di esercizio. Il prezzo di esercizio è tanto più alto quanto più sicura è un’opzione, mentre è tanto più basso quanto più è rischiosa.

Nel caso di un’opzione “SU”, ovvero al rialzo, maggiore è il prezzo di esercizio rispetto al prezzo per azione attuale, e più economica sarà l’opzione (dato che il prezzo ha meno possibilità di raggiungere un prezzo di esercizio più alto). In questo caso, il potenziale profitto è maggiore, ma allo stesso tempo è più alto anche il rischio che il prezzo non arrivi a tale livello.

Se invece si desidera investire con maggiore sicurezza, occorrerà comprare opzioni semplici dal costo più alto. Tale costo maggiorato è dovuto al fatto che all’acquisto dell’opzione, si è già in profitto (anche se le potenzialità di profitto sono inferiori). Questa tipologia di opzione è chiamata “in the money”.

Tutto ciò vale anche nel caso delle opzioni “Giù”, ma in modo perfettamente opposto.

Ricordiamo nuovamente che le opzioni classiche non riguardano scadenze a breve termine. Esse infatti hanno base settimanale e consentono di scegliere scadenze distanti più settimane.

Ultimo aggiornamento