I Broker Forex: Cosa Sono, Come Sceglierli – Lezione 3

In questa terza lezione della guida Forex spiegheremo cosa sono i broker del Forex, perché se ne parla tanto quando si parla di Forex, perché sono necessari per operare sul mercato valutario o fare trading online. Inoltre, vedremo quali sono alcuni dei più conosciuti broker online per operare da casa e in che modo offrono il proprio servizio.

Per chi desidera iniziare a fare trading sul Forex con una piattaforma semplice, un’opzione è la piattaforma eToro, che si può provare senza depositare e praticando con un conto demo gratuito. Nel tempo, abbiamo dimostrato anche come eToro sia un broker affidabile e sempre più vicino alle esigenze dei clienti.

Per una lista completa delle migliori piattaforme, rimandiamo alla nostra pagina dedicata ai broker Forex, in cui troverete anche l’accesso al conto demo e tantissime informazioni utili su questa tipologia di mercato.

Cosa sono i broker del Forex?

broker del Forex o “brokers” sono degli intermediari tra il mercato delle valute e i piccoli investitori. Infatti, come abbiamo già visto nella lezione 1il mercato Forex non è accessibile a tutti ma soltanto a grossi soggetti investitori, mentre per i piccoli investitori vi deve essere un intermediario quale un broker o una banca.

Le società di broker Forex offrono principalmente tre tipologie di servizi:

  • Accesso al mercato finanziario delle valute
  • Strumenti finanziari con cui fare trading sul Forex
  • Piattaforme con cui piazzare gli ordini di compravendita

A questi se ne aggiungono anche altri come il servizio clienti, il calendario economico, gli strumenti di analisi tecnica, eventuali guide e video tutorial ed altro ancora, a seconda di ciò che il broker voglia offrire. Ad esempio, eToro presenta anche la funzione copy trading per copiare automaticamente i trader più esperti.

Cosa sono i broker del Forex

Trading sul Forex con broker CFD

Quindi, per fare trading sul Forex da casa ci si deve per forza rivolgere a un broker. Nel nostro corso, faremo riferimento ai broker CFD, che quindi forniscono CFD, strumenti che consentono di operare al rialzo e al ribasso sul Forex e altri mercati.

I CFD consentono di negoziare al rialzo aprendo posizioni “acquista” e negoziare al ribasso aprendo posizioni “vendi”. I Contratti per Differenza consentono di negoziare utilizzando un capitale decisamente più piccolo rispetto al valore sul quale si negozia. Per gli utenti base, la leva di 1:30 consentirà di fare trading su un valore di 1.000€ investendo soli 33€ circa.

Quindi, i CFD si presentano ottimali per chi desidera investire partendo da piccoli capitali, per poi crescere nel caso in base ai propri nuovi obiettivi.

Per altre informazioni sui CFD, vi rimandiamo alla lettura del nostro articolo sui CFD, che fa parte del corso completo ai CFD.

Esempi famosi di broker FX

E’ bene evidenziare che un broker Forex è bene che sia regolamentato, poiché solo se regolamentato potrà offrirvi le condizioni per fare trading in modo sicuroSul nostro sito trovate accesso solo a broker regolamentati e affidabili.

Un esempio di broker regolamentato e molto conosciuto è eToro. eToro è un broker regolamentato da CySEC e gestito dalla eToro EU ltd., società iscritta al registro Consob.

Un altro esempio è Plus500, un broker la cui piattaforma è adatta a tutte le tipologie di trader, sia base che avanzati, poiché personalizzabile.

Qui sotto trovate una lista di broker che consentono di fare trading sul mercato delle valute con differenti condizioni per gli utenti. Oltre ai due già menzionati in precedenza, si possono tenere in considerazione anche altri, ai quali abbiamo dedicato allo stesso modo delle guide specifiche e per i quali offriamo l’accesso ad un conto demo senza depositare. 

  • Broker: eToro
    Deposito Minimo: 200 €
    Licenza: Cysec 109/10
    • Copia i migliori Trader
    • Scelta TOP criptovalute
    *Terms and Conditions apply **Il 75% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando si scambiano CFD con questo fornitore. Dovreste considerare se capite come funzionano i CFD e se potete permettervi di correre l'alto rischio di perdere il vostro denaro.
  • Broker: plus500
    Deposito Minimo: 100 €
    Licenza: Cysec 250/14
    • Tra I migliori broker CFD
    • Ampia scelta Criptovalute
    *80.5% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro **Your capital is at risk (CFD service)
  • Broker: AvaTrade
    Deposito Minimo: 100 €
    Licenza: Banca Centrale d'Irlanda (No. C53877)
    • Webinar in Italiano
    • MT 4 e 5, APP AvaTrade GO
    *Terms and Conditions apply **Your capital is at risk (CFD service)
  • Broker: ROInvesting
    Deposito Minimo: 100 €
    Licenza: Cysec 269/15
    • Tecnologia avanzata
    • Formazione gratuita
    *Terms and Conditions apply **Your capital is at risk (CFD service)
  • Broker: Iq Option
    Deposito Minimo: 10 €
    Licenza: Cysec 247/14
    • Chat utenti in italiano
    • Deposito Minimo Basso
    *Terms and Conditions apply **Your capital is at risk (CFD service)

Come scegliere un broker Forex

La scelta del broker nel Forex è un passaggio fondamentale per poter operare in sicurezza e con professionalità. Una società seria può offrire tutti gli strumenti necessari per operare nel migliore dei modi, con un servizio di assistenza pronto a rispondere a tutte le eventuali domande sul servizio e sulla sua operatività.

In questo corso Forex arriveremo presto alla pratica, ma è importante prima di iniziare, scegliere il broker giusto. Questo perché internet è diventato una palude in cui crescono broker Forex come funghi e alcuni di essi oltre a non essere regolamentati non sono neanche dei broker! Detto ciò, risulta più chiaro perché scegliere un broker è un passo fondamentale, per chi vuole iniziare questa attività senza sorprese.

Un broker molto famoso per il Forex trading è eToro, che consente anche di copiare automaticamente i trader esperti scegliendoli in base alle caratteristiche che si preferiscono (anche in base ai profitti ottenuti in un determinato periodo).

Qui di seguito, andiamo a spiegare in che modo si debba scegliere un broker per non cadere male e restare su un percorso sicuro. Se invece vi interessa sceglierne uno tra i migliori, abbiamo pubblicato una lista dei migliori broker Forex in Italia.

Quando si decide di operare sul Forex così come su tutti i generi di mercati finanziari, lo si può fare tramite un broker Forex o una banca. L’intermediazione da parte di questi soggetti è obbligatoria, oltre che nella maggior parte teoricamente necessaria. Il perché è semplice: questi soggetti sono autorizzati.

La differenza che intercorre tra i mercati telematici di Borsa e quello del Forex consiste nella difficoltà di trovare banche disposte a investire sulle valute per conto dei clienti, perciò se è il Forex che vi interessa, nel 99% dei casi dovrete rivolgervi ad un broker online. Per anni, ad esempio, l’unica banca ad aver offerto la possibilità per operare sul Forex tramite una propria piattaforma è stata la Fineco.

Oggi la situazione è migliorata, soprattutto in fatto di costi di gestione e potenzialità operative (gamma di scelta, ad esempio). Ad esempio, vi sono altri ottimi broker Forex quali ad esempio eToro, uno dei leader assoluti del settore insieme a Plus500eToro e Trade.com.

Caratteristiche e condizioni da tenere presente nella scelta di un broker Forex

Ora vediamo più in dettaglio a quali particolari considerare attentamente per scegliere un Forex broker.

Alcuni dei parametri più importanti per scegliere un broker del Forex

Regolamentazione e licenza (effettive)

Innanzitutto, la cosa più importante da controllare è che il broker sia regolamentato e legale per l’Italia. Per farlo, occorre visitare la sua pagina ufficiale e scorrere fino a fondo pagina. Lì sono infatti presenti le informazioni relative alla regolamentazione: ente regolatore e numero di licenza su tutto.

Alle volte, è presente anche il numero di registro Consob, anche se in realtà non è necessario riportarlo. Per controllare se un broker è registrato alla Consob, basta vedere se la società che lo gestisce sia presente nell’elenco degli operatori iscritti sul sito ufficiale della Consob tra gli intermediari.

Tale operazione è un po’ complicata ma l’abbiamo fatta ovviamente per tutti i nuovi broker che abbiamo presentato man mano sul sito.

A proposito dell’ente regolatore, la maggior parte dei broker online operanti in Italia sono regolamentati da CySEC, autorità di Cipro, poiché la maggior parte delle società di broker hanno sede proprio a Cipro.

Conto Demo (meglio se senza deposito)

Un fattore molto pratico e senza dubbio indispensabile da considerare è dato dalla possibilità di praticare con un conto demo. Il conto demo vi consente di operare con la stessa piattaforma del conto reale ma per praticare con soldi virtuali. Si tratta dello strumento in assoluto più importante per imparare.

Offerta di prodotti Forex

Se volete operare sul Forex online, allora dovrete esser certi che un determinato broker offra i CFD che facciano al caso vostro. Ormai, tutti i broker offrono prodotti Forex, quindi sotto questo punto di vista non dovreste trovare mai sorprese. I broker da noi selezionati, offrono tutti quanti un Forex trading di qualità.

Ad ogni modo, se avete ad esempio il desiderio di negoziare su una coppia valutaria molto di nicchia, il problema potrebbe porsi. Per vedere se un broker offre la coppia valutaria da voi desiderata, visitate la sua pagina ufficiale e quindi selezionate “strumenti negoziabili” (o una voce simile) e quindi “Forex” (o una voce simile).

Le criptovalute non sono da considerarsi parte del Forex.

Spread

Un fattore più tecnico è dato dallo spread. Questo varia a seconda del broker e, all’interno della stessa piattaforma, a seconda della coppia valutaria.

Più lo spread è stretto, più è conveniente. Per questo motivo, se avete qualche coppia valutaria preferita, potreste valutare l’entità dello spread offerto dai diversi broker che state valutando.

Lo spread, come abbiamo visto in precedenza, consiste nella differenza tra prezzo bid e ask. Questo viene applicato all’apertura della posizione e rappresenta il compenso del servizio del broker CFD.

Deposito minimo

Parliamo di deposito minimo o versamento minimo. Non è necessario sia estremamente basso, ma di sicuro non deve essere alto. Ad esempio, 100 euro sono assolutamente accettabili, anche perché per avere un miglior bilancio occorre valutare più operazioni.  Operare con meno di 400-500 euro è sconsigliabile, ma ad ogni modo questo dipenderà anche da voi. Se il broker vi offre la possibilità di operare con 100 euro, vuol dire che è attento ad ogni tipologia di cliente.

Insieme al deposito minimo includiamo le modalità di deposito e prelievo. Oggi dovrebbero essere tutte disponibili, sia quelle virtuali come Paypal, sia tradizionali come le carte di credito o debito (Postepay), sia tradizionali come i bonifici.

Assistenza in Italiano

Il quarto elemento, anch’esso importante, è quello della possibilità di ottenere assistenza in italiano. Se avrete bisogno di chiedere informazioni o sciogliere i vostri dubbi, non dovrete aver bisogno di conoscere l’inglese.

Un buon broker dispone di un servizio clienti per tutti i paesi in cui opera e in diverse modalità tra cui email, telefono, chat.

Dettagli tecnici per la scelta del Broker Forex

Nella quarta lezione del nostro corso Forex abbiamo presentato alcune caratteristiche da tenere in considerazione per scegliere il broker Forex ma vi abbiamo rimandato a questa quinta lezione per quelle più tecniche per le quali c’è bisogno di una analisi più approfondita.

Le caratteristiche di cui vi parleremo in questa lezione al fine di scegliere i broker che più si addicono alle vostre esigenze sono:

  • Spread
  • Tassi di rollover
  • Lotto minimo
  • Tipologia di piattaforma
  • Leva Finanziaria

Per poter valutare queste caratteristiche, occorre anche sapere cosa sono, a cosa fanno riferimento. Perciò, in questa quinta lezione vedremo cosa sono, oltre a spiegare in che modo potrebbero rappresentare dei pregi o dei difetti di un broker.

Un broker che offre delle condizioni favorevoli per ciascuna di queste caratteristiche è eToro, divenuto molto famoso anche per il copy trading, per copiare in automatico i trader più esperti.

Dettagli tecnici di un broker importanti al fine della sua valutazione

Spread: importante per chi deve scegliere il broker Forex

Anche se ci torneremo più volte e per diversi motivi su questo argomento, è bene familiarizzare con gli spread sin da subito. Nella seconda lezione abbiamo visto cosa è lo spread, che per sintetizzare possiamo definirlo come il differenziale tra il prezzo di acquisto e il prezzo di vendita di una determinata coppia valutaria.

Questa differenza costituisce il guadagno del broker perciò più alto è lo spread su una determinata coppia valutaria, più guadagna il broker da ogni singola operazione su quella stessa coppia. Ovviamente, più guadagna il broker e più paghiamo noi, perciò occorre trovare un broker Forex che abbia degli spread bassi, almeno per i cross valutari sui quali desideriamo negoziare.

Più clienti ha un broker, ovvero più è “popolare”, più guadagnerà da singole operazioni e quindi più bassi potrà impostare gli spread. Per questo motivo, generalmente se sceglierete un broker molto conosciuto, potrete contare su degli spread più bassi.

Tassi di Rollover

Per spiegare cosa siano i tassi di rollover partiamo dalla parola “rollover” che significa “rinnovo”, ovvero la fine di un ciclo per l’inizio di un altro.

Tradotto in parole semplici, il rollover rappresenta il passaggio da un giorno di contrattazione a quello successivo.

Un’operazione che resta aperta dopo l’orario di chiusura sarà soggetta al rollover, ovvero al rinnovo per il giorno successivo.

Questa operazione è soggetta ad un tasso, chiamato tasso di rollover (positivo o negativo) che vedremo meglio in un articolo ad esso dedicato.

Lotto Minimo

Cosa è il lotto minimo negoziabile

Quando si negozia sui mercati, tra cui il Forex, vi sono dei lotti minimi sui quali è possibile negoziare. Questo dipende dallo strumento finanziario su cui si negozia.

Con il termine lotti si intendono delle determinate quantità di titoli o in questo caso di valute.

Più semplice è spiegarlo per le azioni: se ad esempio vogliamo acquistare azioni Amazon con CFD, possiamo farlo con un lotto minimo di 100 azioni, ovvero non potremo negoziare su 50 azioni, bensì almeno su 100. Questo rappresenta il lotto minimo per operare, ovvero il lotto minimo sul quale negoziare.

Tipologia di Piattaforma

La tipologia di piattaforma dipende dalla tipologia di broker, che solitamente è specializzato in un solo tipo di piattaforma. Per “tipologia” si può intendere o in base agli strumenti offerti, oppure in base al tipo di servizio offerto.

Nel Forex esistono due grandi tipologie di broker quali:

  • Dealing desk: di questa tipologia fanno parte i broker Market Maker
  • No Dealing Desk:  come ECN e STP

I broker di tipo market maker creano il mercato (sono dei market maker, per l’appunto) perciò le compravendite avvengono all’interno di un mercato parallelo a quello del Forex. Di questa categoria fanno parte i broker Forex CFD che menzioniamo sul nostro sito. Le quotazioni delle coppie valutarie si rifanno sempre a quelli del mercato reale, con delle variazioni per via dello spread.

Quando si desidera scegliere il broker Forex, la scelta del CFD è tra le più popolari nel settore, sia in Italia che all’estero.

Per quanto riguarda la leva finanziaria, vi rimandiamo alla lezione ad essa dedicata.

Passa alla lezione successiva – La leva finanziaria nel Forex

Broker Forex FAQ

Cosa sono i broker Forex?

Sono dei broker che offrono accesso al mercato Forex, ovvero al mercato valutario in cui negoziare su coppie di valute (es. Euro Dollaro).Come si fa trading con un broker FX?

Si apre un conto con il broker Forex che si preferisce, si accede ad una delle piattaforme di trading proposte dallo stesso e si seleziona la coppia valutaria sulla quale negoziare.Quali sono i migliori broker del Forex?

In questa lezione del corso trovi alcuni dei Forex broker più popolari in Italia.C’è conflitto d’interesse con i broker FX?

I broker regolamentati guadagnano in base al numero di posizioni aperte e al loro ammontare, ma non dall’esito delle operazioni effettuate.

Preferisci copiare i TOP Trader?

Da oggi è possibile copiare automaticamente i migliori trader al mondo con la piattaforma di eToro. Scelgi i trader più performanti che vuoi copiare e replica con facilità le operazioni. Scopri come funziona

Ultimo aggiornamento