Azioni Apple e Facebook: grandi novità

0
3190
azioni apple sotto i riflettori per l'arrivo di apple watch

azioni apple sotto i riflettori per l'arrivo di apple watchGrandi novità per Apple e Facebook, due tra i brand più amati al mondo e sicuramente più “all’ordine del giorno”, inteso come nostre giornate, nostra quotidianità, nostra vita. Almeno, per la maggior parte di noi. Nel caso siate riusciti a non diventare minimamente “dipendenti” da Facebook, vi facciamo i nostri sentiti complimenti, così come se non possedete neanche un apparecchio Apple. Scherzi a parte, questi due colossi hanno lanciato diverse bombe che possono interessare sicuramente gli investitori e i trader che ci seguono. Veniamo al dunque e sintetizziamole per poi snocciolarle:

  • Apple: ha annunciato il lancio del nuovo Apple Watch che sarà nei negozi ad Aprile
  • Apple: ha annunciato la vendita del nuovo Mc Book Air
  • Apple: ha annunciato il lancio di una nuova app per guardare TV e programmi esclusivi dal proprio dispositivo Apple, anche mobile, più il lancio di un nuovo modello più economico di Apple TV
  • Facebook: ha annunciato il lancio dei trasferimenti di denaro tramite chat (Messenger)

Non male come introduzione, non tanto per chi fosse interessato all’acquisto del prodotto, ma soprattutto per chi fosse interessato a negoziare su azioni Apple o Facebook con il trading online di CFD. Inoltre, c’è da precisare che per quanto riguarda i trasferimenti di denaro tramite chat e la app per la TV di Apple riguarderanno per ora solo gli utenti americani. Tuttavia, interesseranno gli investitori e trader di tutto il mondo! Ragion per cui: il nostro articolo!

Azioni Apple

Apple Watch

Veniamo prima ad Apple, che il giorno 6 marzo nel suo “Apple Event” ha annunciato che ad Aprile saranno in vendita sia il nuovo Apple Watch, sia il nuovo Mc Book Air, un notebook che se messo di profilo quasi non si vede. Leggerissimo e molto potente, dal design strepitoso, come ci ha abituato la società di Cupertino.

L’Apple Watch riveste una componente molto importante sia per il mercato di Apple, sia per il mercato di settore degli smartwatch in generale. Infatti, questo tipo di prodotto è in giro già da un po’, lanciato dalla concorrenza e in particolare da Samsung, Huawei e Motorola. I risultati ci sono stati, ma ben sotto le attese. Il prodotto, in pratica, non decolla. Per decollare, ci vorrebbe una marca che lo rilanci con un nuovo design, che crei una nuova MODA e che quindi faccia riprendere interesse anche per i prodotti più economici, o semplicemente con un altro design. Traduzione: se va bene l’Apple Watch, si riprenderebbero anche gli smartwatch della concorrenza.

Concorrenza a parte, l’Apple Watch si presenta in numerose forme, con cinturini intercambiabili e adatti a ogni tipo di tasca che si possa permettere almeno 399 dollari per il modello base. Cinturini intercambiabili significa che ce li si può scambiare anche con gli amici, oppure che si può tenerli nell’armadio e usarne uno a seconda di come ci si veste. Come fanno a non venire in mente parole tipo: geniale, moda, donne? La Apple in questo è imbattibile. I presupposti per un boom ci sono tutti.

La Apple è imbattibile anche per gli annunci: il metodo del disvelamento dei dettagli completi del prodotto ad un mese dal suo lancio è un modello ormai consolidato per la mela, che ha il merito di sapere tenere il mercato azionario per le corna e portarlo un po’ dove vuole. Infatti, prima di tale annuncio le azioni Apple sono cresciute sempre più, fino ad avere un momento di realizzi ad annuncio avvenuto, per poi riprendere con la nuova meta del giorno del lancio.

Dal momento del lancio effettivo potrebbe esserci un’altra svolta per le azioni Apple, che potrebbero vedere il loro valore salire e anche di molto. Infatti, la componente “moda” è davvero importante e Apple ci ha abituati a queste sorprese. Se l’Apple, sfruttando anche la congiuntura favorevole, dovesse mostrarsi come un potenziale “nuovo iPod”, sarebbe davvero un boom di acquisti e di richiesta di produzione.

A tal proposito, essendoci anche varianti “lusso” che arrivano a 10.000$ tappezzate di diamanti ma soprattutto in oro dal prezzo intorno ai 5.000$, se questi dovessero entrare nella moda indiana o cinese dei matrimoni, potrebbero essere venduti tanti Apple Watch d’oro da poter richiedere l’utilizzo di un terzo della produzione mondiale annuale di oro. In pratica, per produrre un quantitativo di 10 milioni di Apple Watch d’oro (per l’Asia non sono tanti) servirebbero 700 tonnellate d’oro, mentre la produzione annuale mondiale è di 2.200 tonnellate. Ciò avrebbe un determinato peso anche nel prezzo dell’oro, che già in risalita potrebbe certamente risalire un bel po’. Fantascienza? Pensate al numero di iPhone in giro per il mondo e quanti ce n’erano con i primi modelli. Apple può farlo. Dipende tutto dal come sarà considerato da coloro che fanno regali tradizionali in India e Cina, dato che in tali culture la tradizione del regalo in oro è praticamente sacra. Il punto da capire sarà questo: l’Apple Watch può essere ritenuto un regalo da festa religiosa? Da matrimonio? Se la risposta sarà sì, allora ecco che avremo una nuova rivoluzione. Azioni Apple alle stelle e prezzo dell’oro in salita. Almeno, questo prevederebbe la logica, ma occorrerà semprpe avere una situazione contestuale di riferimento. Ad ogni modo, ottimi spunti per investire e negoziare. Molto facile è essere della stessa idea.

Apple TV

Passiamo ora al fattore Apple TV. Molti di voi già conoscono la Apple TV intesa come il dispositivo che consente di vedere i contenuti di Apple sul proprio televisore. La novità, riguardo al dispositivo, è il lancio di un prodotto a minor prezzo (da 99$ a 69$), ma ancor più grande è la novità riguardante l’app, che consentirà di guardare 25 canali televisivi USA inclusi HBO, ABC, CBS, ed altri ancora che producono serie televisive. Ad esempio, la HBO è via cavo e produce serie TV molto seguite come Game of Thrones (Trono di Spade) e True Detective. Questo sarà uno dei tanti canali che gli utenti americani potranno vedere abbonandosi alla nuova app di Apple.

Apple in questo modo entra prepotentemente nel mercato delle telecomunicazione e offre all’utente un’offerta completa sia dal punto di vista del contenuto, sia dal punto di vista della usabilità. Per 30-40$ al mese si potranno vedere tutti questi contenuti anche in streaming e su ogni dispositivo Apple. Quindi tablet, iPhone e ancora non si sa se sarà possibile farlo su Apple Watch. Ad ogni modo, una rivoluzione che è già partita con la HBO che offre con HBO Now la possibilità di abbonarsi allo stesso modo a 14,99$. Lo stesso si potrà fare ad una cifra più alta per ben 25 canali. Questi includono anche notiziari, programmi sportivi e tutte le rubriche che già offrono, più i contenuti esclusivi come le serie TV, ovvero il fenomeno degli ultimi anni.

Per l’Italia sarà molto curioso vedere se e in che modo tale proposta potrà essere presentata, dato lo scenario attuale del sistema di telecomunicazioni tra Sky, Rai e Mediaset. Potrebbe rivelarsi una rivoluzione che potrebbe influire sul fattore canone RAI e sulla concorrenza tra Mediaset e Sky. Chissà, potremmo persino esclamare: Apple, salvaci tu. Scherziamo, ovviamente.

Facebook

I pagamenti via chat

La possibilità di effettuare pagamenti via chat è già presente sul mercato, offerta ad esempio da SnapChat. Con questa funzione, si possono traferire fondi tra i vari utenti che hanno collegato in via pregressa una carta di credito al proprio account. Sebbene, tali rivoluzion riguardino momentaneamente solo gli USA, potrebbero arrivare presto anche in Italia. Per quanto riguarda Facebook, tali pagamenti si potranno presto fare tramite Messenger, ovvero la chat “istituzionale” dello stesso. Come? Basterà collegare una carta di credito al proprio conto, entrare in chat, cliccare sull’icona del dollaro, digitare il pin e decidere l’importo. Dal secondo invio, basterà l’inserimento del pin e dell’importo.

Whatsapp

Come probabilmente ben sapete, Whatsapp è l’applicazione chat più famosa. Nel mondo, ben 700 milioni di utenti la utilizzano. Di chi è Whatsapp? Di Facebook, che l’ha acquistata l’anno scorso ad un prezzo simpatico di 19 miliardi di dollari. Cosa ne ha fatto? Niente. Fino ad ora.

Infatti, Whatsapp potrebbe e dovrebbe diventare il nuovo strumento di Facebook (oltre a Messenger) che consenta di effettuare trasferimenti di denaro ad altri utenti, in modo semplice e veloce. L’applicazione, indipendente dalla piattaforma di Facebook, riesce a compensare con Facebook anche le fasce di età più basse, quelle che si avviano all’apertura del primo conto bancario e quindi della prima carta di credito. Insomma, nuove leve da educare da subito alle nuove metodologie di pagamento.

Ma come saranno controllati questi pagamenti? Saranno tassati? Quali saranno i limiti? Questi dettagli ancora non li conosciamo e probabilmente in Italia verrebbero tutti intensificati. L’era è quella del pagamento elettronico, così come la sta pensando lo stesso governo Renzi. Arriveremo al pagamento tramite chat oltre a quello tramite POS? Solo il tempo potrà dircelo. Per il momento, trasferire denaro ad un contatto chat diventerà pura prassi negli USA, anche se rimangono aperte alcune questioni. Se da una parte si potrebbero innescare movimenti illeciti, dall’altra vi sarebbe sempre più tracciabilità degli utenti, dei loro movimenti, delle loro esigenze. Pure indagini di mercato a costo zero.

Conclusioni

Sia per quanto riguarda Apple, sia per quanto riguarda Facebook, si tratta di grandi colpi che potrebbero avere risvolti interessanti sul prezzo delle loro azioni, oltre che sulle nostre abitudini. Ciò che si potrebbe fare quindi è, per gli investitori dare uno sguardo alle azioni Apple e Facebook disponibili nei depliant presso gli sportelli bancari. Per i trader, interessarsi da subito ai movimenti di prezzo di rialzo o ribasso dei CFD su azioni Apple e azioni Facebook. Sebbene sia sempre più spesso il “tempo della rivoluzione”, non è detto che sia normale lasciarsele sfuggire.

Preferisci copiare i TOP Trader?

Da oggi è possibile copiare automaticamente i migliori trader al mondo con la piattaforma di eToro. Scelgi i trader più performanti che vuoi copiare e replica con facilità le operazioni. Scopri come funziona