eToro vs Plus500

0
175
Confronto eToro vs Plus500

Qual è il miglior broker tra eToro e Plus500? In questo articolo pubblichiamo i risultati della nostra ricerca, in cui abbiamo analizzato punto per punto tutte le caratteristiche di questi due broker. Abbiamo preso in considerazione le piattaforme di trading, i costi, lo spread, gli asset negoziabili, le loro peculiarità, il servizio clienti e tanto altro.

Entrambi sono noti a livello internazionale. Plus500 è famosa per i suoi spread competitivi (e su oltre 2000 asset), mentre eToro è diventata popolare per il copy trading.

Prima di procedere con il confronto, chi vuole testare personalmente le piattaforme, può farlo gratuitamente. Accedi a questa pagina di Plus500 per un conto demo senza deposito, oppure accedi a questa pagina di eToro per approfittare delle ultime novità in fatto di copy trading.

Confronto tra Plus500 e eToro

eToroPlus500
Data di fondazione20072008
RegolamentazioneCySECCySEC
Iscrizione Consob
TipologiaMarket MakerMarket Maker
StrumentoCFD,Azioni,CriptoCFD
SpreadMedioCompetitivo
Leva massima1:301:30
Asset negoziabili2000+2000+
CFD su cripto1612
CFD su azioni18001000+
Deposito minimo200$ al primo
50$ successivi
100€
Trade minimoDipende dall’assetDipende dall’asset
Web Trader
App Mobile
MetaTrader 4NoNo
Demo GratuitaSì – 100.000€Sì – 40.000€
Chat con utentiNo
Trailing Stop
Difficoltà utilizzoFacileFacile
Materiale formativoNoNo

Da questa tabella si evince che c’è parecchio equilibrio per quanto riguarda gli strumenti di trading. Sebbene Plus500 sia noto per i CFD azionari, eToro lo supera in quantità di azioni disponibili. Inoltre, occorre evidenziare anche eToro consente di fare trading online sia su CFD azionari che su azioni.

eToro (provalo con una demo gratuita), ha un vantaggio per quanto riguarda il deposito, poiché presenta un deposito minimo di soli 50$ a partire dal secondo deposito (per il primo è di 200$ quindi superiore a quello di Plus500).

eToro vs Plus500, regolamentazione

Regolamentazione eToro

eToro è regolamentato da CySEC (licenza n.109/10), l’autorità di vigilanza con sede a Cipro. Inoltre, è regolarmente iscritto al registro Consob, la Commissione Nazionale delle Società e la Borsa, decisiva per la regolamentazione in Italia.

La società è stata fondata a Tel Aviv nel 2007 da Yoni Assia, Ronen Assia e David Ring. Ha centinaia di migliaia di clienti in tutto il mondo ed è regolamentata anche negli USA (a differenza della maggior parte delle altre piattaforme di trading regolamentate da CySEC in Europa).

Per ulteriori informazioni è possibile consultare la nostra recensione di eToro, aggiornata al 2020.

Regolamentazione Plus500

Plus500 è regolamentato CySEC (licenza n. 250/14) a livello europeo e quindi anche per l’Italia. Inoltre, la società Plus500 è iscritta al registro Consob.

Fondata in Israele nel 2008, Plus500 ha ottenuto in pochi anni un notevole successo di clienti e investitori, ragion per cui ha deciso di quotarsi in Borsa sul London Stock Exchange (la Borsa di Londra). Vanta oltre 300 mila clienti in tutto il mondo.

Per ulteriori informazioni su questo broker si può consultare la nostra recensione di Plus500, aggiornata al 2020.

eToro vs Plus500: deposito minimo e trade

Deposito minimo eToro

Il deposito minimo di eToro è di 200$ per il primo deposito e 50$ per i successivi. Ciò significa che per tutti i depositi successivi al primo, per ricaricare il proprio conto basteranno solo 50$. Per il deposito versamento, è decisamente sensato avere un po’ di liquidità. Inoltre, 200$ equivalgono all’investimento minimo per il copy trading, ovvero all’investimento minimo richiesto per copiare un trader esperto.

Il trade minimo, invece, dipende dall’asset sul quale si negozia. Se si prende ad esempio l’asset EURUSD è di 133,33$, mentre per aprire una posizione sui CFD azioni Amazon si può aprirla con 100$.

Deposito minimo Plus500

Il deposito minimo su Plus500 è di 100€: questo vale sia per il primo deposito che per i successivi. Anche in questo caso, comunque, è sempre consigliabile avere un po’ di liquidità per effettuare le proprie operazioni di trading.

Il trade minimo, anche in questo caso, dipende dall’asset sul quale si negozia e quindi anche dalla leva finanziaria, che è di massimo 1:30 per i conti al dettaglio.

eToro vs Plus500: Piattaforme di Trading

Piattaforma di trading eToro

La piattaforma di trading eToro

La piattaforma di trading eToro si presenta in 2 versioni:

  • Web trader
  • App di trading per mobile

Il webtrader di eToro è estremamente semplice da usare. Dallo sfondo bianco e contornata dal verde che caratterizza eToro, presenta un’ottima grafica per ogni sezione.

Dalla colonna sinistra è possibile passare da una sezione all’altra molto facilmente. Le sezioni comprendono anche “Persone” (dove si possono scegliere i trader da copiare), copyfunds, preferiti e altro ancora.

I trader da copiare si possono scegliere in base a numerosi filtri, con un sistema perfettamente integrato alla piattaforma e decisamente intuitivo.

Sempre sulla stessa piattaforma è possibile comunicare con gli altri utenti, leggendo i loro post e commentandoli, così come scrivendo dei propri post. Esattamente come su Facebook, su eToro si può socializzare con gli altri utenti e seguire con maggiore interesse i trader che si copiano.

Piattaforma di trading Plus500

La piattaforma di trading Plus500

La piattaforma di trading Plus500 è da sempre molto apprezzata per la sua semplicità d’uso e per la sua chiarezza. Tuttavia, sebbene sia stata anche implementata ultimamente con una sezione dedicata all’analisi fondamentale (calendario economico) questa tuttavia presenta zero funzionalità social.

Infatti, a parte la chat con l’assistenza clienti, non vi è modo di comunicare con gli altri trader (a differenza di eToro, dove si può comunicare con tutti e persino copiare in automatico).

Plus500 è disponibile in tre versioni:

  • Webtrader
  • Trader (download) per Windows 10
  • App per mobile (iOS, Android e Windows)

eToro vs Plus500: asset negoziabili

Asset negoziabili su eToro

Quali asset offre eToro per il trading

Su eToro si può negoziare su azioni e CFD su:

  • Forex: 47 coppie valutarie
  • Azioni: oltre 1800 titoli azionari
  • Criptovalute: 16 criptovalute
  • Materie prime: 13 materie prime
  • ETF: 145 fondi
  • Indici: 13 indici

Tra i cross valutari del Forex vi sono tutti i più importanti e diversi cross secondari. Perciò sebbene sia inferiore in quantità rispetto a Plus500, comunque va considerato che presenta tutti quelli sui quali si negozia maggiormente.

Le numerose azioni disponibili sono filtrabili secondo il settore e la sede. I settori includono beni di consumo, beni industriali, conglomerati, finanza, materiali di base, sanità, servizi, tecnologia, utility. Le borse (Scambio) includono: Amsterdam, Arabia Saudita, Brussels, Copenaghen, Francoforte, Helsinki, Hong Kong, Lisbon, Londra, Madrid, Milano, New York, New York Tech (Nasdaq), Oslo, Parigi, Stoccolma e Zurigo.

La varietà di materie prime è ampia quanto quella di Plus500 e comprende petrolio, oro, argento, rame, gas naturale, platino, palladio, zucchero, cotone, cacao, grano, alluminio e nickel.

Le criptovalute negoziabili su eToro (asset sottostante e CFD) sono Bitcoin, Ethereum, Bitcoin Cash, XRP di Ripple, Dash, Litecoin, Ethereum Classic, Cardano, IOTA, Stellar, EOS, NEO, TRON, ZCASH, Binance Coin, Tezos e GRAM.

Asset negoziabili su Plus500

Plus500 presenta solo CFD e consente di negoziare su:

  • Forex: 70 coppie valutarie
  • Azioni: più di 1.000 titoli azionari
  • Criptovalute: 12 criptovalute
  • Materie prime: 22 materie prime
  • ETF: 100 ETF
  • Opzioni: numerosi Put e Call su 25 titoli

Balza subito all’occhio il grande numero di coppie valutarie su cui negoziare. Questo è un aspetto è che può interessare soprattutto gli esperti del Forex (e soprattutto quelli che sono soliti negoziare in coppie secondarie e/o esotiche).

Le criptovalute negoziabili tramite CFD su Plus500 sono Bitcoin, Ethereum, Litecoin, NEO, Ripple XRP, IOTA, Stellar, EOS, Bitcoin Cash, Cardano, Tron, Monero.

Le materie prime sono 22 e quindi addirittura più numerose rispetto a quelle offerte da eToro. Questo potrebbe essere un fattore sicuramente interessante da valutare poiché i prezzi delle materie prime offrono spesso occasioni interessanti sulle quali negoziare al rialzo e al ribasso.

Da evidenziare, rispetto a eToro, la presenza delle opzioni (da non confondere con le opzioni binarie) con cui si può per l’appunto negoziare CFD su opzioni. Si possono quindi aprire aprire posizioni al rialzo e al ribasso su opzioni Put (ribassiste) e Call (rialziste) su svariati asset tra cui azioni e indici di alto livello.

Le opzioni su Plus500

eToro vs Plus500: spread e overnight

Spread eToro e Plus500 a confronto

Gli spread applicati da eToro si collocano in una fascia mediamente competitiva, mentre Plus500 presenta degli spread altamente competitivi. Per effettuare un test abbiamo preso lo stesso giorno, negli stessi minuti, lo spread relativo a eToro, insieme a quelli di Plus500, relativi ad alcuni asset.

eToroPlus500
EUR/USD3 pips0,6 pips
USD/JPY2pips0,7 pips
GBP/USD4 pips0,9 pips
EUR/GBP4 pips1 pip
EUR/JPY4 pips1,5 pips
Valutazione SpreadMedio-BassoCompetitivo

Nell’ultimo rigo della tabella abbiamo voluto evidenziare che per il Forex (preso come esempio in quanto è terreno fertile di competizione), eToro si situa in una fascia medio-bassa, mentre Plus500 è altamente competitivo.

Degli spread più stretti di eToro li abbiamo trovati anche nel confronto tra IQ Option e Plus500.

spread eToro

Overnight Plus500 e eToro a confronto

L’overnight è la commissione che il broker applica alla posizione aperta al fine di tenerla aperta anche il giorno di contrattazione successivo. Si tratta di una piccola percentuale che viene applicata giornalmente (quindi 3 volte nel weekend). Questa può essere sottratta oppure aggiunta!

Per quanto riguarda questo confronto prendiamo come esempio l’EURUSD (sul quale si compete sempre) e vediamo quali costi di overnight applica.

  • eToro (posizioni acquisto): -0,0001%;
  • Plus500 (posizioni acquisto): -0,0109%
Commissioni overnight Plus500
  • eToro (posizioni vendita): +0,000034%
  • Plus500 (posizioni vendita): +0,0010%

Allora, vediamo innanzitutto che per quanto riguarda gli overnight per le posizioni di acquisto, eToro recupera quanto perso sugli spread. Infatti, come si può vedere, per le posizioni d’acquisto (compra) l’overnight è solo dello 0,0001%. Praticamente, ciò vuol dire che tenere la posizione aperta più a lungo costa molto meno rispetto a Plus500.

Per quanto riguarda l’overnight per le posizioni di vendita, il trattamento migliore è di Plus500. Queste infatti prevedono un plus per il trader, che può ottenere un premio positivo. Per Plus500 nello stesso momento era dello 0,0010%, mentre per eToro dello 0,000034%.

eToro vs Plus500: commissioni e prelievi

Commissioni e Prelievi su eToro

Il prelievo minimo su eToro è di 50$. E’ bene evidenziare che sui prelievi eToro addebita 25$ di commissione.

Le posizioni long (acquista) senza leva di criptovaluta, azioni ed ETF non vengono eseguite come CFD e perciò non comportano alcuna commissione.

Tra le modalità di prelievo disponibili vi sono carte di credito (VISA, Mastercard, Diners, Visa Electron, Maestro), di debito (Postepay), portafogli elettronici (Paypal, Neteller, Skrill), Rapid Transfer, Bonifico Bancario,Sofort, Online Banking, China UnionPay.

Commissioni e Prelievi su Plus500

Plus500 non prevede commissioni e consente di effettuare fino a 5 prelievi gratuiti al mese. Per i successivi, sempre se nello stesso mese, vi è una commissione di 10$ . Dal mese successivo si riconteggiano nuovamente i primi 5 prelievi gratuiti.

Metodi prelievo Plus500

Su Plus500 si può depositare con carte di credito (Visa e Mastercard) e di debito (tra cui Postepay). Alle carte si aggiungono i portafogli elettronici e i bonifici bancari. Per avere la certezza che un determinato metodo sia accettato, accertatevene contattando il servizio clienti tramite live chat, sempre molto cortese e pronto a rispondere.

Conclusione: eToro o Plus500, chi vince?

Che dire, si tratta di una bella sfida. Questo confronto probabilmente ha due vincitori:

  • eToro, perché il copy trading consente a chi non ha tempo oppure chi non conosce ancora bene come studiare i mercati, di copiare automaticamente l’operato dei trader più esperti;
  • Plus500, perché i suoi spread sono decisamente convenienti e la sua offerta di azioni, Forex e persino di opzioni è ragguardevole.

Una distinzione però va fatta: eToro è adatta a tutte le tipologie di utente, dal principiante all’esperto. Il principiante può copiare, fare trading con poco (e con la demo gratuita), l’intermedio fa quel che vuole e l’esperto può persino ottenere vantaggi economici facendosi copiare.

Plus500, invece, è più adatta ai trader che hanno già esperienza, sia perché non consente di copiare, sia perché non consente di comunicare. Il trader quindi deve imparare a fare tutto da solo, magari con l’aiuto, da non ritenersi come balia, dell’assistenza clienti.

Per concludere, diciamo che chi lo desidera può consultare anche le nostre guide complete sulle piattaforme:

Preferisci copiare i TOP Trader?

Da oggi è possibile copiare automaticamente i migliori trader al mondo con la piattaforma di eToro. Scelgi i trader più performanti che vuoi copiare e replica con facilità le operazioni. Scopri come funziona

Ultimo aggiornamento

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here