Come investire su materie prime con Plus500

0
508
Come si seleziona una materia prima su cui negoziare su Plus500

Se si desidera investire in materie prime esistono varie modalità. Si possono ad esempio, comprare futures su materie prime per ottenere una rivalutazione nel breve termine, oppure, si possono acquistare al fine di mantenerli per qualche anno in modo da ottenere una plusvalenza sul lungo termine. Ancora, c’è la possibilità di effettuare investimenti su materie prime tramite il trading online con i CFD.

In questo articolo, in particolare, vedremo come si può investire su materie prime con Plus500, un broker molto conosciuto a livello internazionale, tramite il quale è possibile operare sfruttando una semplice connessione ad internet, in modo totalmente trasparente e sicuro, da qualsiasi tipo dispositivo.

 

Come si fa trading di materie prime su Plus500

Fare trading di materie prime su Plus500 si presenta come un’operazione dalla procedura molto semplice. La piattaforma Plus500 infatti presenta una interfaccia chiara ed intuitiva, decisamente accessibile anche per chi inizia.

Per investire su materie prime si può scegliere come alternativa la piattaforma di trading Plus500

Infatti, se ad esempio volessimo selezionare una determinata materia prima, ci basterà:

  1. entrare nella schermata “Negozia”
  2. scegliere la categoria “Materie Prime”
  3. cliccare sull’unica sotto-categoria disponibile “Popolari”

Se ad esempio, volessimo fare trading sull’oro, una volta selezionata la sotto categoria, le materie prime disponibili verrebbero visualizzate nella parte centrale dello schermo (vedi immagine sotto), da cui potremmo selezionare, per l’appunto, l’oro.

Come si seleziona una materia prima su cui negoziare su Plus500

A questo punto, il trader ovvero l’utente può decidere se comprare o vendere una materia prima su Plus500, ovvero operare al rialzo o al ribasso sul suo valore.

Cosa significa comprare una materia prima su Plus500?

Acquistare una materia prima su Plus500 significa aprire una posizione Long acquistando un CFD di tipo “Acquista”. Plus500 è un broker CFD, perciò quando si acquista un CFD di materie prime su Plus500, si negozia al rialzo sul valore dello strumento sottostante quotato in borsa.

Il CFD replica l’andamento del prezzo di quella stessa materia prima perciò, se il trader ha aperto una posizione Acquista, i profitti si verificheranno nel momento in cui quel valore registra un rialzo

Cosa significa vendere materie prime su Plus500?

Vendere delle materie prime su Plus500 significa aprire una posizione Short acquistando un CFD di tipo “Vendi”. Quando si “vende” un CFD su una materia prima con Plus500,  si negozia al ribasso sul valore dello strumento sottostante quotato in borsa.

Il CFD replica l’andamento del prezzo di quella materia prima, perciò se il trader ha aperto una posizione Vendi, i profitti del trader si verificheranno quando il valore di quella stessa materia scenderà.

Effettuare l’ordine di trading Oro su Plus500

Dopo aver analizzato il mercato ed aver preso la propria decisione (Acquisto o Vendita) si può passare all’ordine vero e proprio. In questa fase si chiariscono tutti i dettagli che permettono di aprire praticamente la posizione.

Qui sotto, vediamo la finestra relativa ai dettagli dell’apertura di una posizione di acquisto di materie prime su Plus500.

Dettagli dell'ordine di trading su Plus500

Come potete vedere, vi sono diverse voci alle quali prestare attenzione:

  • Contratti: rappresenta il numero di CFD di materie prime che si desidera negoziare
  • Utilizza la leva finanziaria: si tratta della leva finanziaria applicata. I CFD infatti sono strumenti con leva la quale consente di contrattare un valore di materie prime più alto rispetto all’investimento richiesto. Sulle materie prime, ad esempio, Plus500 applica una leva di 1:150 perciò si può negoziare su 15.000€ con soli 100€.
  • Margine richiesto: questo valore sta ad indicare il valore effettivo (senza considerare la leva) che il trader dovrà impiegare per quel tipo di operazione.
  • Stop Limit: strumento che serve per impostare un limite di profitto massimo oltre il quale chiudere in automatico la posizione.
  • Stop Loss: strumento molto simile al primo con il quale però si imposta un limite di perdita raggiunto il quale l’operazione deve essere chiusa.
  • Chiusura Garantita: un’opzione molto interessante non disponibile per tutti gli strumenti. Nello specifico permette di chiudere una determinata posizione nel momento in cui vi siano delle oscillazioni eccessive.
  • Acquista/Vendi: con questo pulsante si confermano le voci precedenti e si effettua l’ordine per le varie posizioni.

Come chiudere una posizione di trading Oro

Quando si desidera aprire effettivamente una posizione, abbiamo visto che occorre cliccare sul pulsante che appare in basso nella finestra della finalizzazione dell’ordine.

Quando, invece,  la si vuole chiudere, in quanto il risultato ottenuto è soddisfacente o perché si preferisce non tenerla aperta in seguito a risultati non convincenti, occorre cliccare sul pulsante “Chiudi”. Lo troverete nella finestra principale della piattaforma, sotto la materia prima che starete negoziando. Se avete aperto più di una posizione su una stessa materia prima, troverete più pulsanti “Chiudi” e potrete perciò chiudere singole posizioni.

Come chiudere una posizione di trading materie prime sulla piattaforma Plus500

A questo proposito è importantissimo sottolineare che per chiudere una posizione è fondamentale utilizzare il tasto di “Chiusura” in quanto, soprattutto i meno esperti, potrebbero aprire una posizione opposta (ad esempio aprire una posizione Vendi con l’intento di chiudere una posizione Acquista). Tale procedura è sbagliata.

Questi sono spunti ma per una formazione più completa e dettagliata vi invitiamo a consultare la nostra guida completa al trading CFD.

Da oggi è possibile iniziare a fare trading CFD con conto demo con questa piattaforma leader al mondo, autorizzata in Europa dalla CYSEC ed iscritta al registro CONSOB