Come Investire in Borsa 1000 euro

0
1595
Scopriamo come investire in Borsa 1000 euro

Prima di investire in Borsa è buona prassi stabilire un budget preciso al centesimo, in modo tale da poter trarre un bilancio altrettanto preciso ad una determinata scadenza, ad esempio a un mese.

Anche se si opera anche in daytrading, occorre comunque aspettare del tempo prima di poter effettuare un bilancio, ed un mese è un periodo abbastanza ottimale. Né troppo presto, né troppo tardi. Ottimale quanto investire in borsa 1000 euro, una quota che non è certo nulla, ma è davvero il minimo per poter dire di “investire” su qualcosa, per un periodo finanziariamente considerabile. Se disponete di una tale somma, vediamo insieme come poterla investire.

Quale tipo di Borsa?

Già, quando si pensa a come investire in Borsa 1000 euro occorre anche pensare su quale tipo di Borsa si voglia investire (vedi anche come funziona la borsa), poiché oltre a quella azionaria vi sono anche quella valutaria (il cosiddetto Forex), oppure quella delle materie prime. In cosa si differenziano? Ovviamente negli asset, ma anche nel tipo di approccio agli stessi prodotti finanziari.

Investire su un’azione è sicuramente diverso dall’investire su una coppia valutaria, anche in termini tecnici poiché mentre il Forex offre risultati giorno per giorno per via del rollover, nel mercato azionario le azioni consentono di poter investire anche a lungo termine senza troppi tecnicismi.

Investire sulle materie prime, inoltre, presuppone che si segua un attimino il mercato delle commodities anche in base ai periodi dell’anno in cui si investe.

Gli indici, inoltre, sono soggetti alle variabili macroeconomiche perciò investire 1000 euro sugli indici richiederebbe una informazione e attenzione costante verso le notizie di tipo economico e dei bollettini degli enti economici.

Diversificazione

Quando si dispone di una cifra più imponente la diversificazione è sicuramente più facile, ma anche con mille euro è tranquillamente fattibile. Infatti, grazie all’effetto leva, anche mille euro possono diventare 100.000 euro se si investe sul Forex, ma ovviamente parlando di diversificazione occorre diversificare anche tra i vari strumenti finanziari: Forex, azioni, indici, materie prime e anche ETF. Gli ETF, che già di per sé sono diversificati in quanto fondi, possono far parte del nostro portafoglio diversificato.

Esempio su come investire in Borsa 1000 euro

Un esempio potrebbe essere:

  • 300 euro su azioni
  • 200 euro su forex
  • 100 euro su materie prime
  • 200 euro su ETF
  • 200 euro su indici

(Warning: esempio a titolo puramente illustrativo)

La ragione per cui investiamo di meno sulle materie prime è perché sono le più volatili, perciò possono dare risultati più forti in tempi più rapidi, ma costituiscono perciò un elemento di maggior rischio. Quindi, nel bene e nel male, decidiamo di investirci un po’ meno. Esempi di due materie prime molto volatili sono il petrolio e il gas naturale. Ultimamente, il petrolio ha toccato i minimi. Ad ogni modo, chi investe sul petrolio solitamente non lo fa mai a lungo termine, perciò sarà meglio per voi operare in daytrading per quanto riguarda le materie prime.

Plus500

Su quali azioni investire?

Sicuramente, dei titoli su cui investire con 1000 euro sono quelli di apple (il minimo, in quanto costano), Yahoo (è una scommessa, poiché ora ha una disponibilità molto alta ma deve effettuare degli investimenti), titoli legati all’energia rinnovabile, anche italiana, con Enel Green Power. Il consiglio, inoltre, è quello di puntare sull’energia rinnovabile in quei paesi dove vi sono maggiori sovvenzioni da parte dei governi. Questo discorso vale anche in altri settori e per altre tipologie di azienda. Fatelo vostro e ricordatevi sempre: controllare a grandi linee le situazioni che possono influenzare il mercato. Sicuramente, gli aiuti statali sono un fattore assolutamente tra i più importanti.

Su quali materie prime investire?

A proposito di fattori importanti, se per le azioni contano gli aiuti statali ovvero le sovvenzioni, per le materie prime spesso c’entrano le condizioni atmosferiche. Ad esempio, si pensi ai raccolti di grano, mais, caffè, mais, cacao e così via: se sta arrivando un uragano verso una zona che produce molto caffè non potremo non tenere in considerazione l’ipotesi che potrà esserci qualche guasto nel raccolto o nella qualità.

Infatti, oltre la quantità, per le materie prime agricole va tenuta conto anche la qualità, che potrebbe significare minori acquisti e quindi minor valore. Nello specifico, con 100 euro prefissati potremmo puntare sull’etf gas naturale, seguendo un po’ quanto avviene in Russia, tenendo conto che tuttavia gli USA al momento sono il secondo produttore (sebbene le giacenze siano praticamente un centesimo di quelle russe). Ricordatevi quanto detto sulla volatilità e sul daytrading prima.

Su quali indici investire?

Gli indici azionari rappresentano degli ottimi strumenti con i quali investire tramite i CFD delle piattaforme trading online poiché sono la sintesi dei mercati azionari a cui fanno riferimento, come ad esempio il FTSE Mib per l’Italia o l’FTSE 100 per l’Inghilterra, il CAC francese, il Nasdaq americano, il DAX tedesco e così via. A fare il bello e cattivo tempo per l’indice italiano ci sono spesso i titoli bancari, che solitamente perdono o vincono tutti insieme, ovvero contemporaneamente, con qualche eccezione.

Quindi, se le banche scendono, anche l’FTSE Mib scende, se le banche sono sottoposte a stress per vari motivi, l’indice ne subirà le conseguenze. Gli indici possono accontentare sia coloro che vanno in daytrading, sia coloro che investono sul medio periodo, ad esempio se si nota che un paese è in crescita, si potrà puntare sull’indice azionario di quel paese. Con il nostro fondo base di 200€ vi consigliamo di investire sul paese europeo che più vi da affidamento. La Germania, non è mai una brutta idea, anche se ha i suoi periodi (brevi) no.

Investire nel Forex

I nostri 200 euro nel Forex li possiamo investire in parte in daytrading, in parte nel medio periodo. Ad esempio, potremmo puntare sul dollaro se l’economia USA migliora e quella Europea peggiora, oppure se la BCE mette più liquidità (come ora) in un periodo in cui gli USA potrebbero pensare altre manovre di tapering e con l’economia che va rafforzandosi. Per investire sul dollaro, ad esempio, si possono aprire posizioni al ribasso dell’EUR/USD.

Da oggi è possibile iniziare a fare trading in borsa in modalità demo gratuita con questa piattaforma leader al mondo e autorizzata in Italia dalla CYSEC

*Il tuo capitale potrebbe essere a rischio. Questo contenuto non costituisce un consiglio di investimento.
SHARE