Italgas: una buona scommessa tra le utilities?

0
2715

Italgas riesce a catalizzare l’attenzione degli acquirenti, dopo aver mostrato un andamento piuttosto dimesso negli ultimi mesi.

Italgas ha fatto il suo ritorno in Borsa dopo 13 anni lo scorso 7 novembre, quando le quotazioni sono partite da un prezzo pari a 3,998 euro. Nella prima seduta di scambi il titolo è arrivato a toccare un massimo intraday a 4,278 euro, da cui però ha avviato una progressiva discesa che a fine novembre ha visto i corsi testare la soglia dei 3,1 euro.
Da questo livello si è avuto un recupero durante il quale Italgas ha provato a più riprese ad avvicinare la soglia dei 4 euro, senza riuscire però a riconquistarla se non prima dell’ultima decade di marzo.
Dopo un breve consolidamento, il titolo ha ripreso la via dei guadagni e oggi sta provando a posizionarsi al di sopra dei massimi del mese scorso, spinto anche dalle positive indicazioni arrivate da Jefferies. Gli analisti hanno deciso di migliorare il giudizio sul titolo, cambiando strategia da hold a buy, con un prezzo obiettivo rivisitato verso l’alto da 3,6 a 4,6 euro.
Gli analisti vedono diversi motivi per puntare su Italgas, tra cui l’upside del dividendo e il momentum positivo dei risultati che con riferimento all’esercizio 2016 sono stati diffusi lo scorso 24 marzo.
I numeri sono stati apprezzati da diverse banche d’affari tra cui Mediobanca Securities che su Italgas ha un rating outperform con un target price a 4,4 euro. A scommettere sul titolo è anche Kepler Cheuvreux che invita ad acquistare con una valutazione obiettivo a 4,5 euro in attesa dell’aggiornamento del piano industriale 2017-2023, previsto a maggio o giugno, considerato il prossimo catalizzatore per Italgas.
Al coro degli ottimisti si aggiunge anche Banca IMI che suggerisce di aggiungere il titolo in portafoglio con un prezzo obiettivo ritoccato verso l’alto a fine marzo da 4,4 a 4,5 euro.
Dal punto di vista tecnico l’impostazione di Italgas si conferma rialzista e dopo una breve fase di consolidamento si potrebbe assistere ad ulteriori allunghi nel breve.
Operativamente si può valutare l’apertura di posizioni long sul titolo in caso di ripiegamenti in area 4 euro, con stop loss a 3,85 euro e obiettivo a 4,15 euro prima e a 4,3 euro in un secondo momento. In alternativa si può comprare Italgas su rottura confermata dei 4,15 euro, con stop sotto 4 euro e target a 4,3 euro in primis e a 4,45/4,45 euro in seguito.
Al momento sconsigliamo l’apertura di posizioni short sul titolo per il quale eventuali ripiegamenti saranno da sfruttare piuttosto per accumulare l’azione in portafoglio.

Preferisci copiare i TOP Trader?

Da oggi è possibile copiare automaticamente i migliori trader al mondo con la piattaforma di eToro. Scelgi i trader più performanti che vuoi copiare e replica con facilità le operazioni. Scopri come funziona