Ferrari

| 5 settembre 2016

Le azioni Ferrari fanno riferimento alla storica casa automobilistica Ferrari, oggi Ferrari Spa e facente parte del gruppo Ferrari N.V. La struttura societaria quindi vede la società controllante Ferrari N.V. con sede legale ad Amsterdam, mentre la controllata Ferrari SpA ha sede legale a Modena, oltre la sua sede principale a Maranello. Presidente della società è Sergio Marchionne, già AD di Fiat Chrysler, che ha sostituito la presidenza di Montezemolo. Ferrari rappresenta uno dei marchi più conosciuti e rinomati al mondo. La sua storia è fatta di grandi successi nella produzione di auto design, di lusso e da corsa, ma che si completa nella produzione e vendita di accessori caratterizzati dalla grande qualità. Proprio il settore lusso, è ormai per Ferrari un settore di rilievo che molto peso ha anche nei risultati di bilancio. Le azioni Ferrari sono state quotate per la prima volta nel 2015 sul NYSE, il New York Stock Exchange a Wall Street e successivamente il 4 gennaio 2016 alla Borsa di Milano nell’indice FTSE MIB e più precisamente nel segmento MTA.

Nel presente articolo faremo una panoramica del titolo, evidenziando gli aspetti principali da tenere in considerazione nel caso si valuti la possibilità di investire attraverso l’acquisto di azioni, così come quelli da valutare nel caso si valuti l’opzione di giocare in borsa su azioni Ferrari con i CFD.

Info principali

  • Nome: Ferrari Spa
  • Codice: RACE
  • Sede legale: Modena
  • Persone chiave: Sergio Marchionne (P), Piero Ferrari (vP)

Altro

Per fare trading su azioni Ferrari Spa è possibile scaricare la piattaforma gratuita Plus500 e aprire un conto demo senza depositoInizia

Grafico delle azioni Ferrari Spa

Andamento storico delle azioni Ferrari Spa

Previsioni Azioni Ferrari Spa

Ai fini dell’investimento, per fare delle previsioni su azioni Ferrari efficaci occorre prendere in considerazione alcuni elementi che caratterizzano l’attività e il rendimento di questa azienda.

Il primo elemento è legato allo stesso marchio. Ferrari fa parte di quella élite di brand in cui il marchio è il sinonimo di tutto ciò che c’è dietro l’azienda. La qualità, la storia, la tecnologia, tutto. Questo fattore conta non soltanto tra chi acquista le auto di lusso di Maranello, ma soprattutto per tutti coloro che ogni anno acquistano prodotti Ferrari, dal cappellino al casco, dal portachiavi alla valigia, dai guanti alla bandierina, dagli accessori tecnici a quelli più semplici. Nello specifico, consigliamo di visionare i bilanci e i trend dei risultati dell’ultimo triennio, precedente al periodo in cui si intende investire. Il bilancio di Ferrari ha raggiunto negli ultimi anni dei livelli mai raggiunti prima d’ora, dei livelli straordinari. Quando si prende in considerazione l’investimento, occorre studiare la situazione contestuale del periodo in cui si decide di investire, possibilmente analizzando i bilanci dell’ultimo triennio con i relativi risultati intermedi. Una volta ottenuti i dati, occorre associarli anche a determinate performance sui tanti mercati in cui Ferrari agisce e persino alle performance in pista.

Il secondo è legato al settore auto e lusso. In realtà, i risultati di settore contano ben poco quando si tratta di auto di lusso, poiché le crisi che colpiscono le automobili rivolte a clienti di fasce di prezzo inferiori, solitamente non colpisce quello delle auto del calibro di Ferrari. Tuttavia, vi sono aree del mondo in cui una crisi economica può colpire anche sul mercato di Ferrari, come ad esempio è avvenuto con la crisi in Cina. Va detto, a tal proposito, che Ferrari vende la stragrande maggioranza delle sue auto all’estero (sebbene sia ovvio, meglio rimarcarlo).

L’abbiamo già detto, ma anche l’elemento della Formula Uno va evidenziato. Infatti, essendo uno degli sport più seguiti al mondo, esso influisce in termini di marketing, perciò delle buone prestazioni delle “rosse” solitamente sono seguite anche da risultati di vendite in accessori molto interessante.

Un fattore molto importante da valutare è quello relativo ai nuovi modelli. Infatti, la produzione di un nuovo modello riesce a stimolare molto gli acquisti tra i clienti di fascia alta. In questi casi il marketing della società presenta la produzione di numeri limitati di vetture per ogni modello, per il quale tra l’altro sono sempre offerte dettagliatissime personalizzazioni della carrozzeria (colori), interni (materiali) e optional. I mercati più interessanti per la Ferrari sono attualmente quelli medio-orientali e orientali, anche se il territorio nord-americano è da tenere sempre d’occhio. Troverete i trend dei vari territori sui bilanci ufficiali Ferrari, che ovviamente sono pubblici e consultabili.

Per chi desidera prendere in esame la possibilità di effettuare un investimento sul lungo termine, per fare delle previsioni su Ferrari si dovranno tenere in considerazione gli elementi appena esposti in aggiunta a quelli più standard, validi per ogni tipo di investimento azionario. Di questi ultimi fanno parte i bilanci periodici (annuali, ma anche semestrali e trimestrali al fine di analizzarne lo storico), relazioni degli analisti interni all’azienda (consultabili anche online all’interno dei documenti ufficiali), relazioni di analisti e agenzie di rating esterni all’azienda.

Per chi desidera invece mirare a risultati più immediati, ad esempio giocando in Borsa con CFD Ferrari, si dovranno invece considerare tutti quegli eventi che possono avere un impatto immediato sulle quotazioni del titolo, in modo tale da effettuare previsioni rapide e negoziare di conseguenza al rialzo o ribasso. Tali eventi possono essere programmati (es. pubblicazioni di dati annunciate) o non programmati (eventi non prevedibili e che possono influire sul titolo).

Quotazioni Azioni Ferrari Spa

A parte i primi giorni del loro debutto in Borsa, le azioni Ferrari hanno subito molto preso dei sostanziali ribassi. Infatti, da una quota di partenza di 55$ (IPO) al 21 ottobre 2015, il titolo è arrivato a toccare 32$ l’11 febbraio successivo, a distanza di 4 mesi. Proprio da febbraio 2016, tuttavia, è partito un recupero con un rialzo che ha visto subito l’arrivo a quota 40$ e nel corso del primo semestre ancora una salita verso quota 50$. Probabilmente si tratta ancora di movimenti fisiologici dovuti all’approdo in borsa a New York e Milano, perciò i primi giudizi complessivi sull’operazione di IPO andranno dati non prima di 3-4 anni a partire dalla IPO.

Azioni Ferrari Spa dividendi

I dividendi Ferrari dell’era delle IPO hanno visto un importo pari a 46 centesimi per azione, anche grazie al miglior risultato di bilancio di sempre ottenuto nel 2015, con un utile di 290 milioni di euro, con un miglioramento di +25 milioni rispetto al 2014.

A tal proposito va ricordato che anche i CFD Ferrari consentono di ottenere dei benefici economici dal pagamento di dividendi. Infatti, nel caso si abbia una posizione di acquisto (ovvero al rialzo) al momento dello stacco del dividendo, un premio rapportato alla leva finanziaria utilizzata verrà erogato dal broker sul capitale disponibile sul proprio conto di trading. Nel caso opposto, ovvero quello in cui la posizione mantenuta sia di vendita, il premio sarà invece negativo.

Investire in Azioni Ferrari Spa

Tra i principali buoni motivi per valutare la possibilità di investire in azioni Ferrari, vi è innanzitutto la grande importanza e storia del marchio, conosciuto assolutamente rinomato in tutto il mondo. I bilanci Ferrari confermano quanto la società sia solida e in espansione di mercato, ragion per cui anche se si  potrà assistere a fisiologiche variazioni al ribasso in determinati periodi, sicuramente le potenzialità di una stabilità e ritorno su livelli più alti sono ben presenti.

Per investire su azioni Ferrari a lungo termine si può procedere attraverso l’acquisto di azioni, rivolgendosi ad banca autorizzata o ad una SGR (Società di Gestione del Risparmio). L’investimento attraverso l’acquisto di azioni è consigliato nei casi in cui si mira a ottenere risultati nel lungo periodo, come alternativa all’usuale risparmio. In tal caso andranno messi in conto anche i costi di commissione e di consulenza, oltre alla durata “consigliata” di mantenimento dei titoli, solitamente non inferiore a 1 anno. 

Trading su Azioni Ferrari Spa

Una soluzione specifica per chi desidera risultati nel breve termine, partendo anche con budget limitati, operando da casa o da mobile in piena autonomia, è quella del gioco in borsa sui CFD Ferrari. I CFD sono strumenti finanziari che si possono negoziare online tramite delle particolari software di contrattazione,  piattaforme che consentono di fare trading online effettuando ordini al rialzo o al ribasso sui titoli. La quotazione dei CFD azionari deriva direttamente da quella del titolo azionario sottostante, che nel caso dei CFD Ferrari offerti da Plus500 è costituito dal titolo azionario Ferrari quotato a Wall Street.

Per negoziare su CFD Ferrari occorre accedere ad una piattaforma di negoziazione che disponga di questo titolo. Non tutti i broker, infatti, oltre ad offrire la propria piattaforma di trading consentono di fare trading sul titolo su cui si desidera negoziare.

Per giocare in borsa su azioni Ferrari ad esempio si può utilizzare la piattaforma Plus500, che vi consentirà di accedere a un grande numero di titoli negoziabili. Potrete testarla praticando in modalità demo gratuita, ottima soluzione nel caso abbiate bisogno di fare pratica senza rischiare nulla.

Migliori piattaforme per il trading su Azioni Ferrari Spa

Di seguito elenchiamo i migliori broker che consentono di investire e fare trading su azioni Ferrari Spa. Tutti i broker elencati sono regolamentati ed autorizzati poichè provvisti di regolare licenza Cysec/FCA/Consob

Broker Vantaggi Bonus Deposito Min. Apertura Conto
Plus500
  • Bonus 25€ senza deposito
  • Piattaforma potente e flessibile
25€100€ Inizia
306 Views

Category: azioni

Comments are closed.

Leggi articolo precedente:
Unicredit, occasione di trading long?

Unicredit rimane una della banche più chiacchierate del sistema finanziario, vediamo insieme il motivo e cerchiamo di capire le potenzialità...

Chiudi