Come giocare in borsa online partendo da zero

0
862

Nel gergo giocare in borsa online significa fare trading sui mercati finanziari, negoziare al rialzo o al ribasso sul prezzo delle azioni o di altri asset. Per operare da casa o dal proprio smartphone, occorre semplicemente accedere alle cosiddette piattaforme di trading, ovvero dei software di contrattazione con cui è possibile piazzare gli ordini.

Per giocare in borsa partendo da zero occorre:

  1. Un dispositivo fisso o mobile connesso ad internet
  2. Un conto di trading
  3. Una piattaforma per negoziare

Per accedere alla piattaforma basta semplicemente aprire un conto di trading, poiché è lo stesso broker ad offrire gratuitamente le piattaforme con cui operare. Un broker infatti può offrire una o più piattaforme, per offrire sia ai principianti che agli esperti una piattaforma maggiormente adatta alla propria esperienza e alle proprie esigenze.

Ecco tre dei migliori broker online con cui giocare in borsa:

Avete bisogno di imparare? In questo articolo forniremo tutte le istruzioni per imparare a giocare in borsa partendo da zero.

Imparare velocemente: come giocare in borsa per finta

Oggi c’è un modo davvero sorprendente per imparare a fare trading online, ovvero di giocare in borsa per finta. Per farlo, occorre aprire un conto demo.

Un conto demo è un conto con cui si ha un budget di denaro virtuale, da investire come si desidera sui mercati finanziari. Ovviamente, essendo soldi finti, queste operazioni non andranno a influenzare il mercato, né tantomeno il proprio portafoglio. Ciò vuol dire che si può imparare a giocare in borsa senza rischi.

La simulazione del gioco di borsa consente di “imparare facendo”. La pratica è sempre il modo migliore di imparare e per il trading vale la stessa cosa. Quante volte avrete sentito dire “impari giocando”? Ebbene, con un conto di trading demo si può imparare negoziando.

Giocare in borsa per finta permette di imparare nel modo giusto e più velocemente. Infatti, si può prendere subito confidenza con tutti gli strumenti disponibili sulla piattaforma e iniziare ad effettuare operazioni al rialzo e al ribasso come nella realtà.

Istruzioni semplici per giocare in borsa da principianti

Per giocare in borsa quindi occorre accedere alla piattaforma di trading. Una volta dentro la piattaforma vi sono delle liste di asset negoziabili. Gli asset sono costituiti da azioni, criptovalute, cambi valutari, materie prime, ETF, obbligazioni, opzioni o indici di borsa.

Quando si desidera fare trading al rialzo o al ribasso su un’azione, ad esempio, occorre selezionarla dalla lista delle azioni. Una volta selezionata, bisogna decidere se aprire una posizione al rialzo (compra) o al ribasso (vendi).

Con i CFD, ovvero gli strumenti con cui consentono di fare trading i broker online, si possono infatti aprire due tipi di posizione:

  • Compra: se si pensa che il prezzo del titolo salirà
  • Vendi: se si pensa che il prezzo del titolo scenderà

Nota bene: “vendi” nel trading con CFD quindi non significa “vendere qualcosa che già si ha”, bensì significa “aprire una posizione al ribasso”.

Nel gergo, la posizione al rialzo “compra” è chiamata “posizione lunga” o “long”. Invece, la posizione al ribasso “vendi” è chiamata “posizione corta” o “short”. E’ per questo che a volte si possono sentire espressioni come “andare lungo/lunghi” o “andare corto/corti”.

Per approfondire, visita il nostro corso completo gratuito sui CFD.

Cosa succede quando si acquista o si vende?

Quando si apre una posizione al rialzo o al ribasso, succede che i rialzi e i ribassi iniziano ad avere efficacia sul capitale investito nell’operazione. In particolare:

  • Si registrano dei profitti nel caso in cui il mercato si muove a favore della propria previsione
  • Si registrano delle perdite nel caso in cui il mercato si muove contro la propria previsione

Con i CFD non vi sono delle scadenze come quelle delle OB (1 minuto, 5 minuti, 1 ora ecc.), perciò si può tenere aperta una posizione per tutto il tempo che si desidera. Più precisamente, va detto che alcuni CFD hanno una scadenza, ma sono generalmente a diversi giorni di distanza una dall’altra. Per il Forex, ad esempio, non vi sono scadenze.

E’ importante sottolineare che quando si gioca in borsa con i CFD non si acquistano azioni ma si negozia semplicemente sul loro valore. Allo stesso modo, quando si negoziano CFD su bitcoin, futures di materie prime o indici di borsa, non si acquistano effettivamente BTC o futures ma si negozia al rialzo e al ribasso sul loro valore. Ciò consente di evitare molta burocrazia e di operare con capitali più ridotti rispetto a quelli richiesti normalmente.

Come chiudere una posizione e fare un bilancio

Per chiudere una posizione, occorre semplicemente cliccare sul pulsante “chiudi” relativo ad essa. Sia che si compri, sia che si venda, occorre cliccare sul pulsante “chiudi”. Tutto qui. Da quel momento, la posizione smetterà di avere effetto sul proprio capitale investito.

Una volta chiusa la posizione, si possono visualizzare tutti i suoi dettagli nella finestra di cronologia. Ciò consentirà di consultare l’esito dell’operazione. La stessa cronologia consentirà di fare un bilancio complessivo di tutte le operazioni effettuate, al fine di correggere o confermare le proprie strategie di trading o il proprio trading system.

Giocare in borsa conviene?

A questa domanda si può rispondere con un Sì, soprattutto se si considerano due aspetti.

Il primo aspetto riguarda le commissioni. Giocare in borsa online conviene poiché i broker CFD applicano dei costi molto ridotti rispetto a quelli tradizionali. I broker CFD generalmente non applicano commissioni ma uno spread, applicato all’apertura di una posizione. Questo varia a seconda dell’asset che si va a negoziare. La differenza di spread può essere anche molto alta (es. nel Forex vi sono spread molto stretti, invece per le criptovalute sono molto larghi poiché esse sono molto volatili).

Il secondo aspetto riguarda il capitale richiesto. Per investire nei mercati tradizionali possono occorrere capitali mimini di diverse migliaia di euro. Con il trading online bastano poche decine di euro (o poche centinaia a seconda dell’asset su cui si negozia). Tuttavia, è sempre consigliabile tenere sul conto un capitale che consenta un minimo di elasticità (es. 500 o 1000 euro) considerate le variazioni dei prezzi sui mercati finanziari. Ad ogni modo, si tratta di somme molto al di sotto di quelle generalmente richieste nei “colloqui” con i soggetti operanti nel campo degli investimenti tradizionali.

Ma perché con il trading online si possono investire capitali più piccoli? Per via della leva finanziaria che andiamo qui a spiegare.

La leva finanziaria: per investire con piccole somme

Uno dei segreti del successo dei CFD è la leva finanziaria. La leva è un meccanismo che consente di investire utilizzando soltanto una parte del valore effettivo su cui si va a negoziare.

Ad esempio, una leva di 1:30 consente di investire 33€ anziché 1.000€.

Quindi, anziché uscire dal portafoglio 1.000€ se ne potranno uscire solo 33€ per la propria operazione di trading.

Fino a qualche tempo fa le leve finanziarie arrivavano anche a 1:300, 1:400, mentre oggi le normative europee hanno ridotto le leve per i clienti base, lasciandole inalterate per i clienti professionali.

Ad ogni modo, anche con una leva di 1:30 è possibile negoziare con somme molto ridotte nel Forex, mercato che generalmente presenta le leve finanziarie più alte.

Quanto si può guadagnare con il trading in borsa?

Così come in tutti i campi, il guadagno dipende dalle proprie capacità e dal proprio capitale iniziale. In termini relativi, quindi percentuali, il guadagno dipende dalle proprie scelte. In termini assoluti, quindi in cifre, il guadagno dipende dal capitale che si investe.

Spieghiamoci meglio.

Se si ottiene un profitto del +50% vuol dire che si hanno delle grandi capacità di trading e che le proprie strategie o il proprio trading system funziona alla grande. Questo 50% può significare 500 euro per chi ha investito un capitale di 1000€ (così come 5.000€ euro per chi ha messo un capitale di 10.000€).

In termini assoluti, invece, si può ottenere un profitto degli stessi 500€ con meno capacità ma più capitale. Ad esempio, se si investono 5.000€ e il proprio profitto è del +10% (ben inferiore al 50% visto in precedenza).

In pratica, agli stessi risultati si può arrivare con buone capacità di trading o con capitali più alti. L’importante, comunque sia, è che il bilancio delle proprie operazioni risulti positivo.

Quindi, tornando alla domanda circa il quanto si può guadagnare giocando in borsa, si può rispondere così: anche tanto, ma dipende dalle proprie capacità o dal proprio capitale.

Ovviamente, nel caso in cui le proprie previsioni si rivelino tutte errate, si potranno registrare anche delle perdite.

Giocare in borsa, opinioni degli esperti

Noi di giocareinborsa.com operiamo nel campo del trading ormai da diversi anni. Il nostro brand è infatti e non a caso diventato uno dei riferimenti nel panorama del trading in Italia. Ogni giorno, migliaia di utenti visitano il nostro sito e accedono ai nostri numerosi corsi di trading gratuiti specifici sulle piattaforme e sulle categorie di asset negoziabili.

Il nostro punto di vista quindi, modestamente, è piuttosto autorevole ma anche “popolare”, poiché stiamo sempre molto attenti ai commenti che ci scrivono sul nostro canale youtube ma anche a quelli che gli utenti scrivono in generale sotto i video sul trading online. Cerchiamo di rispondere a tutti i nostri utenti che ci chiedono maggiori informazioni sulle piattaforme che selezioniamo, recensiamo e che spieghiamo.

La nostra opinione sul gioco in borsa online è questa: è un’attività molto interessante, affascinante e appassionante ma a cui tuttavia occorre approcciare con giudizio.

Ciò significa che il trading è davvero un’attività interessante che può offrire anche l’occasione di guadagnare da casa partendo da un piccolo capitale, un piccolo budget, ma che tuttavia non è un’attività “facile” in cui si può “guadagnare facilmente”, magari con qualche trucco o sistema infallibile. Trucchi e sistemi infallibili non esistono. Diffidate di chiunque proponga un modo facile di guadagnare col trading, così come di coloro che chiedono un capitale da gestire in modo autonomo. Generalmente si tratta di truffe con le quali il proprio capitale molto probabilmente il proprio capitale verrà perso, perché mai effettivamente investito.

La nostra opinione è che per giocare in borsa online occorra necessariamente operare con broker regolamentati e autorizzati, così come quelli che menzioniamo noi sul nostro sito giocareinborsa.com, in particolare sulla homepage e nella pagina dedicata alle piattaforme di trading.

Esempio come giocare in borsa simulazione

Tutto ciò di cui abbiamo parlato finora, lo mettiamo in pratica con un esempio di trading con CFD. Una vera e propria simulazione di borsa in cui apriremo posizioni al rialzo e al ribasso. La simulazione di borsa virtuale non è proprio un trading finto, piuttosto un vero trading ma con soldi finti. Il bello è che potrete accedere a questa borsa virtuale 24 ore su 24.

Per prima cosa, accediamo ad una piattaforma di negoziazione, come ad esempio 24option. Si tratta di una piattaforma regolamentata, autorizzata e legale, presente in Italia ormai da diversi anni. Oggi offre soltanto CFD.

Una volta all’interno della piattaforma, selezioniamo l’asset da negoziare dalla colonna di sinistra. Sulla maggior parte delle piattaforme di trading gli asset negoziabili sono situati sulla parte sinistra, perciò non sarà difficile trovarli. Gli asset, sono sempre divisi per categorie, perciò occorrerà prima scegliere o filtrare la categoria, per poi selezionare l’asset specifico.

Per il nostro esempio sceglieremo le azioni Ferrari e l’EURUSD (il cambio euro/dollaro). Apriremo una posizione al rialzo sulle azioni Ferrari e successivamente una posizione al ribasso sul cambio euro dollaro.

Per selezionare il titolo Ferrari andiamo su Filter e spuntiamo la casella “Azioni”. Scorriamo la lista e clicchiamo s “Ferrari”.

 

La lista delle azioni su cui giocare in borsa su 24option

A questo punto, sulla parte destra della piattaforma troviamo il quadrante che riporta la finestra dell’ordine su Ferrari. Qui potremo impostare il volume di contrattazione, la tipologia di posizione (compra o vendi) e impostare stop loss, take profit e pre-ordini. Tra poco vedremo cosa sono.

 

La finestra dell'ordine per giocare in borsa su 24option

 

Il volume segnerà l’ammontare di contratti su cui si negozierà e quindi l’ammontare dell’investimento. Si tenga conto che anche se inizialmente il valore del volume è pari a 1.00 in molti casi è possibile scendere al di sotto di tale valore. Come si può vedere, nel nostro esempio abbiamo addirittura inserito il valore 0.01. Ciò significa che si può giocare in borsa online anche su un centesimo di lotto. Il lotto, tuttavia, occorre capire di quante azioni sia. Per scoprirlo, occorre cliccare sul tasto “i” accanto al nome del titolo.

Per visualizzare il pulsante “apri trade” occorre necessariamente cliccare sul pulsante “vendi” o “acquista”. Così facendo, verranno anche visualizzate le caselle “stop loss” e “take profit” di cui parleremo tra poco.

 

Il pulsante apri trade su 24option

 

Su altre piattaforme, come su Plus500, quando si va a impostare il volume, appare automaticamente anche il corrispettivo in euro dell’investimento.

La finestra dell'ordine Plus500 in cui si può vedere l'ammontare dell'investimento

 

Ad ogni modo, per calcolare facilmente il valore del proprio investimento, basta semplicemente dividere il prezzo corrente dell’asset (es. 126€) per il numero di lotti (es. 0,01). Considerando che il lotto qui considerato è di 100 azioni, il calcolo quindi vedrà come soluzione (126€ x 0,01)x 100 = 126€. Ciò vuol dire potremo investire anche con soli 126€.

Una volta aperto l’ordine, infatti, si può vedere come nella finestra “Trade Aperto” compaiano i dettagli dell’operazione: numero trade, orario di apertura, simbolo, lotti, tipo ecc.

 

I dettagli della posizione di trading aperta

La finestra delle posizioni aperte è importante poiché, soprattutto quando si hanno più posizioni aperte contemporaneamente, ci si può rendere subito conto di quante e quali siano in profitto e quante e quali siano in perdita. Dalla stessa finestra è anche possibile chiudere agevolmente le posizioni, così come modificare stop loss e take profit.

 

I dettagli della posizione di trading aperta

Esempio di trading con stop loss e take profit

Proseguiamo l’esempio con l’apertura di una posizione al ribasso sul cambio euro dollaro, in cui applicheremo anche lo stop loss e il take profit.

Lo stop loss è un ordine con cui si chiede alla piattaforma di chiudere automaticamente una posizione nel caso dovesse raggiungere un determinato livello di perdita. In pratica, si può impostare un tetto massimo alla perdita di una determinata operazione.

Al contrario, il take profit è un ordine con cui si chiede alla piattaforma di chiudere automaticamente una posizione nel caso dovesse raggiungere un determinato livello di profitto. In pratica, si può impostare un target e prendere profitto una volta raggiunto.

Dopo aver chiarito cosa sono lo stop loss e il take profit, mettiamoli in atto.

Nella parte sinistra della piattaforma filtriamo la lista scegliendo “Forex”, clicchiamo su EURUSD e quindi sulla destra, nella finestra dell’ordine, clicchiamo sulla freccetta in basso fino a scendere a 0,01. In questo modo, faremo l’investimento minimo possibile sul Forex con la piattaforma 24option.

 

Finestra dell'ordine su Forex 24option

 

A questo punto, dato che desideriamo negoziare al ribasso, clicchiamo su vendi. Una volta cliccato su vendi (o su acquista) le caselle dello stop loss e del take profit risultano attive ma non spuntate. Per attivarli occorre spuntare le caselle (di uno o dell’altro, oppure di entrambi).

 

Per procedere all'operazione di borsa occorre cliccare su acquista o vendi

 

Quindi, spuntiamo sulla casella Stop Loss per impostare lo stop loss, quindi spuntiamo la casella Take Profit per impostare il take profit. Il valore può essere espresso in pips o in base al tasso (rate).

 

Come impostare lo stop loss e il take profit su 24option

Una volta impostati stop loss e take profit, clicchiamo su “Apri Trade” per aprire la posizione.

Come si monitorano le operazioni quando si gioca in borsa online

Nel corso dell’articolo abbiamo già evidenziato che sulle piattaforme si può tenere sotto controllo il bilancio delle proprie operazioni. Si tratta di un passaggio importante, poiché solo un bilancio (magari fatto mensilmente) può far rendere conto di quanto efficace sia una determinata strategia o modus operandi.

Nella finestra delle posizioni aperte, troviamo le nostre due operazioni in corso: quella al rialzo sul titolo Ferrari, più quella al ribasso sul cambio euro dollaro.

 

Trade aperti su borsa azionaria e forex

 

La finestra delle posizioni aperte ci dà quindi l’idea di come stanno andando le operazioni ancora effettivamente aperte.

Per fare un bilancio complessivo, tuttavia, occorre considerare anche quelle chiuse. Per farlo, occorre quindi accedere alla sezione relativa allo “Storico Trade”. Qui troveremo tutte le operazioni effettuate, con esito incluso.  Si possono visualizzare e quindi raggruppare anche per periodi: ultimi 3 giorni, ultima settimana, ultimo mese, ultimi 3 mesi, tutto, intervallo di date personalizzato.

Un altro strumento per monitorare le posizioni è il grafico in tempo reale. Il grafico rappresenta graficamente l’andamento dei prezzi del mercato. Su 24option non appare subito ma occorre “richiamarlo”. Per visualizzare il grafico su 24option occorre cliccare sulla scritta “Show Graph” appena sopra la finestra dell’ordine.

 

Il pulsante per visualizzare il grafico su 24option

 

Una volta cliccato su Show Graph, il grafico comparirà al posto della finestra dell’ordine, con la possibilità di allargarlo a pieno schermo.

 

I grafico Forex per tenere sotto controllo i prezzi della borsa valutaria

Generalmente, sulle piattaforme di trading il grafico appare sempre in primo piano sul display della piattaforma. 24option fa eccezione ma è solo una scelta “stilistica”.

Se preferite, potete visualizzare il nostro video tutorial su 24option su Youtube che potete visualizzare qui sotto.

 

 

Su cosa conviene investire in borsa?

I mercati finanziari sono ampi e variegati, perciò vi è sempre qualche occasione su cui conviene investire in borsa, sia che si tratti di quella azionaria o di quella dei cambi, delle materie prime, degli indici o così via.

Ci si può quindi muovere in due modi:

  • Specializzandosi su uno strumento (o pochi strumenti) e aspettare il momento giusto per “entrare”
  • Seguendo più mercati e focalizzandosi sulle opportunità che si vengono a creare e che si possono evidenziare sui grafici

La prima opzione è la più consigliabile. Per la seconda, sarebbe meglio avere una padronanza dell’analisi tecnica, ovvero lo studio dei grafici per mezzo di indicatori.

Ad ogni modo, lo studio di tipo fondamentale (basato sugli eventi, news, dati macroeconomici) e di tipo tecnico (basato sui grafici) è sempre opportuno.

Per meglio comprendere su cosa conviene investire in borsa, giorno per giorno, settimana per settimana, mese per mese, sarebbe quindi consigliabile approfondire le nozioni di analisi tecnica e analisi fondamentale.

Da un punto di vista meramente economico, nel trading online conviene investire su quegli strumenti che hanno spread più bassi. Infatti, lo spread viene detratto all’apertura della posizione e considerato come una perdita nel conto profitti/perdite. Lo spread più basso si trova nel Forex. Inoltre, lo spread varia di strumento in strumento, ma anche da broker a broker. Perciò, su uno specifico strumento (es. EURUSD o azione Ferrari) si possono trovare spread differenti a seconda del broker con cui si opera.

Come giocare in borsa in modo professionale

Per giocare in borsa online in modo professionale lo si può fare in più modi. Il primo è quello di usare una qualsiasi piattaforma, anche semplice da usare, come 24option o Plus500, per poi tuttavia seguire il mercato da un punto di vista dell’analisi fondamentale e dell’analisi tecnica.

  • Analisi fondamentale: seguendo il calendario macroeconomico (presente sulle stesse piattaforme) che può influenzare una coppia valutaria, il prezzo di una materia prima ecc. Oppure, ancora, seguendo le news su una determinata azienda su cui si è investito su azioni (es. bilanci annuali, semestrali, trimestrali, news di vario genere). Anche news “generali” che possono in qualche modo influenzare sul prezzo di un’azione o delle azioni del settore in cui sono inserite, può essere molto importante (si pensi alle news che interessano tutto il settore bancario e assicurativo, oppure il settore automobilistico).
  • Analisi tecnica: applicando gli indicatori tecnici sui grafici degli asset a cui si è interessati. Gli indicatori tecnici comprendono intrinsecamente valutazioni statistiche, perciò offrono un risultato visivo di analisi fatte sui numeri dei dati storici.

Il secondo modo è quello di utilizzare una piattaforma di trading professionale, come ad esempio MetaTrader (offerto gratuitamente da 24option in aggiunta alla piattaforma che abbiamo utilizzato per l’esempio qui sopra).

Libri per imparare a giocare in borsa

L’argomento libri è un po’ ostico poiché vi sono davvero tanti libri scritti per il solo fine di guadagnare con le vendite. Se si va in libreria o peggio su Amazon, si possono trovare dei libri che sembrano scritti con lo stampino. Sembrano che dicano sempre le stesse cose, che spesso già si sanno, in modo diverso. E’ una cosa che caratterizza anche molti siti di trading online. Quindi, se cercate un libro sul come guadagnare in borsa con i trading systems, tenete sempre ben presente che potrebbe essere semplicemente una buon metodo per vendervi una copia.

Noi di giocareinborsa.com cerchiamo di essere unici, originali, autentici e genuini. Il nostro obiettivo è far ottenere al lettore un valore aggiunto, che è quello di potersi mettere subito ad imparare e praticare “con le proprie gambe”.

Se cercate un libro serio, che vi insegni ad esempio a capire meglio gli aspetti dell’analisi tecnica, allora un libro consigliabile è Analisi Tecnica dei Mercati Finanziari, di John J. Murphy, un libro per intenderci che viene inserito anche nei programmi di università americane e non solo.

Per quanto riguarda il resto, potrete certo fare ricerche approfondite. Vi consigliamo tuttavia, perdonandoci il fatto d’esser di parte, di seguire i nostri corsi di trading online. A tal proposito, abbiamo redatto anche una guida in PDF che nel caso potreste richiederci tramite in nostri canali social.

I migliori broker per il trading in borsa

Quali sono i migliori broker per giocare in borsa? In questo articolo abbiamo menzionato 24option e Plus500, tuttavia ve ne sono anche altri degni di nota, che operano sul mercato italiano e che sono regolamentati, autorizzati e quindi legali e sicuri.

Qui sotto trovate una lista di alcuni dei broker Forex e CFD sui quali abbiamo scritto anche delle guide complete, che potete consultare sul nostro sito. All’interno delle guide, vi sono anche dei video tutorial, nel caso apprezziate maggiormente il formato video anziché il testo. Anche nei video tutorial facciamo degli esempi pratici, poiché è sempre la pratica l’aspetto più importante del trading. Non le parole, quindi, ma i fatti. Per investire in borsa recensioni e commenti servono fino a un certo punto. Contano i fatti e le vostre personali esigenze.

  • Piattaforma: 24option
    Deposito Minimo: 100 €
    Licenza: Cysec
    ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Terms and conditions apply
  • Piattaforma: etoro
    Deposito Minimo: 200 €
    Licenza: Cysec
    ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Terms and conditions apply
  • Piattaforma: plus500
    Deposito Minimo: 100 €
    Licenza: Cysec
    ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Terms and conditions apply
  • Piattaforma: Iq Option
    Deposito Minimo: 10 €
    Licenza: Cysec
    • Interfaccia di ultima generazione
    • Deposito Minimo Basso
    • Guida Completa
    ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Terms and conditions apply
  • Piattaforma: Markets
    Deposito Minimo: 100 €
    Licenza: Cysec
    ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Terms and conditions apply

Tutti questi broker vi consentiranno di fare trading online sulla borsa italiana così come sulle borse europee, americane e asiatiche. Tutto il mercato finanziario a portata di mano e con la possibilità di investire in borsa da casa con il proprio computer oppure dal proprio smartphone ovunque ci si trovi.

Investire in borsa dallo smartphone

Il trading online è decisamente al passo coi tempi e infatti si ha la possibilità di giocare in borsa dal proprio smartphone con le stesse funzionalità che si hanno da un computer. A prescindere dal tipo di dispositivo che utilizziate, che sia un laptop, un notebook, un tablet o un telefono, potrete sempre accedere alla piattaforma di trading che preferite.

Oggi, infatti, tutti i migliori broker online offrono l’accesso alle proprie piattaforme da tutti i dispositivi, sia tramite app per giocare in borsa, sia tramite il semplice accesso tramite browser.

Cosa studiare per giocare in borsa

Studiare la borsa intesa come mercati finanziari in generale è già qualcosa che tutti possono fare, da casa e nel tempo libero. Oppure, se ci si vuole mettere davvero d’impegno, nel tempo che si investe per imparare.

Se avete la possibilità di intraprendere un percorso di studi, ad esempio universitario, allora potrete scegliere un percorso che vi consenta effettivamente di studiare per giocare in borsa. Ovvero, per diventare un trader professionista.

Il percorso più naturale è quello di intraprendere innanzitutto una facoltà di economia, per poi scegliere un indirizzo rivolto ai mercati finanziari. A questo si possono aggiungere percorsi specialistici o master rivolti proprio al mondo della finanza e in special modo a ciò che concerne l’operare sui mercati in modo attivo. Ciò vi consentirà non solo di giocare in borsa online con una grande padronanza, ma anche di diventare operatori autorizzati per conto di istituzioni, grandi aziende e società di broker. Se pensate di avere passione per questo settore e avete l’opportunità di studiare, il percorso di studi appena descritto potrebbe essere la strada che fa al caso vostro.

Esempio su come giocare in borsa con Plus500

Plus500 presenta una piattaforma molto chiara e ben organizzata. Per accedere gratuitamente con un conto demo potete iniziare da qui.

 

La piattaforma di trading in borsa Plus500

 

Una volta all’interno della piattaforma sulla sinistra è ben evidente la colonna con tutte le categorie di strumenti negoziabili tra cui:

  • I più popolari (quelli più quotati, migliori e peggiori e i favoriti)
  • Materie prime (oro, petrolio, gas naturale, caffè, zucchero ecc.)
  • Indici (indici di borsa)
  • Cripto (criptovalute)
  • Forex (mercato delle valute)
  • Opzioni (non sono opzioni binarie bensì CFD su opzioni)
  • Azioni (tantissime, divise per paesi e lettere iniziali)
  • ETF (gli Exchange Traded Fund di cui parleremo più avanti in questo articolo)

Ebbene, una volta selezionata la categoria di strumento, dalla parte destra della piattaforma si possono visualizzare i dettagli degli strumenti specifici.

 

Gli asset su quali poter giocare in borsa su Plus500

 

Dalla stessa tabella si può cliccare su Acquista o Vendi se si desidera aprire una posizione al rialzo o al ribasso. Cliccando sulla barra contenente il nome del titolo, inoltre, è possibile visualizzarne il grafico nella parte bassa della piattaforma.

Cliccando su acquista sulle azioni Amazon, ad esempio, si accede alla finestra dell’ordine sulle azioni Amazon.

 

La finestra dell'ordine di trading di Plus500

Qui si può selezionare facilmente il numero di azioni su cui negoziare, impostare lo stop loss (chiusura in perdita), il take profit (chiusura in profitto) ed altri ordini avanzati di cui parliamo nel nostro corso sui CFD, come ad esempio lo stop operativo e il pre-ordine (acquista/vendi ad un determinato tasso).

Per aprire una posizione di trading con Plus500, infine, basta cliccare sul pulsante “Acquista”. Da quel momento l’operazione inizia ad avere efficacia sul capitale disponibile. Si tenga sempre presente che al momento dell’apertura viene detratta la percentuale di spread, perciò anche se la posizione parte in perdita, questa non è dovuta al mercato ma alla detrazione della percentuale di spread.

Per chiudere la posizione, basta cliccare su “chiudi” nella tabella/elenco degli strumenti specifici relativamente al titolo selezionato. Oppure, dalla finestra “posizioni aperte” a cui si accede dalla colonna sinistra del display.

Per approfondire, date un’occhiata al nostro videotutorial di Plus500, oppure al nostro corso completo di trading con Plus500.

Come si gioca in borsa con IQ Option

IQ Option consente di giocare in borsa online con i CFD tramite una piattaforma molto affascinante che possiamo vedere qui sotto.

 

La piattaforma IQ Option per fare tradingPer selezionare l’asset su cui si desidera negoziare (tra opzioni Forex, Forex, titoli azionari, criptovalute, materie prime, indici e fondi ETF) occorre cliccare sul tasto “+” in alto, cliccare sulla categoria desiderata e quindi sull’asset specifico. Per questo esempio, sceglieremo il titolo Netflix.

 

Come si gioca in borsa con IQ OptionUna volta cliccato sul titolo, il grafico del suo prezzo compare in grande al centro della piattaforma. Sulla destra, invece, vi è una pratica colonna con tutto ciò che occorre per impostare l’ordine di acquisto o vendita. O per meglio dire, per l’apertura di una posizione long (al rialzo) o di una posizione short (al ribasso).

 

Come acquistare e vendere in borsa su IQ Option

Qui si possono selezionare:

  • Importo:la somma che si desidera investire nell’operazione
  • Moltiplicatore: la leva finanziaria, ovvero per quante volte viene effettivamente moltiplicato l’importo investito ai fini del trading (es. 20€ moltiplicatore x5 = negozieremo su azioni per un valore di 100€).
  • Chiusura automatica: si può impostare la chiusura automatica in profitto (take profit) e in perdita (stop loss)
  • Acquista: per aprire una posizione al rialzo
  • Vendi: per aprire una posizione al ribasso
  • Pre-ordina: per ordinare l’apertura al rialzo o al ribasso nel caso in cui il prezzo arrivi ad un determinato livello.

Per approfondire consultate il nostro video tutorial di IQ Option oppure la nostra guida completa ad IQ Option.

Come giocare in borsa con gli ETF

Gli ETF o Exchange Traded Funds sono dei particolari tipi di fondi d’investimento, le cui quote tuttavia vengono scambiate come le azioni. Questa particolarità rende gli ETF molto simili alle azion per quanto riguarda la volatilità, ma allo stesso modo molto simili ai fondi per quanto riguarda la diversificazione e i bassi costi operativi.

Infatti, c’è da tenere presente che gli ETF, in quanto fondi, includono diversi titoli al loro interno, titoli che possono essere di diversa natura come ad esempio azioni, futures, obbligazioni ecc.

Oggi si può giocare in borsa online sugli ETF, tramite i broker CFD che presentano questa tipologia di asset tra quelli negoziabili sulla propria piattaforma. Per fare trading su ETF basta accedere alla piattaforma e scegliere l’ETF che si preferisce dalla sezione relativa agli asset negoziabili.

Indici di borsa: come investire sulla Borsa Italiana

Chi desidera fare trading sulla borsa italiana, allo stesso modo di come si può farlo sulle borse internazionale, può farlo benissimo cone le piattaforme dei broker CFD. Infatti, i migliori broker per giocare in borsa come quelli da noi menzionati in questo articolo, presentano tutti i principali indici di borsa del mondo, ovvero tutti i più importanti indici azionari come l’italiano FTSE MIB, gli americani NASDAQ, Dow Jones e S&P500, gli europei DAX, FTSE, CAC, IBEX, oltre agli asiatici Nikkei giapponese, il cinese HSI e tanti altri.

Negoziare sugli indici di borsa significa negoziare sulla media dei valori delle azioni contenute al suo interno. Per quanto riguarda l’indice di Borsa Italiana, si presenta molto sensibile al settore bancario e assicurativo.

Su quali azioni investire in Borsa online

Se vi state chiedendo su quali azioni si può investire in borsa online allora la risposta vi sorprenderà: c’è l’imbarazzo della scelta. Sulle piattaforme dei migliori broker sono disponibili centinaia e in alcuni casi anche migliaia di azioni negoziabili. Ad esempio, il broker Plus500 presenta circa un migliaio di azioni, che includono anche numerosissimi titoli quotati sulle piazze americane.

Considerata la grande varietà di scelta, potreste focalizzarvi sui vostri titoli preferiti oppure su determinati settori. Ad esempio, non tutti sanno che si può fare trading sulle azioni delle squadre di calcio, come ad esempio le azioni Juventus, Lazio, Roma ed altre ancora.

Si può tradare su titoli del settore automobilistico, come ad esempio sulle azioni Ferrari, così come su tanti altri come Volkswagen, Fiat FCA ecc.

Segnali di trading, quello che c’è da sapere

Se avete sentito parlare di segnali di trading, vuol dire che probabilmente già sapete a cosa servono o meglio a cosa dovrebbero servire. Ad ogni modo, ripetiamo qui brevemente il concetto.

I segnali di trading sono delle notifiche che avvisano il trader che su un determinato mercato vi sono delle determinate condizioni favorevoli ad un determinato trade. In pratica, il sistema di segnali avvisa dicendo ad esempio che “sul cambio EURUSD alle ore 17 la posizione Long potrà offrire un successo”. A volte è presente anche la percentuale di successo stimata.

Ma come vengono effettuate queste previsioni? Si tratta di un procedimento matematico in base ad un algoritmo creato dalla società che fornisce i segnali, con cui analizza i grafici e produce questi output.

Tuttavia, c’è da sottolineare che si tratta per l’appunto di calcoli probabilistici, non di dati certi, perciò occorre considerare sempre il rischio connesso all’attività di trading seguendo i segnali.

Trading Systems, come funzionano, come e quando usarli

I trading systems somigliano per certi versi ai segnali di trading ma funzionano in modo diverso. Innanzitutto, per “trading system” si intende un vero e proprio “sistema di trading”, ovvero un insieme sistemico di procedimenti che hanno come output l’effettuazione di ordini di trading al rialzo e al ribasso.

I trading systems si basano su indicatori grafici e funzioni automatizzate, che si possono eseguire su alcune piattaforme di trading professionali come ad esempio Metatrader.

Essendo l’argomento molto complesso e variegato, occorre dire innanzitutto che la qualità di un trading system può variare di molto a seconda di chi lo offre e chi lo produce. Vi possono essere dei sistemi di alta qualità, programmati da esperti trader in collaborazione con esperti programmatori, così come prodotti che mirano semplicemente ad esser venduti.

Ancora, se si considera un trading system ben progettato, occorre saperlo usare bene e soprattutto usarlo in base a specifiche esigenze. I trading system possono infatti presentare efficacia diversa in base alla categoria di strumenti, oppure in base alla tempistica in cui si desidera negoziare. La scelta di un trading system adatto alle proprie esigenze, quindi, dovrebbe essere fatta con molta cura. Altrettanta attenzione andrebbe posta al corretto utilizzo dello stesso, sia da un punto di vista tecnico che da un punto di vista del buon senso.

Da oggi è possibile iniziare a fare trading CFD con conto demo con questa piattaforma leader al mondo, autorizzata in Europa dalla CYSEC ed iscritta al registro CONSOB