Lezione 13 – Cuneo o Trading Wedge

Chi ha già letto la lezione sulla figura del triangolo simmetrico e sulle figure di flag e pennant, troverà questa lezione leggermente simile ma con alcune differenze fondamentali che è bene evidenziare separatamente.
La figura del cuneo o del cosiddetto “trading wedge” è una figura di continuazione ritenuta da molti trader di buona qualità e affidabile. Il cuneo è formato da due linee di tendenza convergenti, che quindi convergono verso uno stesso punto.
Il cuneo può svilupparsi in modo rialzista o in modo ribassista, così come vediamo nella figura qui sotto:

figura del cuneo nell'analisi tecnica
Ora fate bene attenzione poiché vi potreste confondere. Con questa figura si può avere:

  • un cuneo discendente in caso di mercato rialzista
  • un cuneo ascendente in caso di mercato ribassista

Come potete vedere, la figura del cuneo assomiglia a quella del triangolo simmetrico, ma è molto più inclinato e più allungato. Infatti, la formazione del cuneo richiede molto più tempo rispetto a quella di un triangolo simmetrico.

Quando si verifica il cuneo?

Il cuneo o trading wedge si verifica durante trend molto netti. Ciò non si significa che si creerà in ogni trend ben delineato, ma sarà possibile intravederlo soltanto in concomitanza di questi. Quando si forma il cuneo c’è una sorta di pausa prima che il mercato riprenda il suo trend.
L’interno del cuneo vede movimenti sovrapposti con volumi decrescenti. Quando il cuneo si completa, e quindi si arriva a movimenti molto piccoli ascendenti o discendenti, si è prossimi alla rottura. La rottura sarà al rialzo per il cuneo discendente, al ribasso per il cuneo ascendente.

I volumi

Come abbiamo già visto nelle precedenti lezioni, i volumi di scambio sono l’indice di significatività/efficacia di un segnale, di una figura, di un trend. Maggiori sono i volumi, maggiore precisione avremo dalle informazioni che otterremo dai grafici.

Metodo della rottura

Con la figura del cuneo si possono adottare due differenti approcci per il trading:

  • Pronosticare la formazione completa del cuneo: in questo caso apriamo una posizione prima che il cuneo si completi, puntando sul fatto che il cuneo vada effettivamente a completarsi, anche se non si è ancora completato
  • Aspettare completamento e rottura: in questo caso per aprire una posizione di trading non solo aspettiamo che il cuneo si completi, ma che avvenga anche la rottura

Vai alla lezione 14 – La media mobile

Da oggi è possibile iniziare a fare trading sui CFD con soli 100€ di deposito minimo su Plus500 oppure su xTrade entrambe leader del settore e autorizzate in Italia dalla CYSEC